Come decorare con la tecnica del patchwork

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il patchwork è una tecnica con la quale si può dare vita a fantasie variopinte mettendo insieme tra di loro vari ritagli di stoffe, elementi cartacei ecc, di vari colori.
Il metodo classico di questo hobby è quello che permette di realizzare decorazioni di piccoli oggetti in polistirolo usando del tessuto e simili che verranno trattenuto sul supporto tramite impuntura, che può essere a petali, a stella, e il puntaspilli a foglie.
Ma oltre alla tradizionale tecnica si sono sviluppati anche altri metodi creativi molto efficaci, partendo da quelle basilari, che richiedono una minima conoscenza e manualità, fino a quelle complesse che richiedono uso di molteplici materiali diversi tra di loro e dell'esperienza.
Vediamo insieme di seguito alcuni consigli e esempi su come decorare con la tecnica del patchwork.

27

Occorrente

  • Ago e filo
  • Spilli
  • Forbici
  • Stoffa e materiale vario
37

I due attrezzi principali che dovrete assolutamente avere se volete cimentarvi nel patchwork sono il ago, e il filo. Ma oltre a questi due attrezzi avrete bisogno del materiale da lavorare, ovvero della stoffa che non utilizzate più e potete riciclare; forbici per poter ritagliare la stoffa e i vari materiali; spilli vari per poterla fissare mentre la cucite; ferro da stiro se il materiale da lavorare va reso liscio; e infine un'idea da quale iniziare e sulla quale basare il vostro progetto.

47

Usando il polistirolo come imbottitura per alcune realizzazioni, come possono essere delle palline di Natale realizzate con la tecnica di patchwork, può essere una scelta azzeccata. Infatti con il polistirolo in alcune occasioni si può anche evitare di usare l'ago e il filo, basterà creare dei intagli con un taglierino, tagliare la stoffa, o il materiale da lavorare, un poco più lunghi della misura del vostro progetto, e infilarla dentro gli intagli. In questo modo otterrete un prodotto omogeneo che non presenta parti di cucitura o unioni. Molto gradevole da vedere.

Continua la lettura
57

Prima di partire con le lavorazioni, si consiglia sempre di realizzare uno schizzo del lavoro che andrete a effettuare, per evitare sprechi di materiali, e avere una linea guida da seguire.
Se dovete cucire, prima realizzate un abbozzo di quello che poi sarà il vostro risultato finale. Per fare ciò, posizionate il materiale usato intorno alla sua imbottitura, fissandolo con dei spilli e simili, e una volta contenti del risultato raggiunto potete iniziare con le cuciture.
In questo modo potrete realizzare svariate realizzazione, dei porta cellulare in stoffa, rivestimenti per cuscini del vostro divano, palline di Natale come menzionato prima, e molto altro ancora.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usate la vostra fantasia, cercando però di abbinare i colori scelti con l'arredamento dell'ambiente che andrà a decorare
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Realizzare Le Piante Grasse Con La Tecnica Del Patchwork A Carciofo

In questa guida vedremo come realizzare le piante grasse utilizzando una tecnica che viene chiamata, tecnica del patchwork a carciofo. Vedremo dunque come realizzare in parte il cactus, ma soprattutto come realizzare il fico di india e anche il fiore...
Bricolage

Come fare quadri con la tecnica del patchwork

Vi sarà sicuramente capitato qualche volta di perdere molto tempo alla ricerca di un qualche complemento d'arredo per arredare il vostro ambiente, e dopo averlo trovato rendervi conto che oltre al costo elevato, l'oggetto in questione non ne valeva la...
Bricolage

Come decorare il vetro con la tecnica dello stencil

La tecnica dello stencil non è altro che un modo di decorare oggetti usando una maschera per creare forme con la vernice. È utile per realizzare insegne e decorare oggetti. Purtroppo è pure usato per imbrattare i muri della città. I writer, infatti,...
Bricolage

Come decorare una candela con la tecnica stencil

Al contrario di quanto in molti possano pensare, la tecnica dello stencil ha origini antichissime. Esistono delle prove che certificano che questa tecnica veniva già utilizzata dalle antichissime dinastie Ming in Cina. Questo metodo di decorazione è...
Bricolage

Come decorare il frigorifero con la tecnica del decoupage

Usando la tecnica del decoupage è possibile decorare ogni oggetto, i mobili e tutto quello che vi viene in mente. Questa tecnica consiste nello incollare delle immagini, o pezzi di riviste, giornalini, libri ecc, per creare effetti di decorazioni con...
Bricolage

Come decorare una abat-jour con la tecnica del decoupage

Ogni amante del bricolage non vede l'ora di arredare la propria casa con le sue creazioni. La cosa più semplice da fare, anche per i meno esperti, è decorare e rinnovare materiali o elementi già presenti in casa. Armiamoci quindi di buona volontà...
Bricolage

Come Decorare Un Paravento Con La Tecnica Del Décopatch

Decorare dei vecchi oggetti che conserviamo in casa da anni senza utilizzarli né valorizzarli, come vecchi mobili e soprammobili, è davvero un'attività creativa e stimolante. Decorare creativamente i nostri vecchi mobili ci consente di riciclare oggetti...
Bricolage

Come decorare la ceramica con la tecnica del terzo fuoco

La tecnica del terzo fuoco è così chiamata perché la ceramica che viene decorata subisce tre cotture. Questo tipo di decorazione permette di ottenere risultati molto precisi, ma richiede grande abilità e una mano ben ferma. La tecnica del terzo fuoco...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.