Come decorare una Candela con foglie secche

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I colori delle foglie autunnali sono molto belli da vedere e conservarli sarebbe davvero ottimo, proprio per godere della loro armonia. Durante il periodo autunnale, quando le foglie cadono, lo possono fare in modo poetico direttamente sulla cera avorio, riuscendo a creare delle particolari candele che mostrano un piacevole gioco di colori e riflessi luminosi. In questa guida, vi spiegherò come utilizzare le foglie secche per decorare una candela, in modo da dare un po' di colore ad un oggetto che può diventare un bel soprammobile o un centrotavola molto colorato e simpatico. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Candele a cero color avorio profumate al muschio bianco
  • 50 gr di cera opaca bianca
  • Olio per candele profumato al muschio bianco
  • Foglie secche
  • Pentolino
36

Anzitutto, la prima operazione da compiere consiste nel liquefare a bagnomaria la cera bianca opaca, a fuoco basso, cosicché si sciolga in modo uniforme e non si bruci. Dopo aver fatto ciò, dovrete procedere col profumare il liquido ottenuto con dieci gocce di olio al muschio bianco (è possibile ovviamente utilizzare ogni tipo di essenza voi preferiate). Procedete ad intingere dolcemente le foglie, una alla volta, nella cera sciolta, quindi fatele aderire perfettamente alla superficie della candela ed attaccatele, stendendole bene con le mani: in questo modo, riuscirete ad avvolgere delicatamente la candela.

46

Per eseguire un buon lavoro, nel momento in cui attaccate le foglie alla candela, sarebbe opportuno sovrapporle leggermente fra loro, in maniera tale da riuscire ad ottenere una composizione armonica e visivamente molto delicata. Quando lo strato di cera sulle foglie si sarà completamente solidificato, procedete ad immergere velocemente tutta la candela nella cera ancora sciolta, tenendola per il suo stoppino. Successivamente, procedete facendo sgocciolare la cera (facendo attenzione a non scottarvi) e lasciando solidificare completamente la candela, in modo che risulti del tutto stabile.

Continua la lettura
56

Tuttavia, prima di procedere a fissare le foglie secche sulla candela, dovrete pulire accuratamente la loro superficie con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool, dopodiché asciugatele con cura. Inoltre, per evitare di scottarvi, sarebbe opportuno utilizzare una pinzetta per riuscire ad immergere le foglie nella cera e avere la superficie completamente ricoperta di cera, che favorirà l'attaccatura delle stesse alla candela in modo permanente. Ovviamente, questa operazione può essere effettuata su qualsiasi tipo di candela, di qualsiasi dimensione essa sia. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare delle decorazioni con foglie secche

In autunno le foglie secche iniziano a cadere dagli alberi, creando dei veri e propri tappeti. Specie per chi ha un giardino per quanto belle da vedere, diventano piuttosto fastidiose, portando le persone a spazzarle via. Tuttavia è importante sapere...
Bricolage

Come realizzare quadri con le foglie secche

La guida che andremo a sviluppare, si occuperà di arte. Per essere più precisi, come avrete facilmente compreso tramite il titolo che abbiamo posto inizialmente alla guida, ora ci dedicheremo a spiegarvi, in soli tre passi, come realizzare quadri con...
Bricolage

Come realizzare una bambolina e un uccellino con le foglie secche

Creare semplici giochi o decorazioni con oggetti di recupero è un'esperienza gratificante e coinvolgente, specialmente se lavoriamo assieme ai nostri figli stimolando la loro (e nostra) creatività. Ecco allora che da una passeggiata nel parco dietro...
Bricolage

Come decorare una candela con la tecnica stencil

Al contrario di quanto in molti possano pensare, la tecnica dello stencil ha origini antichissime. Esistono delle prove che certificano che questa tecnica veniva già utilizzata dalle antichissime dinastie Ming in Cina. Questo metodo di decorazione è...
Bricolage

Come decorare con la cera una candela con motivi floreali

Creare oggetti fatti a mano è una vera passione. Mette in moto la nostra creatività e fantasia; per questo è molto utile farlo insieme a dei bambini, perché è un momento altamente formativo e di crescita. In questa guida voglio mostrarvi come decorare...
Bricolage

Come decorare un vaso da fiori con conchiglie e candela

Una composizione floreale con delle conchiglie e una candela evoca la calda atmosfera di una giornata al mare. Essa potrebbe anche diventare un meraviglioso centrotavola, mediante il quale abbellire qualche angolo della vostra abitazione.Avrete l'opportunità...
Bricolage

Come decorare con le foglie di magnolia

Le passeggiate sono un'ottima occasione per raccogliere materiali naturali da utilizzare nei lavoretti creativi: sassi, gusci, rametti, fiori, foglie... Ogni elemento è utile per realizzare oggetti e decorazioni, da regalare agli amici o a se stessi,...
Bricolage

Come decorare un vaso con fiori secchi e candela

Creazione originale e di sicuro successo, la composizione di fiori secchi in un vaso di terracotta è ideale per riprodurre un'atmosfera suggestiva e romantica, per decorare con eleganza e raffinatezza la tavola; oppure può diventare un elemento utile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.