Come e quando irrigare il vigneto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Essendo in vista della bella stagione e quindi anche della germogliazione di piante e fiori, nella guida che segue vi sarà spiegato come irrigare il vigneto, in modo che possa essere sempre in perfetta forma e salute. La vite richiede tanta cura e dedizione. Si dice che avere un vigneto è come avere un figlio perché non ci si può mai allontanare. Giusta irrigazione, osservazione delle foglie ed eventuali trattamenti fitosanitari sono le tre scadenze periodiche del viticoltore, per professione o per passione. Vediamo quindi come e quando irrigare il vigneto per assicurare la giusta idratazione, per ottenere dei nettari gustosi e prelibati.

26

Occorrente

  • vino
  • vigneto
  • acqua
  • condotte di irrigazione
  • terreno
36

Osservate bene la pianta

L'irrigazione è un problema sempre più avvertito dai viticoltori che hanno bisogno d'indicazioni chiare ed univoche per orientarsi nella cura quotidiana delle proprie piante. Il bilancio idrico della coltura ed i livelli di stress idrico sono i due indicatori da tenere presente per capire quando è giunto il momento di bagnare la vite. Il primo aspetto rappresenta la quantità di acqua presente nel suolo occupato dalla radici; in tal caso bisognerà verificare anche quanto lunghe sono le radici e quanto si estendono in profondità. Il secondo aspetto, particolarmente utile in piena estate, fornisce dati circa il livello di sofferenza della pianta in rapporto alle condizioni del tempo e aiuta a somministrare acqua soprattutto quando la vite ne ha maggiormente bisogno, in rapporto anche alla sua fase di crescita.

46

Valutate anche la risposta delle coltivazioni

La diminuzione dell'attività fotosintetica, la difficoltà di crescita dell'acino ed il sottosviluppo dei germogli sono chiari campanelli d'allarme di stress idrico: bisogna urgentemente irrigare, sempre con moderazione per non rovinare tutto il lavoro. Il modo migliore per orientarsi nell'irrigazione è valutare anche la risposta delle coltivazioni: trattamenti identici non sortiscono mai effetti identici. La vite sfugge anche alla precisione matematica.

Continua la lettura
56

Bagnate nei momenti meno caldi della giornata

Guardate bene come reagisce il vostro vigneto, la capacità del terreno di trattenere l'acqua ed ogni quanto l'acqua evapora: informazioni per effettuare un'operazione di stima detta bilancio idrico integrato. Il calcolo comprende l'addizione delle acque in entrata naturalmente e la sottrazione dell'acqua persa: se il bilancio è molto negativo è il momento giusto per irrigare. In base alla quantità di viti l'irrigazione potrà essere automatica oppure manuale con il nebulizzatore azionato dall'uomo. In ogni caso bagnate nei momenti meno caldi della giornata, il mattino o il calar del sole per evitare un'eccessiva escursione termica alla vostra pianta che è particolarmente sensibile ad ogni cura.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un'irrigazione equlibrata non solo aumenta la qualità dell'uva, ma educa anche ad un corretto impiego delle risorse idrico ed al rispetto per la natura.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Curare Un Vigneto

Se desideriamo impiantare un vigneto, dobbiamo innanzitutto considerare il fatto che si tratta di un'attività lavorativa sotto ogni punto di vista. Qualora volessimo ottenere un prodotto finale di elevata qualità, infatti, la nostra vite avrà bisogno...
Giardinaggio

Come Potare Un Vigneto

Se possedete un vigneto da poco tempo, vi sarete già accorti di quanto impegno richiede la sua cura. L'uva e tutti i suoi derivati sono prodotti che se mantenuti in un certo modo avranno un sicuro buon risultato sia di sapore che, nel caso, economico....
Giardinaggio

Come irrigare il prato di casa senza un impianto

Se avete una casa con un ampio prato ma non intendete creare un impianto sotterraneo peraltro costoso, potete ugualmente annaffiare la struttura giornalmente adottando alcune semplici e funzionali strategie. In pratica si tratta di sfruttare la tradizionale...
Giardinaggio

Come e quando irrigare un uliveto

L'ulivo è una pianta che predilige degli ambienti aridi, e quindi teme l'umidità eccessiva tranne che in primavera quando è in piena attività vegetativa. Inoltre per crescere ha bisogno di un terreno calcareo e asciutto, anche se si possono ottenere...
Giardinaggio

Come scegliere un sistema di irrigazione

La scelta del giusto sistema di irrigazione non è semplice, in quanto i giardini possono richiedere diversi tipi di sistemi per essere innaffiati nel modo più efficace. Il tipo di terreno, la dimensione dell'area da irrigare e la quantità di saturazione...
Giardinaggio

Come realizzare un impianto di irrigazione centralizzato

Per chi ha un giardino grande, un prato molto ampio, un campo o un orto dove coltiva tante specie vegetali, siano esse piante da fiore, da orto o da frutti, l'irrigazione è piuttosto complicata e richiede parecchio tempo, soprattutto se l'area da irrigare...
Giardinaggio

Come costruire un impianto di irrigazione a goccia

Il sistema di irrigazione a goccia è la soluzione perfetta per innaffiare siepi, aiuole e piante in balcone. Il vantaggio è la comodità: una volta predisposto e programmato è capace di gestire l'irrigazione in perfetta autonomia. Non dovrete pensare...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare i peperoncini in casa

I peperoncini fanno parte di un genere di piante erbacee. Fioriscono in primavera e in estate e producono dei bellissimi fiorellini bianchi. Mentre, i frutti sono di forma e di colore diverso secondo la specie. Questi sono delle bacche che hanno una cava...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.