Come dare un aspetto a cascata al bonsai

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il giardinaggio appassiona moltissime persone e il poter esporre piante o creazioni curate con le proprie mani, rallegra l'ambiente e dona un tono di colore alla casa. Come ben sappiamo, i bonsai sono piante molto delicate, non semplici da far crescere e che necessitano di cure particolari. Alcune specie di piante tendono a sviluppare il fogliame e i rami in modo strisciante e, proprio queste risultano essere le migliori per essere educate allo stile che doni un aspetto a cascata, come per esempio il ginepro ad aghi. Vediamo insieme cosa ci suggeriscono i passi della seguente guida su come dare un aspetto a cascata al Bonsai.

27

Occorrente

  • fili metallici, vasi
37

Dopo aver scelto la pianta da far crescere si può iniziare l'iter per modificarne la chioma. Innanzitutto la prima cosa da fare è sicuramente sistemare la pianta in un vaso più grande e poi legare insieme i rami. Dopo che i rami saranno cresciuti correttamente da quel lato, scegliere quelli fondamentali che serviranno a donare l'aspetto di cascata alla pianta e, togliere quelli che risultano inutili al nostro scopo. Assicurarsi che la cima dell'albero non sia mai troppo inclinata, per evitare che si possa spezzare, quindi legarla e mantenerla in posizione eretta servendosi di qualcosa che possa fare leva sul tronco.

47

È bene assicurarsi che i rametti che fuoriescono dal tronco principale, siano ben legati in modo che rimangano in posizione orizzontale, senza che si inclinino verso il basso o verso l'alto, per garantire una buona riuscita estetica. Cercare di creare linee aggraziate con i rami laterali, separandoli se troppo ravvicinati, in modo che non si sovrappongano, al fine di realizzare una composizione ottimale e un buon colpo d'occhio. A questo punto raschiare delicatamente la terra alla base del tronco, in modo da riuscire a scoprire una parte delle radici. Procedendo in questo modo si darà al bonsai un aspetto naturale e non spento.

Continua la lettura
57

Trascorso il giusto periodo di tempo e la cascata di rami si presenta secondo le nostre aspettative, si può procedere a rinvasare la pianta in un vaso che generalmente viene usato per il bonsai. Ricordiamo di controllare che il vaso sia sufficientemente profondo in modo da assicurare la giusta stabilita'. Quando viene rinvasata la pianta sarà opportuno far passare attraverso i fori di drenaggio dei fili metallici che sorreggeranno la pianta. Il momento in cui le radici si presenteranno abbastanza solide e, in grado di poter sorreggere la pianta, i fili che facevano da ancoraggio, potranno essere definitivamente rimossi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

I principali stili di bonsai

Il bonsai è una rappresentazione in miniatura in forma di albero della natura.  La cura del bonsai è una vera e propria arte, è molto antica originaria della Cina, ma raggiunge livelli elevati in Giappone dove vengono perfezionati i metodi di coltivazione...
Giardinaggio

Come potare il bonsai

È doveroso ricordare che secondo la cultura orientale, il bonsai rappresenta il collegamento tra la terra e il cielo e quindi il simbolo del legame tra Dio e l'uomo. Per questo motivo ha, per gli orientali, un'importanza quasi religiosa che li induce...
Giardinaggio

Come Modellare Un Bonsai

Quella per i bonsai è una passione antichissima che ci è stata trasmessa dall'Oriente, precisamente dal Giappone, dove cresce la maggior parte di questi alberelli. Le tecniche di potatura e di modellatura dei bonsai sono tante e differiscono a seconda...
Giardinaggio

Come costruire una serra per bonsai

Se amate l'Oriente, con tutte le sue sfumature e sfaccettature, sicuramente ammirerete anche i bonsai, i piccoli alberi in miniatura la cui coltivazione ebbe origine in Cina, anche se oggi si associano prevalentemente al Giappone. Questi piccoli alberi,...
Giardinaggio

Come potare i bonsai

Nell'ultimo decennio è iniziata la mania del giardinaggio. Si sono diffusi in particolare le piante orientali, come ad esempio i bonsai. Piccoli ma davvero molto graziosi, i bonsai hanno bisogno di potatura regolare per mantenere la loro forma e lo stile...
Giardinaggio

5 curiosità sui bonsai

L’arte bonsai è qualcosa di estremamente antico ed elevato, un’arte che anche nel nostro Paese trova numerosi seguaci e moltissimi appassionati. Bonsai è l'arte di creare miniature di alberi coltivandoli per anni in un piccolo vaso. Con questa particolare...
Giardinaggio

Come preparare un bonsai su roccia

È importante dedicarsi ad un hobby nel proprio tempo libero, così da poter staccare la mente dai pensieri quotidiani e cimentarsi in varie attività. Tra le cose che si possono fare, è sempre una buona idea dedicarsi alla cura del proprio giardino...
Giardinaggio

10 piante ideali per ricavare un bonsai

I bonsai solo dei piccoli alberi in miniatura che vivono in vasi di dimensioni ridotte proprio per mantenere al minimo la crescita di questo tipo di pianta. I bonsai sono delle vere e proprie opere d'arte in miniatura, e sono dotati di un'eleganza e di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.