Come drappeggiare un vestito lungo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un abito drappeggiato viene così chiamato perché si agisce sulla stoffa, con questo particolare accorgimento. Lo stile tipico di questo abbigliamento è molto popolare da secoli. Infatti, già ai tempi dei romani e soprattutto dei greci, sia uomini che donne amavano vestire con il drappeggio, e noi in questa guida illustriamo nel dettaglio, come drappeggiare un vestito lungo. Naturalmente per effettuare questo lavoro dovrete essere un po' esperte di cucito: viceversa fatevi aiutare da una sarta.

27

Occorrente

  • Stoffa
  • Metro
  • Manichino
  • Gessetto
  • Ago e filo
  • Macchina cucitrice
37

Per fare il drappeggio su un vestito lungo, bisogna utilizzare della stoffa specifica, che si presta a questa manipolazione. Per lavorare bene, occorrono alcuni materiali ed attrezzi tra cui ovviamente la stoffa, un metro, un manichino (o una modella), gessetto per tracciare righe e sagome, oltre che ago, filo e macchina cucitrice.

47

La prima cosa da fare per realizzare un drappeggio su un vestito lungo, che vogliamo modificare con questo particolare accorgimento, è quella di prendere tutte le misure del manichino o della modella prescelta, ed in particolare il busto, il fondo schiena, ed ovviamente la zona corrispondente alla vita. In base alla rilevazione di queste misure, acquistiamo il quantitativo di stoffa necessaria, e possibilmente in abbondanza per evitare che risulti insufficiente. Se sul modello di abito lungo intendiamo ottenere un buon effetto, dobbiamo accuratamente mettere delle spille man mano che procediamo con le pieghe e la sagoma della stoffa, lasciando sempre un paio di centimetri dedicati all'imbastitura e alla finitura con la macchina. Dopo aver ultimato la vestizione del manichino, delicatamente senza far cadere gli spilli posizionati nei vari punti, lo preleviamo sfilandolo all'altezza della testa.

Continua la lettura
57

A questo punto, lo appoggiamo su un tavolo abbastanza lungo e largo e con tanta pazienza, sostituiamo le parti appuntate con gli spilli con un'efficace imbastitura, dopodichè inserendolo sul manichino, lo cuciamo definitivamente a macchina per completare il drappeggio. L'abito lungo con questo accorgimento, necessita tuttavia di alcuni accessori, importanti sia dal punto di vista funzionale che estetico, per cui va corredato di bretelline, arricchito con bottoni o gioielli, ed eventualmente per un look meno impegnativo, con altra stoffa con scopo prettamente decorativo. Il vestito, che prima era un semplice abito da sera, adesso è diventato ideale per indossarlo in occasione di un galà o di una cerimonia, dove gli uomini sono in frac e le donne categoricamente con lo strascico.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come cucire un vestito di pizzo e perline

Sei invitata al matrimonio della tua più cara amica e vuoi cucirti un bel vestito di seta con applicazioni di pizzo per questa speciale occasione, sicuramente sai come tenere in mano un ago, altrimenti non penseresti di poterti cucire un abito da sola....
Cucito

Come stringere un vestito

Avete acquistato un vestito un po' troppo largo? Avete perso qualche chiletto e i vostri vestiti preferiti non sono più della vostra misura? Ecco la guida che fa al caso vostro. Nei successivi passi di questa guida, vi spiegherò come stringere un vestito...
Cucito

Come realizzare un vestito estivo

A volte, quando si avvicina il periodo estivo, è difficile trovare un vestito che si adatta perfettamente alla propria figura oppure ai gusti personali. Può succedere quindi che si compra un capo che viene riposto nell'armadio senza essere indossato...
Cucito

Come allungare un vestito di pizzo senza orlo

Il pizzo è molto di moda, infatti le donne indossano vestiti o camicie in pizzo, semplicemente per andare a fare la spesa. In tempi antichi invece gli abiti di pizzo venivano indossati solamente in occasione di eventi importanti. Per allungare un vestito...
Cucito

Come realizzare un vestito da ballo

Un ballo è sempre un'occasione importante che richiede il giusto abbigliamento. In commercio possiamo trovare abiti da favola, ma a volte troppo costosi. Esiste però la possibilità di realizzarne uno ugualmente bello ed elegante senza dover per questo...
Cucito

Come realizzare il vestito di Elsa

Elsa è la protagonista del film di animazione Frozen, molto apprezzato dai bambini per la storia presentata e i tanti brani musicali cantati dai protagonisti. Durante il cartone animato, la principessa Elsa si dimostra abbastanza dolce e coraggiosa....
Cucito

Come allargare un vestito stretto sui fianchi

Dopo aver acquistato un bellissimo vestito senza misurarlo accuratamente nel camerino del negozio, può capitare che l'abito si riveli perfetto su tutto il corpo e della misura giusta sulle spalle, sul busto e sulla vita ma, al tempo stesso, leggermente...
Cucito

Come realizzare un vestito in raso

La moda ogni anno mette a disposizione sempre nuovi modelli di vestiti. Cambiando lo stile, i colori, e soprattutto i tipi di tessuti. Tuttavia, esistono particolari tessuti che non passano mai di moda e uno tra i tanti, è il raso. Il raso è un tessuto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.