Come decorare il legno laccato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Trovare un hobby che soddisfi pienamente le proprie esigenze è molto importante. Che si tratti di musica, cinema, arte, letteratura o scienza, non importa. L'importante è che venga fatto volentieri e che ci dia tanta soddisfazione. Tuttavia, in periodi di crisi economica, come quella che purtroppo stiamo vivendo, non è sempre facile fare ciò che si vuole. Fortunatamente, esiste l'arte del fai da te che può venirci incontro e, facendoci spendere il necessario, risparmiando notevolmente sulla manodopera. Nella guida che segue parleremo di come decorare il legno laccato e quali efficienti tecniche usare. Generalmente la laccatura dei mobili serve soprattutto per ridurre la porosità del legno e renderlo lucido.

26

Occorrente

  • Cementite
  • Pennelli
  • Flatting
  • Alcool
  • Colori ad olio
  • Carta vetrata
36

Innanzitutto, per decorare il legno laccato bisogna prendere in considerazione alcuni aspetti molto importanti per la buona riuscita del lavoro. Tuttavia esistono tanti modi per interagire sul legno, quindi basterà conoscere innanzitutto la tipologia per poter agire di conseguenza. Esistono almeno due tipologie di azione per decorare il legno laccato. La prima è molto semplice e non richiede una preparazione specifica per il legno. La seconda, invece, è molto più elaborata, e quindi richiede un processo di lavorazione più lungo. Quest'ultima, però, rende molto meglio in termini di prodotto finale.

46

Se optiamo per il primo metodo, è necessario pulire adeguatamente tutta la superficie del legno da trattare. Per fare ciò, usiamo dell'ovatta e dell'alcool ma, anche un normale detergente andrà bene. Successivamente, attendiamo con pazienza che si asciughi il tutto. A questo punto, possiamo cominciare con la decorazione. Usiamo degli stickers autoadesivi, che successivamente si fisseranno con tutta la vernice. Se invece vogliamo procedere tradizionalmente, usando la cementite. Questa servirà per creare una base per i colori. La cementite si applica finemente, senza alcun spessore. Dopo l'essiccazione bisogna anche ridefinirla. A questo punto non resta che scegliere il colore da applicare.

Continua la lettura
56

Dopo aver accuratamente applicato la cementite, passiamo su tutta la superficie il flatting di protezione. Questa operazione è necessaria farla, a meno che non si lasci la laccatura originale. In caso contrario, passiamo a carteggiare con la carta vetrata. Con questo procedimento si potranno utilizzare soprattutto i colori ad olio. Grazie a queste tecniche i nostri mobili laccati avranno un valore aggiuntivo.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come rinnovare un mobile laccato bianco

Se abbiamo un mobile che non ci piace più non dobbiamo buttarlo per forza. Cambiare colore o riverniciare un mobile gli da un nuovo aspetto. Con l'arte del fai date e pochissimi strumenti possiamo avere un mobile come nuovo. In questa guida vedremo come...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Come imitare il legno di quercia

La quercia è un albero maestoso, spettacolare e longevo. Il suo tronco è robusto e la sua chioma è folta e di forma tondeggiante. Il suo legno è unico in qualità, molto pregiato anche se un po duro da lavorare. Diciamo pure che per le sue proprietà...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare una carriola con le assi di legno

Se amiamo il giardinaggio è molto probabile che avremo bisogno di una carriola. Possiamo comprarne una già pronta in qualsiasi negozio di giardinaggio. Oppure possiamo risparmiare e costruirla da noi utilizzando semplicemente delle assi di legno. Possiamo...
Materiali e Attrezzi

Legno lamellare: consigli per la scelta

Il legno lamellare è un materiale speciale che si presta a numerosissimi utilizzi creativi e di design nel campo dell'arredamento e della costruzione di mobili, oggetti e forniture fai da te. Il legno lamellare rappresenta una tipologia particolare di...
Materiali e Attrezzi

Legno: gli attrezzi per lavorarlo

Ogni materiale ha i suoi strumenti, e il legno non è di certo esente da questa regola. Per lavorarlo in modo in modo efficace e sicuro, ci sono molto attrezzi che si suddividono principalmente in utensili manuali, che sono alimentati solo ed esclusivamente...
Materiali e Attrezzi

Pregi e difetti del legno lamellare

Quando si parla di legno lamellare ci si riferisce a un tipo di materiale strutturale abbastanza solido e e resistente. Questo genere di materiale si ottiene incollando tra di loro delle tavole di legno che seguono a loro volta dei criteri di classificazione...
Materiali e Attrezzi

Come eliminare una bruciatura dal legno

Il legno è un materiale che non manca mai nelle nostre case. Tutti noi nelle proprie abitazioni abbiamo almeno un mobile antico, o una porta di legno, o il pavimento in parquet, o un tavolo di legno, o un piano di lavoro in cucina e tantissime altre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.