Come decappare il legno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Decapare (termine di origine francese "décaper" che significa letteralmente "togliere la copertura") il legno è un procedimento volto a rimuovere la patina superficiale di un oggetto per invecchiarlo o "rovinarlo". Per decapare un mobile e farlo diventare dello stile shabby-chic, occorre trattare il legno mediante delle semplici tecniche, che possono migliorare l'oggetto in questione o rovinarlo irrimediabilmente se non si è pratici nei lavoretti fai da te. Grazie a questa tecnica potrete restaurare in pochi e semplici passi qualsiasi manufatto in legno (mobili, travi a vista nel soffitto, tavoli da giardino e persino il pavimento). Per scoprire come decappare il legno correttamente procedete a leggere gli esaurienti passi di questa guida. Buona lettura e buon lavoro!

26

Occorrente

  • Guanti
  • Mascherina protettiva ffp3
  • Occhiali protettivi
  • Cera sbiancata in pasta
  • Cera per mobili chiara
  • Pezza per lucidare in lana
  • Spazzola metallica
  • Lana d'acciaio
36

Recuperare l'occorrente

Innanzitutto spostiamo il mobile da decapare in uno spazio aperto o in un luogo ben ventilato, onde evitare di respirare troppa cera o polveri pericolose sprigionate durante le varie fasi di lavorazione che potrebbero nuocere alla nostra salute. Se siamo costretti ad operare in un luogo chiuso, allora dovremo necessariamente indossare degli abiti protettivi: guanti antinfortunistici, una mascherina per filtrare le polveri finissime (suggerisco mascherine ffp3) e occhiali protettivi. Fatta questa doverosa premessa procediamo a decapare il mobile.

46

Rimuovere i vecchi strati di cera

Osserviamo attentamente le venature del legno (solitamente sono parallele ai lati lunghi del mobile), prendiamo una spazzola con le setole d'acciaio e cominciamo a trattare la superficie del manufatto in legno. Continuiamo a spazzolare con movimenti regolari finché non avremo riportato il mobile allo stato grezzo e i pori non saranno ben visibili. Dopo che avremo eliminato i vecchi strati di cera e "pulito" il mobile, dovremo continuare a spazzolare seguendo le nervature del legno, così da creare una rete di piccoli solchi. A questo punto, prendiamo un pezzo di lana d'acciaio, intingiamolo nella cera in pasta colorata con pigmenti bianchi e applichiamola sul mobile incrociando le direzioni (facciamo assorbire bene il prodotto nei solchi creati precedentemente). A lavoro ultimato lasciamo asciugare per circa un'ora.

Continua la lettura
56

Eliminare la cera in eccesso

In questa terza fase prendiamo un nuovo pezzo di lana d'acciaio e immergiamolo nella cera per mobili, quindi strofiniamo nuovamente la superficie del legno eliminando la cera applicata precedentemente. Attenzione: ricordo che non dovremo eliminarla totalmente, ma solo ed esclusivamente quella che riteniamo superflua (insomma quanto basta per rendere il mobile shabby-chic). Starà a noi decidere quale effetto desideriamo dare al nostro manufatto. Ultima operazione che dobbiamo compiere è la lucidatura: possiamo realizzarla con uno straccio di lana appositamente fatta (è possibile acquistarla nei negozi di fai da te) o con del lucido (liquido o spray).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come sbiancare le travi in legno

Il legno è uno dei materiali più popolari, utili e versatili utilizzati oggi nella costruzione delle case, sia ieri che oggi. In particolare, il legno viene utilizzato come cornice di sostegno per le case, sotto forma di travi. Come saprete le case...
Casa

Come stuccare mobili di legno

A volte in casa nostra ci sono vecchi mobili in legno che necessitano di restauro. Non tutti lo sanno fare perché la colorazione è difficile da riprodurre. A volte lo stucco per legno non funziona perché il tassello potrebbe risaltare sul disegno del...
Casa

Come rimuovere il mastice siliconico dal legno

Per sigillare il legno si può utilizzare il silicone. Il silicone è uno dei collanti più utilizzati. Bisogna dire che spesso durante l'utilizzo del silicone, si possono verificare delle sbavature sopra il legno che una volta essiccate sono poi difficili...
Casa

Come costruire una maniglia in legno

La casa rappresenta l'ambiente in cui ognuno di noi può esprimere se stesso in base ai propri gusti e alle proprie passioni, non è quindi un caso che all'interno di un'unità domestica si possano definire anche gli aspetti più particolari a proprio...
Casa

Come riparare il piede in legno del letto

Il legno è un materiale naturale che offre un fascino davvero impareggiabile. Il legno viene utilizzato in diversi ambiti per la produzione di tantissimi elementi. Uno degli usi che maggiormente sfruttano l'utilizzo del legno è senza ombra di dubbio...
Casa

Le principali tecniche per la lucidatura del legno

Il legno è un bellissimo materiale per la costruzione di mobili e accessori. Una casa ammobiliata con mobili di legno dà non solo quella incantevole sensazione di antico, ma conferisce anche uno stile invidiabile. Tuttavia, il legno è un materiale...
Casa

Come realizzare un corrimano in legno

Il corrimano risulta fondamentale per garantire la sicurezza degli utenti. La propria installazione dentro l'appartamento è obbligatoria secondo la normativa in vigore. In questo mondo dominato dal "fai da te", anche la creazione di un corrimano in legno...
Casa

Come verniciare il legno con lo smalto ad acqua

Col passare del tempo, le porte di legno, finestre o anche le nostre cornici, possono perdere la loro lucentezza, diventare opachi e perdere la loro vernice. Se non abbiamo alcuna voglia di chiamare ed assegnare questo compito a qualcuno altro, possiamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.