Come decorare un vaso in maniera originale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se con la creta abbiamo realizzato un vaso oppure ne ricicliamo uno in casa, possiamo decorarlo in vari modi e soprattutto in maniera originale, usando alcuni oggetti, oppure adottare delle specifiche tecniche tipo quella del decoupage. A tale proposito, ecco una guida su come procedere per questa particolare finitura del vaso.

25

Occorrente

  • Calzini
  • Forbici
  • Vasi
  • Riviste e giornali
  • Colla vinilica e pennello
  • Flatting lucido
35

Iniziamo il nostro progetto recuperando tutti i vecchi calzini di nylon che abbiamo nei cassetti. Lo scopo è di donare al vaso da decorare una certa vivacità. Prendiamo quindi quest'ultimo che desideriamo rivestire e se riusciamo, cerchiamo di abbinare il colore dei calzini scelti a quello dei che inseriremo, quindi rossi se preferiamo le rose, oppure bianchi se optiamo per delle margherite o per i ciclamini.

45

Prendiamo adesso la misura del vaso da decorare avvicinandolo al calzino e procediamo tagliando la parte necessaria per ricoprire il vaso. Utilizziamo un paio di forbici che taglino bene i tessuti così da avere i bordi dritti e regolari. Ricordiamo che dovremmo utilizzare la parte del piede, mentre andremo ad eliminare la parte reggente che risulta molto più difficile da allargare. Problema che potrebbe presentarsi qualora il vaso fosse troppo grande. Procediamo con la nostra decorazione anche se notiamo delle smagliature nelle calze, a lavoro terminato non si noterà. Una volta tagliato il calzino su misura, dovremmo farci aiutare da qualcuno a tenere il vaso sollevato. Dovremmo infatti procedere allargando la calza con entrambe le mani e infilarla sul vaso evitando di formare pieghe. Se notiamo che il calzino è troppo lungo, possiamo decidere di tagliarlo in prossimità del bordo del vaso oppure arrotolare la parte in eccesso che creerà un rilievo. Pochi e semplici passaggi e il nostro vaso ha cambiato completamente aspetto.

Continua la lettura
55

A questo punto dopo aver praticamente descritto come rivestire in maniera originale un vaso con dei calzini, ecco di seguito un altro esempio su come rendere originale la decorazione. Nello specifico si tratta di prendere delle riviste con carta lucida, e sagomare alcune pagine da applicare poi sul vaso preventivamente ricoperto in tutte le sue parti con un spennellata di colla vinilica. Dopi aver steso bene la carta e senza alcuna grinza, il vaso sarà davvero perfetto e soprattutto originale e lucido. Se invece optiamo per dei fogli dei giornali, allora essendo ruvidi ed opachi, alla fine del flatting trasparente è un'ottima idea per preservare questa sorta di decoupage e nel contempo rendere la superficie del vaso liscia, setosa ed idrorepellente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come riutilizzare i calzini vecchi

Ai nostri giorni il riciclare vecchi oggetti sembra un'abitudine del tutto desueta, il consumismi ci spinge sempre a buttare quello che non utilizziamo più e a comprare nuovi oggetti. Riuscire a riutilizzare degli oggetti di uso quotidiano è invece...
Cucito

Come rammendare i calzini

I calzini sono un vero e proprio incubo; a volte sono spaiati, ma abbastanza frequentemente compaiono dei buchi. Questo problema può essere risolto imparando a rammendare. Riuscire a fare qualche piccola riparazione con ago e filo è sicuramente utile...
Cucito

Come realizzare un fantoccio con un vecchio calzino

Ogni genitore ha il desiderio di vedere il proprio bambino divertirsi con i giochi tipici della sua età. In questa guida imparerai come realizzare un fantoccio con un vecchio calzino. Un modo divertente per stimolare la creatività e il gioco dei bambini...
Cucito

Come ricucire una calza

Calze e calzini da ricucire, che passione! Capita che i calzini si buchino, soprattutto perché si è scelta una misura troppo piccola rispetto al piede, o dipende dal tessuto della calza oppure dalla scarpa che siamo soliti indossare. Capita che dopo...
Cucito

Come costruire il pupazzo di un indiano da un calzino

All'interno della presente guida, ci concentreremo sulla realizzazione di un bel giochino fai da te, molto simpatico, per i nostri piccoli, in modo che possano sorridere e giocarci un po'. Infatti, andremo a spiegarvi la procedura per comprendere Come...
Cucito

Come realizzare dei calzini antiscivolo

I calzini antiscivolo sono una grande comodità per chi vuole stare in casa in relax, senza la costrizione di ciabatte o di scarpe. Essi rappresentano soprattutto una grande soluzione per i più piccoli che tendono a girare scalzi per casa, con la possibilità...
Cucito

Come creare una fascia per capelli con dei vecchi calzini

Quante volte ci sarà capitato di notare dei buchi o delle zone più consumate nei calzini e di buttarli via senza pensarci su più di una volta. Quello che maggiormente trascuriamo è il fatto che, tranne le parti bucate e/o consumate, che normalmente...
Cucito

Come realizzare i calzini all'uncinetto

I calzini all'uncinetto possono essere realizzati sia con la lana che con il filo; sono dei capi molto particolari e possono essere indossati sia per uscire, che per andare a dormire, soprattutto in inverno quando fa freddo, poiché mantengono i piedi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.