Come e quando irrigare un uliveto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'ulivo è una pianta che predilige degli ambienti aridi, e quindi teme l'umidità eccessiva tranne che in primavera quando è in piena attività vegetativa. Inoltre per crescere ha bisogno di un terreno calcareo e asciutto, anche se si possono ottenere buoni risultati con quello argilloso ben drenato. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni consigli su come e quando irrigare un uliveto.

26

Occorrente

  • Uliveto - Impianto di irrigazione
36

Scegliere un impianto adeguato

L'irrigazione degli ulivi dovrà tenere conto oltre che delle caratteristiche specifiche e le necessità della pianta, anche di individuare le fasi critiche di sviluppo della stessa, ed irrigare nei momenti più idonei diminuendo enormemente i consumi, ed evitando in tal modo gli sprechi e nel contempo ottimizzando i costi. Per questo motivo, è opportuno scegliere un impianto adeguato a sostenere le richieste idriche dell'uliveto.

46

Optare per tre tipologie di irrigazione

Per annaffiare un uliveto si può optare per tre sistemi di irrigazione ovvero: microaspersione, subirrigazione e quello gocciolante sospeso. La prima che avviene a pioggia consentirà un'abbondante distribuzione d'acqua sul terreno. La seconda invece è la più idonea in assoluto, ma richiede maggior impegno e costi più elevati nella fase di istallazione. L'impianto gocciolante sospeso è indubbiamente il più semplice ed economico da istallare, e consente di irrigare in modo non sempre omogeneo, necessitando in taluni casi di reintegro idrico, interrando l'apposito dispositivo denominato "ala" ad una profondità di circa 30 centimetri. Nelle coltivazioni in cui gli ulivi sono di giovane età, si opta generalmente per i primi tre anni per la soluzione "a pioggia ", per poi procedere all'interramento dell'ala dopo il terzo anno di età delle piante e, all'integrazione con subirrigazione.

Continua la lettura
56

Usare acqua oligominerale

In questo modo, viene ottimamente gestito lo sviluppo radicale delle giovani piante che si avviano alla produzione. Onde mantenere gli impianti in ottime condizioni, sarà opportuno provvedere ad inizio stagione, al lavaggio degli stessi con acidi specifici. Inoltre, conviene effettuare un'analisi dell'acqua in modo da prevenire e risolvere la presenza di sali poco solubili, come ad esempio bicarbonato e ferro. L'uso di acqua oligominerale è dunque la scelta ottimale, per cui a monte della fonte idrica è opportuno installare un addolcitore con filtro a cartuccia che va sostituito periodicamente. Seguendo questi semplici ma fondamentali consigli, un uliveto crescerà sano e rigoglioso e richiederà soltanto alcuni interventi di potatura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come piantare un uliveto

La coltivazione dell'ulivo in Italia ha antichissime origine, e in molte regioni ancora oggi rappresenta un predominante componente del paesaggio agrario. La commercializzazione e produzione dell'olio extravergine di oliva nel mercato di tutto il mondo...
Giardinaggio

Come Impiantare Un Uliveto

Se si possiede un piccolo terreno, si ha la passione del giardinaggio e un po' di tempo da dedicare, la scelta che viene consigliata è quella di impiantare un piccolo uliveto. Si tratta di un'esperienza molto interessante che darà sicuramente grandi...
Giardinaggio

Come coltivare un orto biodinamico

Se abbiamo un pezzettino di terra e decidiamo di coltivare degli ortaggi, possiamo realizzare un orto biodinamico che si basa sulla coltivazione solo di prodotti naturali; infatti, anche i concimi e i pesticidi sono di questa origine. A tale proposito...
Giardinaggio

Come scegliere un sistema di irrigazione

La scelta del giusto sistema di irrigazione non è semplice, in quanto i giardini possono richiedere diversi tipi di sistemi per essere innaffiati nel modo più efficace. Il tipo di terreno, la dimensione dell'area da irrigare e la quantità di saturazione...
Giardinaggio

Come realizzare un impianto di irrigazione centralizzato

Per chi ha un giardino grande, un prato molto ampio, un campo o un orto dove coltiva tante specie vegetali, siano esse piante da fiore, da orto o da frutti, l'irrigazione è piuttosto complicata e richiede parecchio tempo, soprattutto se l'area da irrigare...
Giardinaggio

Come costruire un impianto di irrigazione a goccia

Il sistema di irrigazione a goccia è la soluzione perfetta per innaffiare siepi, aiuole e piante in balcone. Il vantaggio è la comodità: una volta predisposto e programmato è capace di gestire l'irrigazione in perfetta autonomia. Non dovrete pensare...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare i peperoncini in casa

I peperoncini fanno parte di un genere di piante erbacee. Fioriscono in primavera e in estate e producono dei bellissimi fiorellini bianchi. Mentre, i frutti sono di forma e di colore diverso secondo la specie. Questi sono delle bacche che hanno una cava...
Giardinaggio

Come progettare un impianto di irrigazione

L'irrigazione costante del giardino è l'unico modo per renderlo bello e sempre rigoglioso. L'irrigazione e la manutenzione del giardino richiedono, però, molto tempo ed impegno. Quindi non tutti possono dedicarsi di persona al proprio giardino, per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.