Come disporre e tagliare i pezzi di un cartamodello

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Dopo aver imparato a cucire, è un passaggio naturale confezionare un capo usando un cartamodello. Essere in grado di cucire sulla base di un cartamodello ti darà la possibilità di confezionare biancheria, costumi, decorazioni per la casa, giocattoli e altri oggetti che possono essere cuciti. Una cosa fondamentale quando si taglia la stoffa è l'appoggiare il cartamodello nel modo esatto. Segui questa guida per capire come disporre e tagliare i pezzi di un cartamodello.

26

Occorrente

  • un cartamodello
  • stoffa
  • forbici bene affilate
  • carta velina
  • spilli
  • sacchetti trasparenti con chiusura a zip
  • nastro adesivo
36

Il cartamodello può essere appoggiato o sulla stoffa piegata (quindi avremo 2 strati di stoffa) o su un solo strato. Di solito nel cartamodello viene indicato se tagliare la stoffa in doppio o singolo strato. Se vuoi tagliare la stoffa in doppio, che è il caso più comune, devi piegarla facendo combaciare le cimose. Cosa sono le cimose? È il bordo rifinito della stoffa, di solito di tessuto più fitto e resistente e facilmente riconoscibile perché presenta dei buchini. Sul cartamodello di solito viene indicato un drittofilo. Cos'è il drittofilo? Il drittofilo è la linea parallela alla cimosa. Se hai uno scampolo di tessuto senza cimosa, le cose si complicano.

46

Devi capire in che senso è stato ordito il tessuto. Inoltre il tessuto (a meno che non sia un tessuto stretch) di solito è meno elastico nel senso del drittofilo. Di solito viene disposto in drittofilo il centro dietro e il centro davanti del cartamodello. Mettere il cartamodello seguendo il drittofilo ti permette di avere abiti che cadono bene e hanno una buona vestibilità. Solo alcuni modelli particolari vengono tagliati sullo sbieco del tessuto. A questo punto, passa a disporre e ad appuntare il cartamodello sulla stoffa. Ora disponi la carta velina sulla stoffa. Una volta che l'avrai fatto, dovrai passare a tagliare la stoffa, seguendo la linea di taglio stampata sulla velina. Per questo lavoro cerca di usare delle forbici affilate, poiché queste produrranno un taglio preciso, quindi accertati che le tue siano in questo modo prima di cominciare a tagliare.

Continua la lettura
56

A questo punto, ricordati di non sollevare la stoffa dal tavolo mentre tagli. Più resta piatta, più il taglio sarà preciso. Quando rimuovi la velina dalla stoffa, piegala in modo che il nome e il numero del pezzo restino in vista e riponila in un sacchetto trasparente con chiusura a zip, come quelli per congelare, che attaccherai con del nastro adesivo vicino alla macchina da cucire. In questo modo, quando per una ragione o per l'altra dovrai verificare un pezzo, riuscirai a recuperarlo in fretta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fai attenzione a tagliare seguendo bene le linee
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come cucire una gonna a ruota completa

Nella seguente guida sul cucito, mi soffermerò sulla descrizione della procedura relativa alla creazione di una gonna da cucire in autonomia a ruota completa. Saprete certamente l'esistenza dell'opportunità di realizzare facilmente da soli gli indumenti,...
Cucito

Come estrarre i pezzi di un cartamodello dai fogli dei tracciati

Poter mettere un vestito creato da noi è veramente una cosa molto bella, in quanto si potrà soddisfare tutti i desideri che abbiamo: conosciamo i difetti, i punti forti del nostro fisico, perciò si potrà creare un abito ideale per il nostro corpo....
Cucito

Come usare i cartamodelli

In questo articolo vi spiegheremo oggi come usare i cartamodelli. L'uso di questi ultimi nei cucito è essenziale. Una volta che avrete imparato le regole basilari del cucito con filo ed ago, se volete creare in modo personale costumi e/o abiti, dovrete...
Cucito

Come realizzare una camicetta classica

La camicetta classica è uno dei capi base che potete realizzare in sartoria: scegliendo la stoffa adeguata e lavorando con cura e precisione potrete crearne una secondo le vostre esigenze e misure, una camicetta diversa dalle solite e che lascerà stupiti...
Cucito

Come disegnare un cartamodello di una gonna

Il cartamodello è un foglio di carta lucido e viene utilizzato per disegnare il modello di un capo d'abbigliamento da cucire, prima che esso venga ritagliato sulla stoffa. La gonna è sicuramente tra i capi più facili da realizzare in quanto non sono...
Cucito

Come cucire usando i cartamodelli

Quando il nostro obiettivo è quello di cucire un capo d'abbigliamento, possiamo applicare una metodologia che rende il lavoro che andremo a svolgere molto semplice e facile, anche per le persone non hanno grandi capacità col cucito. Questa metodologia,...
Cucito

Come creare un cartamodello per il kilt

Il kilt è un tipo di vestiario conosciuto in tutto il mondo. Nato come indumento maschile, era costituito essenzialmente da un lunghissimo pezzo di stoffa, che cingeva la vita similmente ad una gonna da donna ed il cui pezzo rimanente veniva appoggiato...
Cucito

Come confezionare un papillon

Un papillon generalmente viene abbinato ad un abito formale, ad esempio lo smoking. Si può legare attorno al collo oppure fissare alla camicia utilizzando un'apposita clip; il loro prezzo è inferiore rispetto a quello di una cravatta. Leggendo il tutorial...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.