Come e quando seminare l'insalata

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Ultimamente si sta avendo un sensibile interesse per la creazione di orti sui balconi. Le persone che scelgono di utilizzare il loro tempo libero per l'agricoltura sono tantissime. Esse cercano di diventare dei provetti contadini, pur non avendo delle nozioni specifiche in materia. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come e quando seminare gli ortaggi, in particolare l'insalata.

26

Occorrente

  • Terreno
  • Concime
  • Vasi
  • Agritessuto
  • Semi
  • Acqua
36

Scegliere la zona

La prima cosa da fare è quella scegliere la zona: in collina oppure in pianura. Poi, si deve tener conto del clima: secco, umido oppure assolato e se la temperatura in inverno è mite o meno. Logicamente in base al clima la semina si può anticipare di 20/30 oppure posticipare anche di un mese. Secondo l'esperienza contadina gli ortaggi devono essere seminati nel periodo di luna crescente, dopo la preparazione del terreno. Il primo intervento da eseguire è quello dell'estirpazione delle vecchie piante e delle erbacce. Successivamente si deve lavorare il terreno con la zappa; poi, si deve spargere un concime organico e si devono rompere tutte le zolle. In questo modo si livella il terreno e si evitano gli avvallamenti.

46

Seminare l'insalata

Dopo aver eseguito questo lavoro il terreno è pronto per la semina. Essa deve essere realizzata a spaglio in quanto i semi sono di piccole dimensioni. In seguito si deve innaffiare il terreno con uno spruzzo; così facendo non si corre il rischio che il seme si sposta. Se non si ha uno strumento adatto è consigliabile bagnare l'orto prima della semina. La terra deve avere una certa umidità fino a quando i semi non germogliano per non pregiudicare la buona riuscita della semina. L'insalata si deve raccogliere quando raggiunge i 6/8 cm di altezza, altrimenti le foglie diventano troppo dure.

Continua la lettura
56

Utilizzare dei tappetini agri-tessuto

Il periodo di semina della lattuga, dell'invidia, del radicchio e della catalogna va da febbraio a tutta l'estate. L'insalata si deve raccogliere ogni 15/20 giorni oppure quando ha raggiunto la giusta dimensione; successivamente bisogna seminarne dell'altra. Le persone che non possiedono un giardino possono utilizzare dei tappetini di agri-tessuto che sono presenti in commercio. Essi hanno al loro interno i semi di insalata e si possono piantare nell'orto oppure in vasi larghi e bassi. Questi tappetini si possono mettere sui terrazzi, balconi e davanzali delle finestre. Infine, tenendo costantemente umido il tessuto, si ha a disposizione ogni giorno l'insalata fresca da portare in tavola.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come seminare le verdure primaverili

Nel mondo dei vegetali esistono delle piante essenziale per la nostra alimentazione: le verdure. Si tratta di micronutrienti che contengono vitamine e tanti minerali. Esse sono presenti tutto l'anno, ma ogni varietà cresce nel periodo specifico. Questo...
Giardinaggio

Come Seminare I Fagiolini

I fagiolini sono piante rustiche, come tutte le leguminose. Si possono seminare e coltivare con facilità. Non necessitano di concime e crescono rigogliosi in terreni umidi e in luoghi temperati. Hanno bisogno di esposizione diretta alla luce del sole....
Giardinaggio

Il calendario dell'agricoltore: quando seminare

Seminare è il primo passaggio obbligato per ogni agricoltore e per chiunque desideri cimentarsi con la coltivazione. L'interazione tra la pianta e l'ambiente esterno determina il successo della semina e la buona salute della pianta, che restituirà il...
Giardinaggio

Orto sul balcone: cosa seminare a Maggio

Con l'arrivo delle belle stagioni primaverili ed estive viene sempre più voglia di dedicarsi completamente al giardinaggio, specialmente per tutti quelli che hanno il pollice verde. Ci sono infatti tantissime persone che hanno come hobby principale quello...
Giardinaggio

Come seminare l'erba con la carta straccia

Se siamo appassionati di giardinaggio o desideriamo prenderci cura del nostro prato o del nostro giardino, ci servirà sapere come riuscire a seminare bene l'erba e quali metodi utilizzare.In questo settore possiamo provare mille tecniche, anche molto...
Giardinaggio

Come seminare il kiwano

Quando si possiede un giardino, con un piccolo angolo di terra da destinare alle piccole coltivazioni, sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Magari si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare e piantare una pianta esotica, che offra...
Giardinaggio

Come seminare fiordalisi e margherite

I fiori, splendido dono della natura, rallegrano e colorano ogni ambiente. Nella stagione primaverile specialmente, il loro profumo e la loro vista attraggono ognuno di noi. Se amiamo i fiori, anche se il giardinaggio non è esattamente il nostro forte,...
Giardinaggio

Come seminare e preparare i semi delle piante

Le piante vengono impiegate principalmente per arredare con gusto, eleganza e raffinatezza un qualsiasi ambiente abitabile. Foglie e fiori conferiscono all'insieme vivacità e colore. Alcune specie ornamentali richiedono particolari attenzioni tra innaffiature,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.