Come decorare una credenza

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se in cantina o in soffitta avete una vecchia credenza che non potete utilizzare poiché non si adatta al design impostato in casa, allora vi conviene intervenire con delle tecniche di decorazione appropriate, in modo da renderla facilmente inseribile nel contesto. In riferimento a ciò, ecco dunque una guida su come decorare una credenza.

25

Occorrente

  • Carta vetrata
  • Collante
  • Ritagli di riviste
  • Stoffa
  • Pennelli
  • Vernici acriliche opache e lucide
  • Aceto
  • Pennellino sottile
35

Acquistare dei colori acrilici

La prima cosa da fare consiste in una fase di carteggio per eliminare il vecchio strato di vernice, dopodiché si può partire con una riverniciatura, che è la cosa più semplice e immediata da fare, oppure optare per delle applicazioni o dei disegni. Basta solo capire che effetto si vuole ottenere. Se infatti si ama lo stile shabby chic una buona idea sarebbe quella di impiegarlo per la rivitalizzazione della vostra vecchia credenza. Tutto ciò che vi serve è acquistare dei buoni colori acrilici, evitando però delle tonalità troppo forti e che possibilmente devono essere alquanto opache anziché lucide.

45

Applicare della carta

Se invece volete creare qualcosa che sia di tendenza, optate per delle vernici con colori moderni. Il bianco e nero sono molto di tendenza e donano modernità alla vostra casa. Ma è possibile scegliere qualsiasi colore vi piaccia. Se siete appassionati di fumetti o comunque di disegni, potete applicare le pagine di carta utilizzando acqua e colla vinilica. Li incollerà perfettamente e per rifinire i dettagli e far sì che la carta non si rovini, dopo che si è asciugata perfettamente, ci vorrà almeno una giornata intera, potete passare delle mani di vernice di finitura. Potete scegliere sia quella lucida che opaca, dipende solo dal vostro gusto. Lo stesso procedimento lo potete utilizzare per la stoffa. Anche questa è molto usata per rivestire mobili e credenze e magari potete abbinarla con della pittura, così da non rendere troppo pesante il suo aspetto.

Continua la lettura
55

Creare l'effetto legno vivo

Se la vostra credenza intendete inserirla in un ambiente cucina in stile tipicamente rustico tipo arte povera, allora con c'è niente di meglio che creare sulla sua superficie un effetto legno vivo. Per eseguire il nuovo maquillage, dopo aver carteggiato la credenza e provveduto alla tinteggiatura con la vernice acrilica, potete poi applicare (prima che quest'ultima si essicchi), dell'aceto con un pennellino sottile del tipo che si usa per i quadri. Grazie a questo prodotto riuscirete infatti a creare le naturali venature del legno e i relativi nodi. Alla fine si può ottimizzare il risultato con del flatting, a meno che non abbiate già optato per una vernice a base lucida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come restaurare una credenza

Chi ha la passione per il fai da te ha spesso a che fare con il restauro di mobili. Ridare nuova vita ad un qualsiasi complemento d’arredo richiede grande attenzione, non solo per ciò che concerne le fasi della lavorazione ma anche, in relazione alla...
Altri Hobby

Come riparare le cerniere di una credenza in legno

Ogni volta che si rompe qualcosa all'interno della nostra abitazione, la prima cosa che facciamo e chiamare un esperto nel settore, in modo che possa eseguire la riparazione in maniera perfetta, ma con una spesa che la maggior parte delle volte risulta...
Bricolage

Come costruire una credenza in legno di noce

Chi ha l'abitudine di realizzare molti oggetti e pezzi di arredamento con le proprie mani, quindi applicando delle tecniche del Fai Da Te, sa benissimo quanta cura, pazienza e capacità sia necessaria per fare un lavoro pulito, ben curato e che duri a...
Bricolage

Come modificare un mobile credenza per la cucina

La credenza è da sempre un elemento d'arredo non solo pratico e funzionale ma anche elegante, che dona quel tocco nostalgico e romantico che ogni casa dovrebbe avere. La credenza, è un mobile costituito da una struttura, solitamente in legno, dove nella...
Bricolage

Come realizzare una credenza in stile shabby chic

Se anche voi conservate nella vostra cantina o in soffitta dei vecchi mobili in disuso, pieni di polvere e in alcuni casi anche malandati, magari messi da parte in seguito a qualche precedente trasloco o acquisto poi accantonato, allora è finalmente...
Casa

Come costruire una credenza

La credenza, specie se posizionata in un angolo del soggiorno, è un perfetto mobile per riporre i nostri bellissimi servizi, al riparo non solo dalla polvere ma anche da piccoli incidenti domestici, spesso provocati dalle mani maldestre dei nostri figli....
Bricolage

Come Abbellire La Credenza In Stile Provenzale

Per arredare il proprio appartamento, lo stile provenzale risulta essere attualmente uno dei più apprezzati e desiderati dalla maggior parte della gente. Ciò che caratterizza particolarmente questo meraviglioso stile risulta essere la presenza di specifiche...
Bricolage

Come creare un nascondiglio segreto nella credenza

Non bisogna essere degli amanti dei film come Batman o l'agente 007 per desiderare un nascondiglio segreto in cui mettere al riparo gli oggetti a cui tenete particolarmente. Con un po' di bricolage e divertendoci si può ricavare una credenza segreta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.