Come dipingere un divano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Alle volte, dipingere un divano, può rappresentare un'esigenza legata alla presenza di eventuali macchie o al tempo che, inesorabilmente, tende a far perdere il colore originale. Il materiale necessario è reperibile nei grandi centri commerciali, in quelli di ferramenta e di bricolage, in un vasto assortimento di colori. In alternativa, è possibile rivolgersi ad un professionista ma, in quel caso, il costo sarebbe sicuramente rilevante. Se si è delle persone creative, capaci e dotate di pazienza, si può benissimo dipingere il proprio divano con il tradizionale metodo del fai-da-te. Di seguito verrà esposta, passo dopo passo, la procedura su come dipingere un divano e le modalità di esecuzione.

27

Occorrente

  • Guanti di gomma
  • Sapone neutro
  • Nastro isolante
  • Finitura a cera
  • vernice spray per tessuti
  • mascherina
  • scotch
37

Innanzitutto, occorrerà liberare il divano da eventuali cuscini e rivestimenti vari, coprendo con dello scotch le parti che non si intendono dipingere. Oltre a ciò, è consigliabile lavare la superficie del divano con un sapone neutro, quello che si utilizza generalmente per il bucato. In questo modo, si elimineranno tutte le eventuali tracce di sporco presenti. Il secondo passo consisterà nell'acquisto di una vernice spray industriale adatta ai tessuti. Inoltre, di fondamentale importanza, sarà la preparazione dell'ambiente in cui verrà effettuata l'operazione, il quale dovrà essere ventilato e protetto con apposito nastro isolante, per evitare che venga macchiato da materiale indesiderato.

47

Durante tale operazione, è consigliabile l'utilizzo di guanti (di gomma o in lattice), vestiti vecchi e mascherina, per evitare l'inalazione di fumi tossici. Come prima cosa, sarebbe bene provare a dipingere prima una parte del divano non visibile, in maniera tale da poter eseguire una prova del lavoro. Una volta visti i risultati, se soddisfacenti, si potrà iniziare, dipingendo per primo il retro del divano, dall'alto verso il basso. Una volta conclusa l'opera, bisognerà aspettare più di un giorno per aggiungere un nuovo strato di vernice.

Continua la lettura
57

Dopo circa tre giorni da quest'ultimo, armandosi di un panno bianco, si strofinerà il tessuto, in modo da accertarsi che sia perfettamente asciutto e per eliminare potenziali grumi di vernice. Come operazione finale, sarà necessario effettuare la finitura a cera sul tessuto. Lasciare asciugare quest’ultima per almeno due o tre ore. Arrivati a questo punto, è possibile riutilizzare il divano. Un consiglio per evitare che il divano possa macchiarsi o sporcarsi, specie se si hanno bambini, è quello di aggiungere con un copridivano. In commercio, se ne trovano di ogni tipo e del colore che ben si adatta all'ambiente circostante. Buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.