Come dare nuova vita ai capi di lana

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La lana è una fibra di origine naturale in quanto viene ricavata dalle pecore.
In inverno è sicuramente il tessuto maggiormente usato per i capi d'abbigliamento grazie al suo alto potere riscaldante e alla grande varietà di lavorazione, infatti con essa si riescono a creare capi d'abbigliamento caldi e sempre nuovi. Col passare del tempo, con il continuo utilizzo e lavaggio, tuttavia, la lana può subire dei danni, invecchiare o creare pelucchi ed è per questo che bisogna un po' ravvivarla e rigenerarla. Seguite quanto vi sveleremo e vi daremo delle idee per come dare nuova vita ai capi di lana.

26

Occorrente

  • bicarbonato - glicerina
  • acqua tiepida a temperatura costante
  • scocht e rasoio
  • conegrina - acqua ossigenata
36

Un inanestetico ed altrettanto diffuso problema della lana è... La barba. Questa si crea principalmente sulle lane sintetiche. Cos'è? Impossibile che non la conosciate: è quell'insieme di molteplici piccole palline di pelucchi che si formano sul capo d'abbiglimento facendolo sembrare trascurato, malandato e perfino sporco. Per risolvere questo inestetismo ci sono un paio di sistemi che richiedono enorme pazienza: lo schotch ed il rasoio. Il primo farà in modo di attirare i pallini al suo lato adesivo ma, il secondo sistema è maggiormente usato specie se se sono davvero tanti e la lana è di quelle lunghe. Una passata di rasoio per tutto il capo d'abbigliamento barbuto dovrebbe risolvere il problema definitivamente. Mi raccomando però alla delicatezza del tocco altrimenti si rischia di tagliare, oltre la barba, anche la lana!

46

Il più diffuso problema della lana è che può infletrire. Cosa significa? Semplice: si indurisce, perde elasticità e morbidezza e diventa, anche esteticamente, spesso inutilizzabile. Generalmente avviene perché il capo di lana viene lavato troppo spesso oppure in malo modo e quindi bisogna rimediare quanto prima. Il trucco sta nell'immergere l'indumento in un bagno di acqua tiepida in cui sarà sciolto del semplice bicarbonato di sodio. Quando sarà il momento di sciacquarlo, invece, è bene aggiungere nell'acqua del risciaquo della glicerina, altro prodotto che tende ad ammorbidire come se idratasse. Negli sciacqui, è importante utilizzare sempre la stessa temperatura dell'acqua, perché lo sbalzo e l'eventuale differenza tra le due, provoca proprio l'infeltrimento della lana.

Continua la lettura
56

Altro piccolo handicap della lana è quando viene ripescata dopo un'intera estate lasciata nell'armadio: la si ritrova totalmente ingiallita Per ridarle candore o almeno omogeneità di colore, basterà sciacquarla in un bagno d'acqua tiepida con dentro qualche goccia di conegrina o di acqua ossigenata a 20 volumi. Sciacquare poi abbondantemente, sempre a temperatura costante, e lasciare asciugare. Un consiglio: se sfilate un lavoro fatto a maglia e volete riutilizzare la lana, basterà lisciarla con dei bagni di vapore e farla poi asciugare con un po' di pressing casalingo, non vi mancherà la fantasia di come pressarla e vedrete che risulterà completamente nuova!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si dice che per riavvivare un capo infeltrito si può utilizzare un bango di latte

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come lavare i vostri capi di lana

Quando si ha a che fare con il lavaggio dei capi di lana non bisogna pensare sia semplice o normale farlo, infatti, il processo di lavaggio di questi tessuti è diverso rispetto agli altri, ed un errato lavaggio può causarne il rovinamento. Dunque, in...
Casa

Come riciclare i capi di abbigliamento

Puntualmente ogni volta che vi è un cambio di stagione mettiamo da parte sempre i capi di abbigliamento che promettiamo di usare, ma alla fine si ritrova sempre in un angolo dell'armadio la stagione dopo. Se invece ci rendessimo subito conto che quel...
Casa

Come pulire pellicce e capi in pelle

Quando finisce la stagione fredda vengono riposti negli armadi o nei soppalchi tutti gli indumenti pesanti, come per esempio i capi in pelle e le pellicce, ma spesso accade che quando li andiamo a riprendere li ritroviamo rovinati o sporchi. Sapete in...
Casa

Come non far stingere i capi colorati

La lavatrice, da sempre, è il primo alleato delle massaie: la sua introduzione ha sgravato tutte dall'impegno quotidiano di lavare a mano, per ore e ore. Per usarla al meglio occorre, però, destreggiarsi tra alcune indicazioni, le quali consentono di...
Casa

Come rimuovere macchie di pennarello dai capi delicati

Avendo dei figli piccoli, spesso ci si deve scontrare con macchie di pennarello su capi anche delicati. Comunque questo problema non riguarda soltanto i bambini, anche noi adulti spesso, grazie a un po' di distrazione, ci ritroviamo con una bella traccia...
Casa

Come stirare la lana

La lana è una fibra naturale che viene adoperata per molteplici utilizzi tra cui la creazione di soffici e caldi maglioni. Se un indumento di lana non viene sistemato in maniera corretta all 'interno dell' armadio può stropicciarsi e formare delle...
Casa

Come infeltrire la lana con gli aghi

Per infeltrire la lana si può procedere con acqua e sapone oppure con gli aghi. Quest'ultima tecnica è molto più semplice e meno ostica della prima. Non implica lo scolorimento della lana ed altri piccoli fastidi. Si potranno realizzare tanti simpatici...
Casa

5 cose da fare prima di trasferirsi in una nuova casa

Il trasloco rappresenta un passo importante nella vita che tanti devono fare non solo una, ma anche più volte. Per i primi mesi, cambiare casa sarà un po' come vivere una nuova vita, dato che parte delle abitudini quotidiane verrà inevitabilmente modificata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.