Come distinguere i non ti scordar di me

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il fiore denominato comunemente " Non ti scordar di me" in gergo scientifico è chiamato Myosotis ed è una pianta erbacea originaria dell’Europa, del nord America e della Nuova Zelanda. Presenta un fusto con 2 linee di peli ed un ciuffo di foglie alto, queste foglie sono oblunghe e di colore verde chiaro, sono leggermente dentate e si mescolano con il colore blu intenso dei fiorellini riuniti in grappoli dall'odore poco intenso che sbocciano in tarda primavera. La pianta non è molto alta, può raggiungere infatti i 30 centimetri di altezza e tende ad occupare tutto lo spazio che trova soprattutto se vive nei prati oppure ai margini dei boschi. In questa guida parleremo di come distinguere i non ti scordar di me.

25

Occorrente

  • torba
  • acqua
  • semi
35

Il genere Myosotis, della famiglia delle Boraginaceae, meglio conosciuto come nontiscordardime o occhi della Madonna, comprende più di 50 specie. Ci sono due leggende legate a questo fiore, la prima viene direttamente dall'Austria: essa vede come protagonisti due giovani innamorati che, passeggiando lungo il Danubio, mentre si scambiavano promesse d’amore, furono rapiti con grande meraviglia dalla bellezza di alcuni fiorellini azzurri che galleggiavano sul fiume. Il giovane volendo prenderne uno, per donarlo alla sua amata, si sporse troppo e cadde in acqua. Le ultime parole pronunciate prima di essere inghiottito dal Danubio furono "Non dimenticarmi mai": da qui, quindi viene il nome del fiore.

45

Questo fiore rappresenta, forse più di qualsiasi altro fiore, l’amore puro che supera ogni ostacolo e che continua anche dopo la morte. Il nome occhi della Madonna, invece, si presume che venga direttamente dal fatto che, il giovane sfortunato venne affidato alla misericordia della madre di Gesù nel momento della dipartita dalla terra e dalla sua donna. Qualunque sia la leggenda, questi fiorellini sono il simbolo di amore e gli innamorati sono soliti regalarseli per consolidare il loro legame e sono anche il simbolo della festa dei nonni che cade il 2 ottobre. Questi fiori sono di vari colori: celeste, azzurro, rosa chiaro o bianco. Questi fiorellini si possono mettere in un balcone soleggiato esposto ad ovest oppure anche in giardino lontano da altre piante dato che i suoi fiori invaderebbero lo spazio circostante crescendo in maniera disordinata.

Continua la lettura
55

Si possono moltiplicare le piante durante l'estate, per semina. Bisogna usare un terriccio fresco e ricco di sostanze organiche, alle quali aggiungere della torba. L'esposizione dev'essere a mezz'ombra e, quando le piantine saranno spuntate, rinvasare usando la stessa tipologia di terriccio e la stessa esposizione. Annaffiare in modo regolare e frequente e ricordandosi che, nei periodi più caldi, le annaffiature devono essere giornaliere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 cose da fare in giardino in estate

Quello estivo, si sa, è un periodo particolarmente caldo. Anche in giardino tante sono le cose da fare per mantenerlo nelle migliori condizioni. È questo il momento adatto per potare le siepi, combattere i parassiti ed eliminare le erbacce. Vediamo...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Melone

Se come a me adorate tutti i prodotti che arrivano dall'orto, non c'è cosa più soddisfacente e bella che coltivare nel proprio orto frutta che sia alquanto particolare e non i soliti pomodori, lattuga, cetrioli, però ad esempio l'anguria o il melone....
Giardinaggio

Come coltivare la viola

La viola, è una delle bellissime piante con fiori colorati, romantici ed estremamente profumati. Tra le sue varietà, c'è quella molto colorata, cosiddetta"viola del pensiero," perché è un tipo di fiore che ci collega alla nostalgia del passato. Le...
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura delle viole

Le viole sono uno dei fiori utilizzati soprattutto per abbellire le finestre, ma forniscono delle belledecorazioni anche per tavoli e mensole. La particolarità di questa pianta sta nel fatto che una singola foglia può produrre più fiori; ma per mantenere...
Giardinaggio

Come seminare le viole del pensiero

Le viole del pensiero sono fiori vellutati e coloratissimi. Appartengono alla famiglia delle Violaceae ed essendo delle piante perenni hanno un'ottima resistenza anche al gelo. Possiedono foglie ovali contornate da una forma dentata. Mentre i fiori vengono...
Giardinaggio

Gli ortaggi da piantare a inizio primavera

Se avete un orto ed intendete coltivare determinate specie di ortaggi, è importante saper distinguere quelli che si possono piantare ad inizio primavera. Il calendario della semina infatti, prevede delle regole ben precise per quanto riguarda la coltivazione...
Giardinaggio

Come cercare gli asparagi selvatici

Gli asparagi selvatici sono dei germogli che crescono spontaneamente in tutta l'area mediterranea. Nascono da una pianta spinosa appartenente alla famiglia delle Liliacae. Gli asparagi puntano fuori in primavera e hanno un gusto forte e amarognolo. Vengono...
Giardinaggio

Come potare il ciliegio

Gli alberi da frutto necessitano di regolari potature, e il ciliegio non fa eccezione. Se si esegue l'operazione nel modo idoneo, i vantaggi saranno evidenti. La pianta produrrà frutti in abbondanza, vivrà più a lungo e si manterrà sana. In pratica,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.