Come disinfestare il giardino

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Disinfestare il giardino è un modo molto efficace per rimuovere i nematodi, i funghi, i batteri e le erbacce dal terreno ed anche fastidiosi insetti e parassiti. Ma occorre a tal proposito avere le conoscenze giuste, per non incorrere in interventi frettolosi e sbagliati. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come disinfestare il giardino in modo semplice ed efficace, seguendo le modalità più corrette.

24

Scegliete il fumigante giusto

Per prima cosa determinate il fumigante adatto al vostro giardino (i fumiganti polivalenti comuni includono: cloropicrina e cicloropropene). Attendete che la temperatura del terreno sia compresa tra i 50 e gli 80 gradi Fahrenheit. Qualora si tentasse di disinfettare il suolo quando è troppo freddo, i prodotti chimici fumiganti possono vaporizzare troppo lentamente, non riuscendo così ad uccidere le erbacce e le malattie presenti nel terreno. Nel caso in cui la temperatura è troppo calda, i prodotti chimici possono vaporizzare troppo rapidamente e non possono durare abbastanza per agire in modo efficace.

34

Rimuovete le vecchie radici

Lavorate il terreno alla profondità della radice delle piante e rompete eventuali grumi, in quanto possono essere troppo grandi per far penetrare le sostanze chimiche. Verificate che tutti composti e gli altri materiali organici siano completamente decomposti. Rimuovete le vecchie radici e il legno marcescente. Stringete una manciata di terra per controllare l'umidità: se il terreno forma una palla e si rompe facilmente, vuol dire che contiene la giusta quantità di umidità per la fumigazione. Nel caso in cui non si forma nessuna palla, bisogna annaffiare la terra fino a raggiungere il giusto grado di umidità.

Continua la lettura
44

Applicate il disinfestante

Applicate il fumigante nel terreno secondo le istruzioni del produttore (i fumiganti presentano diversi metodi di applicazione, che variano a seconda del tipo di sostanza chimica e delle esigenze della terra). I fumiganti granulati funzionano bene per le piccole aree e sono generalmente distribuiti con un agitatore. In commercio inoltre, esistono fumiganti liquidi (o sotto forma gassosa), che possono essere versati direttamente sul terreno o possono essere spruzzati sulla superficie. Dopo aver disinfestato il giardino, coprite il terreno con un telo, assicurandovi che il fumigante rimanga nella terra per il periodo necessario. Attendete che le sostanze chimiche si dissolvano. La durata dei tempi di attesa varia ampiamente a seconda del tipo di fumigante e del metodo di applicazione. Alcuni trattamenti infatti possono assorbirsi in pochi giorni, altri invece impiegano parecchi mesi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come combattere i parassiti del giardino

Chi possiede un giardino, sa come sia difficile combattere i parassiti dei giardini che si annidano nelle piante, rovinano nuove gemme e devastano piante già sviluppate. La risposta più semplice, ma non la migliore in ogni situazione, a questi attacchi...
Giardinaggio

10 consigli per progettare un giardino

Quando si acquista una casa dotata di un ampio giardino, è indispensabile pensare non solo alla ristrutturazione degli interni della casa, ma anche alla possibilità di progettare un nuovo giardino per intero. In questa guida vi elencheremo 10 utili...
Giardinaggio

Idee per realizzare un giardino zen

Fare il Giardino Zen, è una pratica che si è divulgata da pochi anni anche in Occidente. Nasce infatti nella cultura giapponese. Il Giardino Zen non è un giardino nel senso convenzionale del termine, ma ha delle caratteristiche essenziali, la terra...
Giardinaggio

Come sistemare un giardino trascurato

Se il giardino è stato trascurato per un anno o più, sbarazzarsi delle erbacce fornirà una migliore visione della bellezza del giardino stesso. Ci sono due tipi di giardino trascurato: quelli che si ereditano quando si acquista una nuova casa, o il...
Giardinaggio

Come creare un giardino roccioso mediterraneo

Il giardino rappresenta un'area domestica molto importante: arredare e progettare un giardino o un grande terrazzo è proprio come arredare un ambiente della casa, come una sala da pranzo oppure una camera da letto. Il giardino, infatti, richiede le stesse...
Giardinaggio

Come creare un giardino roccioso

Se abbiamo intenzione di rendere il giardino della nostra casa originale ed affascinante, possiamo creare un giardino roccioso. Si tratta di una soluzione non solo molto bella esteticamente ma anche molto rilassante. Realizzare un giardino roccioso non...
Giardinaggio

Come progettare un giardino botanico

Con il termine giardino botanico si intendere una sorta di museo di storia naturale all'aperto, ovvero un luogo dove è possibile ammirare specie di fiori e di piante, la cui conservazione è l'obbiettivo primario. Infatti all'interno di questa tipologia...
Giardinaggio

Come creare un'area coperta in giardino

Il giardino è una piccola oasi di pace e relax che ognuno può crearsi, soprattutto se si possiede una bella villa. In un giardino si possono passare momenti di festa, di relax, passare del tempo curando le piante e molto altro ancora. Possedere un giardino...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.