Come disinfestare una pianta con l'aglio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

L'aglio (Allium sativum L.) è una pianta coltivata bulbosa, assegnata tradizionalmente alla famiglia delle Liliaceae, ma che la recente classificazione APG III attribuisce alle Amaryllidaceae (sottofamiglia Allioideae). Il suo utilizzo primo è quello di condimento, ma è ugualmente usato a scopo terapeutico per le proprietà congiuntamente attribuitegli dalla scienza e dalle tradizioni popolari. A causa della sua coltivazione molto diffusa l'aglio viene considerato quasi ubiquitario, ma le sue origini sono asiatiche (sono state rintracciate sia nella Siberia sud-occidentale), velocemente diffusosi nel bacino mediterraneo e già conosciuto nell'antico Egitto. L'odore caratteristico dell'aglio è dovuto a numerosi composti organici di zolfo tra cui l'alliina ed i suoi derivati, come l'allicina ed il disolfuro di diallile. I parassiti dell'aglio sono principalmente le larve delle mosche Chortophila brassicae o Hylenia antiqua che ne attaccano i bulbi facendoli marcire. Intrecciarne le cime dovrebbe servire a evitare che gli insetti nocivi entrino nei bulbi. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come disinfestare una pianta con l'aglio.

24

Il nostro primo pensiero quando vediamo una pianticella del nostro orto o una pianta fiorita del giardino invasa da qualche parassita, è quello di correre subito in un garden center ed acquistare un antiparassitario chimico. Niente di più sbagliato, in quanto moltissime volte le piante si curano con i loro stessi simili ed in questo caso, ci viene in aiuto l'aglio che oltre ad essere un ottimo disinfettante è anche un ottimo antiparassitario.

34

Appena vedete che le foglie degli ortaggi o degli arbusti si sono ingiallite e macchiate, è sicuramente un parassita o un acaro che si è attaccato alla pianta e le sta procurando determinate anomalie. Non usate subito i disinfettanti chimici, potrebbero nuocere alla salute di chi mangerà gli ortaggi ed è bene preparare con l'aglio un estratto da spruzzare sulla pianta. Ma non solo l'aglio viene in vostro aiuto con l'estratto ma anche piantando degli spicchi attorno alle radici della pianta.

Continua la lettura
44

La fermentazione dell'aglio in acqua invece, da vita ad un macerato che filtrerete ed userete in uno spruzzatore per nebulizzare piante ed ortaggi due volte a settimana. Per prepararlo, munitevi di una bacinella piuttosto grossa e dentro mettete circa una decina di spicchi d'aglio con 5-6 litri d'acqua. Coprite la bacinella con una retina e fate macerare al sole per 24 ore. Quando sarà pronto il composto, filtrate e mettete nello spruzzatore. Potete anche lasciarci due spicchi d'aglio all'interno, per aumentare l'efficacia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare l'aglio

All'interno di questa guida, voglio aiutarvi a capire in che modo coltivare l'aglio in poche e semplici mosse. Iniziamo con il dire che l'aglio è una pianta che appartiene alla famiglia delle Liliaceae ed al giorno d'oggi, la coltivano un po' tutti,...
Giardinaggio

Come utilizzare l'aglio in modi differenti

Spesso si è abituati ad utilizzare gli alimenti solo in cucina: eppure molti di essi hanno anche delle proprietà benefiche per l'organismo e i loro utilizzi sono davvero molteplici. Uno degli alimenti che possiede ottime proprietà terapeutiche è l'aglio:...
Giardinaggio

Come coltivare aglio in casa o in giardino

Coltivare in casa qualsiasi prodotto è la migliore delle scelte. Potrete infatti risparmiare sulla spesa ma, soprattutto, saprete che quel prodotto è buono e privo di concimi chimici. Nella seguente guida vedremo come coltivare aglio in casa o in giardino....
Giardinaggio

Come sfruttare al meglio le capacità curative dell'aglio

L'aglio è senza dubbio uno degli alimenti più utilizzati in cucina per insaporire e aromatizzare un gran numero di piatti. Oltre al caratteristico sapore, però, ha anche molte proprietà curative, utili a combattere comuni problemi di salute. È una...
Giardinaggio

Come eliminare afidi, oidio e cocciniglia con aglio e cipolla

Molto spesso, la bellezza e la salute delle nostre amate piante, può essere messa a rischio dall'arrivo di indesiderati parassiti. Anche se in commercio ci vengono proposti metodi più o meno aggressivi per eliminare questo fastidioso problema, è invece...
Giardinaggio

Come coltivare l'aglio nero

A prima vista potrebbe suscitare un certo disgusto, eppure, da qualche anno, ha preso piede la coltivazione e l'utilizzo del black allium (detto anche black garlic). Praticamente, consiste nell'aglio nero, che si è sviluppato soprattutto in oriente e...
Giardinaggio

Come intrecciare aglio e cipolle

Le cipolle e gli agli sono pronti per essere raccolti, quando hanno un colore giallastro che assumono gli steli e dal fatto che tendono ad inclinarsi in una posizione curva. A questo punto, senza esitare, si possono estrarre dal terreno. In questa semplice...
Giardinaggio

Come piantare l'aglio

Uno spicchio di aglio è ideale per insaporire diversi cibi, cotti o crudi. Inoltre, possiede innegabili proprietà benefiche per la salute. Averlo in casa, è un privilegio. Si può acquistare fresco oppure essiccato nei supermercati o nei negozi ortofrutticoli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.