Come decorare un tavolino imitando la radica di noce

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

In commercio esistono tavoli di dimensioni, forme, colori e materiali differenti; difatti vengono costruiti diversi perché ogni casa è arredata in maniera differente. Ad esempio: per le case moderne si indicano tavolini in vetro, in acciaio in metallo, mentre per un arredamento in arte povera o in stile classico è indicato acquistare tavolini in legno. Il legno si presenta in natura con venature differenti, esistono vari tipi di legname, che spaziano dalla radica di noce, al ciliegio, al frassino e al legno massello. Ogni tavolino presenta venature differenti e in questa guida sarà illustrato come decorare un tavoliono imitando la radica di noce.

25

Occorrente

  • tavolino
  • colori acrilici
  • olio di lino
  • primer
  • pennelli piatti di varie dimensioni
  • vernice lucida e opaca
  • cartoncino
35

Per procedere con la decorazione, è sempre bene indossare dei guanti in plastica sottile; inoltre sarebbe bene mettersi in una stanza da lavoro per non sporcare o se non se ne possiede una, stendere dei fogli di giornale in terra. Posiziona il tavolino per il verso del dritto e dai una passata di primer, che servirà a rendere più brillante e duraturo il colore successivo.

45

Prendi un pennello piatto, di grandi dimensioni ed estendi una prima mano di colore bianco su tutto il tavolino, in modo da uniformare il fondo. Quando si sarà asciugato, ungi l'intera superficie del mobile con olio di lino, affinché il colore penetri meglio. Usa un pennello piatto di dimensioni medie, passando delle pennellate irregolari e trasversali con i vari colori che si sono approntati: terra, giallo e terra bruciata, mescolati con olio di lino per ritardare l'asciugatura. Per sfumare i contorni, si può usare una spugna o un pennellino piatto di piccole dimensioni.

Continua la lettura
55

Per dare l'effetto dei disegni della radica, strappa un pezzo di cartoncino trascinalo sulla superficie con una spatola, tracciando dei semicerchi e avendo cura di lasciare degli spazi tra un semicerchio e l'altro. Una volta fatto questo lavoro sul ripiano, per le gambe del tavolo ripeti la stessa operazione, usando un pezzetto di cartoncino più piccolo. Negli spazi rimasti si possono disegnare i nodi caratteristici della radica, usando dei pennelli di varie misure. Una volta che sei soddisfatto del risultato, lascia asciugare il tavolino per una notte intera; poi passa prima la vernice lucida e in seguito quella opaca. È indicato inoltre, prima di eseguire questo tipo di procedura, di scartavetrare per bene la superficie del tavolino, utilizzando una carta vetrata a grana grossa, rimuovere ogni residui di sporcizia e procedere con il lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Errori da evitare nell'uso di un passepartout

Se tra i nostri hobby abbiamo quello di montare dei dipinti in una cornice, ed intendiamo utilizzare il classico ed elegante passepartout, è importante rispettare alcune linee guide ben precise per massimizzare il risultato. A tale proposito nei passi...
Bricolage

Come selezionare il legno per la costruzione di un tavolino

Se vi piace il fai da te, avete un'anima originale e creativa e vi ritrovate spesso ad aver bisogno di alcuni oggetti per la casa, ma non avete molto denaro né tempo da investire, perché non sfruttare questa fantasia a vostro vantaggio? Uno dei tanti...
Bricolage

5 Idee per tavolini shabby chic

Forse non tutti conoscono lo stile shabby chic. Vi basti sapere che questo genere sta dettando tendenza e stile in materia di arredamento. La parola shabby significa logoro. Viene spontaneo domandarsi che cos'ha questa parola di così ricercato da essere...
Casa

Come rivestire di mattonelle a mosaico un tavolino di legno

Molte volte i mobili che possediamo rimangono inutilizzati o non abbiamo la possibilità di sfruttare tutte le loro possibilità. In questa categoria ritroviamo i tavolini in legno. Difatti questi sono spesso lasciati in disuso e non hanno alcuna utilità,...
Bricolage

Come realizzare un tavolino da caffè con le cassette di frutta

Ottenere da elementi di riciclo degli oggetti di design in grado di abbellire la nostra casa è il sogno di molti. Quante volte abbiamo buttato oggetti pur di fare spazio in casa, trascurandone le potenzialità? In altri casi invece abbiamo rinunciato...
Bricolage

Come realizzare un tavolino per il soggiorno con i pallet

Ecco pronta una bellissima ed interessante guida, molto utile, nei confronti di tutti i nostri lettori, che sono amanti non solo del classico ed in intramontabile metodo del fai da te, ma anche del famoso riciclo creativo. Proprio così, tenteremo questa...
Casa

Come realizzare un tavolino in sughero

In questa guida vi spiegherò brevemente come realizzare un tavolino in sughero. Spesso in quest'epoca i tavolini in sughero possono sempre tornare utili. Specialmente se avete bisogno di un piano d'appoggio che abbia una superficie morbida e omogenea...
Bricolage

Comecreare un tavolino con intarsi

Un intarsio in legno crea contrasto con la superficie liscia di un mobile ed è un elemento di design interessante, per qualsiasi complemento d'arredo, viene realizzato come una cornice di forma quasi sempre geometrica. I tavoli con intarsi sono oggetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.