Come dividere le piante perenni

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le piante perenni riescono a vivere per molti anni, arrivando talvolta anche ad un'età molto avanzata, come le peonie, i garofani ed i giaggioli. Nonostante siano così longeve, tuttavia, con il passare del tempo esse tendono a perdere la loro brillantezza ed iniziano ad apparire meno vitali. Un ottimo modo per riportarle al loro antico splendore è quello di dividerle. In questo modo oltre a tutelare la loro freschezza si possono anche controllare le loro dimensioni, impedendo a queste splendide piante di crescere a dismisura. In questa guida vi spiego come dividere le piante perenni. Buon lavoro a tutti i lettori con il pollice verde!

25

Le piante perenni devono essere divise almeno ogni tre anni in modo che ne ottengano beneficio. Potete capire quando è arrivato il momento di dividere le piante osservando la parte centrale. Se essa appare sciupata e meno folta, è il segnale che è arrivato il momento di procedere alla divisione, in modo da non far morire le piante. Le stagioni migliori per dividere le piante sono la primavera e l'autunno, quando la fioritura è terminata. Cercate di non fare un errore madornale, e cioè far morire di sete le piante appena divise. Al termine di questa operazione, infatti, le piante perenni hanno molto bisogno di acqua.

35

Se vedete apparire un nuovo germoglio nelle vostre piante, significa che le piante sono sane. Se dopo la divisione delle piante notate una completa mancanza di germogli, esse devono essere scartate. Per la divisione delle piante scegliete una giornata molto fresca, in modo che le radici non risentano eccessivamente del calore. Il sole potrebbe far seccare le radici delle piante e per questo motivo le giornate nuvolose sono da preferire a quelle soleggiate. Preparate il terreno in cui mettere le piante aggiungendo del letame per arricchire ulteriormente la zona dove esse dimoreranno. Dopo avere sparso il letame annaffiate il terreno in modo abbondante usando acqua a temperatura ambiente. L'acqua troppo calda o troppo fredda dev' essere sempre evitata.

Continua la lettura
45

Scavate intorno alle radici delle piante e scrollate con delicatezza la terra in eccesso. Tagliate le parti più sciupate delle piante conservando le parti sane ed eliminate anche le radici troppo molli. Se le piante hanno radici fibrose districatele con le dita, altrimenti usate un coltello. Quando dividete le piante badate che ognuna abbia cinque germogli e ripiantate ogni sezione nel terreno. Ricordatevi di bagnare le piante con regolarità annaffiando ogni tre giorni. Quando dividete i bulbi ripiantate subito quelli buoni e se non potete compiere questa operazione subito conservate i bulbi dentro una busta di plastica. Alcune piante perenni possono essere divise senza dissotterrarle: basta soltanto tagliare alcune sezioni di piante senza smuovere le radici. Con questo semplice procedimento le vostre piante perenni saranno sempre fresche e robuste.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I gerani sono tra le piante perenni che più si prestano ad essere divise senza dissotterrarle

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 piante perenni da coltivare in giardino

La caratteristica principale delle piante perenni è quella di durare nel corso del tempo, resistendo agli sbalzi climatici delle diverse stagioni. Si differenziano quindi dalle piante annuali o biennali, le quali, come indica il loro nome, durano solo...
Giardinaggio

10 piante perenni resistenti al freddo da coltivare in Inverno

Se l'estate ci regala dei bei prati fioriti e l'autunno ci ha abituato a vedere paesaggi dai molteplici colori che vanno dal verde al rosso scuro, dall'arancione al giallo. L'inverno può riservare delle sorprese inaspettate all'occhio di un profano del...
Giardinaggio

Come effettuare lavori sulle erbacee perenni

Con erbacee perenni si definisce una vasta serie di piante che non terminano il loro ciclo di vita annualmente ma che si sviluppano a dimora per più di due anni.  Sono una vera risorsa per tappezzare porzioni di terreno, creare bordure o impiantare...
Giardinaggio

Come scegliere le aromatiche perenni

Le aromatiche perenni sono delle piante che, una volta seminate o travasate, possono durare per molti anni. Inoltre presentano caratteristiche molto interessanti, come la capacità di adattamento, la facilità di coltivazione e una grande versatilità....
Giardinaggio

I migliori fiori a cascata perenni

Per creare delle decorazioni su balconi, terrazze o in un giardino, specie sui muri di cinta o sugli steccati, possiamo provvedere a coltivare delle piante a cascata di tipo perenne, che sono in grado di regalarci una fioritura abbondante, coloratissima...
Giardinaggio

Come dividere i rizomi

In natura si attua il principio di sopravvivenza e nelle piante questo ha portato allo sviluppo di diverse tecniche. Una di queste è quella di colonizzare tutto il territorio tramite diffusione. Per fare ciò le piante hanno sviluppato dei meccanismi...
Giardinaggio

Come Scegliere Le Piante Adatte Per Creare Bordure In Giardino

Finalmente è arrivata la primavera! La vegetazione è nel pieno fulgore e chi è appassionato di giardinaggio si dovrà preoccupare di eseguire importanti lavori, come il diserbo dei prati e delle aiuole da fiore, la monda dei fiori appassiti, la cimatura...
Giardinaggio

Come dividere i bulbi

Le persone che hanno la passione per il giardinaggio e desiderano dare vitalità al proprio balcone possono realizzare scenari fantastici se hanno buona volontà ed un po' di pazienza. In questo modo vivacizzano il terreno con i fiori che si possono ricavare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.