Come e quando riprodurre le rose

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per chi ha la passione del giardinaggio e si possiede la possibilità di avere un giardino, o comunque una parte della propria abitazione da destinare ad esso, sicuramente non si riesce a fare a meno di avere delle rose. Le rose sono un fiore molto apprezzato, grazie alla presenza dei suoi petali che germogliano a vortice, divenendo uno dei fiori più famosi. Tra l'altro ve ne sono di tanti colori diversi, e viene dato ad ognuno un significato sentimentale specifico a seconda a chi si regala. Si possono tranquillamente piantare, ed anche riprodurre, prestando attenzione alle necessità che richiede il tipo di pianta. Vediamo, quindi, come e quando riprodurre le rose.

27

Occorrente

  • Attrezzature da giardinaggio
  • Vasi
  • Sabbia
  • Terreno
37

Il terreno

Per la riproduzione con il sistema della talea, bisogna utilizzare dei vasi robusti o grosse fioriere. Queste servono per piantarvi le rose insieme al terriccio adatto a questo tipo di coltivazione. Infatti in questo caso bisogna mescolare sabbia vulcanica, in modo da renderlo non compatto ed in grado di avere un ottimo drenaggio. È tuttavia consigliabile aggiungere della torba sminuzzata al terriccio per renderlo ulteriormente permeabile.

47

La riproduzione

A questo punto, scelta una rosa da tagliare, assicurarsi della presenza di un fiore con almeno due o tre foglioline sul gambo. Il taglio avviene utilizzando forbici affilate, referibilmente sterilizzate con alcool che consentono di tagliare almeno un pezzo da venti centimetri. Adesso, in corrispondenza del taglio, bisogna utilizzare un coltello ben affilato. Questo per far fuoriuscire la parte biancastra dello stelo facendola diventare di forma acuminata. Ciò favorisce un buon risultato e soprattutto riesce a farle radicare nel terreno. Subito dopo l’innesto delle talee di rose è opportuno somministrare del concime liquido in modo da ammorbidire il terriccio, rendendo facile l’inserimento del gambo ad una profondità di almeno trenta centimetri. Questa operazione di riproduzione va effettuata nel periodo primaverile in modo che le rose nel mese di maggio raggiungono il massimo del loro splendore. Importante è anche annaffiarle tutti i giorni e preferibilmente dopo il tramonto quando il sole è leggero. Evitando comunque di bagnare le parti con i fiori perché potrebbero marcire.

Continua la lettura
57

La copertura

Durante il periodo più caldo il fiore tende ad asciugarsi ed appassire: si tratta di una pianta piuttosto delicata quindi è necessario coprirla. In corrispondenza quindi del perimetro della pianta, inserire dei bastoncini e coprire il fiore con della plastica, lasciando comunque una buona areazione. L'innaffiatura in questo periodo è fondamentale, quindi farla la mattina presto o la sera sul tardi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Farsi consigliare da un professinista del settore
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come propagare le rose rampicanti

In questa guida, pratica e veloce, che abbiamo deciso di proporre a tutti i nostri cari lettori che amano le piante, ed in particolar modo le rose, vogliamo proporre appunto il modo per capire come e cosa dover fare, per propagare, nella maniera più...
Giardinaggio

Come Riprodurre Una Pianta Erbacea O Legnosa Per Talea

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri appassionati di giardinaggio, a capire come poter riprodurre una pianta erbacea o anche legnosa, per talea. Si sa che sono davvero tante le piante che si riproducono per talea,...
Giardinaggio

Come riprodurre una pianta con il metodo della propaggine

Oggi esistono molte tecniche per far nascere delle piante. La tecnica della propaggine è una di queste (detta anche “margotta”) serve per la riproduzione di piante del tipo rampicante, oppure dei piccoli arbusti o piante da tenere in casa come il...
Giardinaggio

Come riprodurre i cactus per sementi

Le piante devono essere seguite con costanza ed affetto. Infatti far crescere una pianta e farla riprodurre non è facile quanto molte persone pensano, anche se essa è una pianta grassa. Se volete scoprire come far riprodurre i cactus per sementi e farli...
Giardinaggio

Come cogliere le rose

Le rose sono senza ombra di dubbio le regine dei fiori. Sono le piante più raffinate, le più ricche di simbolismo, e chi ama il giardinaggio non può non conoscere il loro straordinario mondo vegetale: la loro cura, la loro crescita e il loro arricchimento...
Giardinaggio

Come coltivare e riprodurre il cyperus alternifolius (falso papiro)

All'interno di questa guida andremo a occuparci di coltivazioni. Nello specifico, come avrete già letto nel titolo di questa guida, ci dedicheremo a spiegare come coltivare e riprodurre il cyperus alternifolius (falso papiro). La guida sarà composta...
Giardinaggio

Errori da evitare nella potatura delle rose

Le rose sono, senza dubbio, i fiori più belli da coltivare per decorare con eleganza e raffinatezza romantica il proprio giardino, balcone o terrazzo. La bellezza delle rose, però, si accompagna alla necessità di cure costanti, regolari ed attente....
Giardinaggio

Come scegliere le Rose da bordura

È difficile battere l'esuberante bellezza delle bordure di rose. La loro fragranza e la continua fioritura, le rende superiori ai fiori che vanno e vengono con l'alternarsi delle stagioni. La vostra bordura di rose può essere costituita da rose di un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.