Come dipingere la grata

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

D questi tempi saper svolgere gran parte dei lavori domestici più comuni risulta necessario per rinnovare l'aspetto della propria abitazione affinché non appaia vecchia o consumata. Alcuni di questi lavori risultano tra i più facili e che anche un bambino potrebbe eseguire. Altri però non sono per niente facili e necessitano di una propria istruzione in modo tale che il lavoro non danneggi l'aspetto della vostra dimora. È proprio in questa lista che rientra il saper dipingere la grata della propria casa. Infatti questo lavoretto domestico non è facile come sembra, ma anzi risulta essere tra i più difficili che si possano eseguire per ringiovanire lo stile della vostra abitazione, vediamo quindi come dipingere la grata.

26

Occorrente

  • Una spazzola per ferro
  • Un antiruggine
  • Un pennello
36

Preparare la grata alla pittura

Inizialmente sarà necessario pulire la grata scelta dalla ruggine formatasi nel tempo. Per farlo dovrete spazzolare il pezzo con una spazzola di metallo. A questo punto, per rimuovere ulteriori impurità, vi basterà passare della carta abrasiva nelle zone più arrugginite, così da renderle quasi come se fossero appena state costruite. Per quanto riguarda la ruggine invece, vi basterà pulire la grata con un pezzo di stoffa pregno di acquaragia. Potrete inoltre evitare che la ruggine si riformi passando lo stesso straccio, stavolta imbevuto di antiruggine, su tutta la grata, oppure con una bomboletta spray.

46

Applicare il colore sul pezzo scelto

Arrivati a questo punto, è essenziale iniziare ad applicare il colore sulla grata. Quindi vi basterà scegliere il colore che considerate il più adatto al vostro pezzo e con il quale pitturerete la vostra grata. Inizialmente con un pennello grande, per togliervi la parte più grande del lavoro, infine i dettagli li dovrete ripassare con un pennello fine, facendo attenzione a riempire ogni piccolo spazio e ogni angolo. Per evitare che il colore crei macchie sarà necessario che rivestiate la grata con della carta di giornale, ovviamente solo gli estremi. A questo punto vi basterà solo lasciare ad asciugare la vernice per qualche ora, evitando qualsiasi tipo di contatto.

Continua la lettura
56

Finalizzare la pittura

Come ultimo passaggio dovrete passare un guanto di gomma più volte su tutta la grata, in modo da togliere residui che non si sono del tutto asciugati e che altrimenti potrebbero macchiare la grata, compromettendo l'intero risultato finale. Potrete sicuramente eseguire questo lavoro domestico non completamente in solitario, contattando magari un amico, invece di un professionista, al fine di rendere l'intero lavoro non dispendioso, ma anche molto più semplice da eseguire, attribuendovi così molta soddisfazione per aver completato con successo e in maniera accurata un lavoro tra i più complicati.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consiglio di svolgere questo lavoro solo se si è pratici nel settore

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come installare le grate a muro

Le grate sono molto utili in quanto riescono a garantire sicurezza e tranquillità alla nostra abitazione, sopratutto a tutti quei appartamenti situati ai piani bassi. Sono molto importanti in quanto oltre a tutelare dai possibili furti, proteggono i...
Casa

Come creare una fontana da giardino con materiale di recupero

Quando si parla di fontane da giardino si pensa alla statua in gesso che spilla acqua la cui installazione è difficile e costosa. Ma una fontana si può realizzare anche utilizzando solo una pompa dell'acqua e dei materiali di recupero che si trovano...
Bricolage

Come riutilizzare lo stecco del gelato

In estate c’è spesso un grande consumo di gelati, in particolare nelle case in cui ci sono bambini. È normale, soprattutto in Italia, dove il gelato è il dolce che segna l’arrivo della bella stagione. Molti gelati sono disponibili con lo stecco...
Giardinaggio

Come coltivare il gelsomino

Il gelsomino è una pianta molto diffusa in Italia. Basti pensare che nelle zone con clima temperato è usata anche per la realizzazione di siepi ornamentali. In effetti si fa notare sia per i suoi fiorellini bianchi a forma di stella, sia per il suo...
Casa

Come sostituire una zanzariera

Durante la stagione calda, una zanzariera non può assolutamente mancare nelle proprie case, quantomeno se ci si vuole proteggere dalle fastidiose ed irritanti punture degli insetti. Con il passare tempo ed il ripetuto utilizzo, è molto facile che la...
Cucito

Come realizzare un copriletto con intrecci all'uncinetto

Un copriletto con intrecci è un capo molto elegante, che può essere tranquillamente utilizzato sia su un arredamento moderno che su un arredamento classico o rustico; il copriletto deve essere realizzato con l'uncinetto giusto e con il tipo di filato...
Cucito

Come realizzare un copriletto con intrecci a filet

Un copriletto con intrecci è un capo molto elegante, che può essere tranquillamente utilizzato sia su un arredamento moderno che su un arredamento classico o rustico; il copriletto deve essere realizzato con l'uncinetto e precisamente con la tecnica...
Cucito

Come realizzare un copriletto con intrecci

Un copriletto con intrecci, è un capo molto importante all'interno di corredo. Questo tipo di copriletto può essere abbinato a qualsiasi tipo di arredamento e può essere realizzato anche del colore che più si preferisce. A seguire sarà illustrato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.