Come effettuare la semina a dimora

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Questa guida fa al caso di chi voglia effettuare la semina a dimora nel proprio giardino o terreno. Seguendo ogni passo di questa guida riusciremo ad effettuare la semina a dimora senza grandi difficoltà, in modo semplice e veloce. La buona riuscita della semina a dimora dipende, prevalentemente, dalla qualità dei semi. Un'altra buona parte viene determinata dalla preparazione del terriccio. Non dimentichiamoci anche di considerare l'importanza della modalità di effettuare la semina a dimora. Ecco tutte le indicazioni su come effettuare la semina a dimora con le nostre mani.

27

Occorrente

  • semi da piantare
  • attrezzature idonee alla semina (zappa, vanga, cavicchio ecc.)
37

Esistono differenti modalità per effettuare la semina a dimora: alla volata, a righe oppure a buchette. La prima, anche conosciuta come semina a spaglio, si fa manualmente. Poniamo, quindi, i semi all'interno di un cesto per portarli con noi durante la semina. Spargiamo i semi sul terreno a manciate regolari. Camminiamo in direzione rettilinea e con passo sempre uguale. Le manciate di semi devono avere lo stesso peso. Spargiamoli gradualmente sul terreno con dei movimenti del braccio il più possibile identici. Durante la semina facciamo attenzione alla direzione del vento. Seminiamo nella stessa direzione in cui tira il vento, mai in senso opposto. L'ideale sarebbe effettuare la semina in assenza di vento. Seminiamo i semi più piccoli sciolti nella terra oppure nella sabbia. In questo modo li distribuiremo con maggiore regolarità. Successivamente alla semina, ricopriamo i semi utilizzando un rastrello o un aratro.

47

La semina alla volata si utilizza esclusivamente per quelle piante che crescono in modo fitto: ad esempio la canapa ed il lino. Il resto delle piante si seminano in modo allineato, grazie all'uso di una seminatrice. La semina a righe, si effettua a mano su piccole superfici di terreno. Allora tracciamo delle righe precise con una piccola zappa. Seguiamo la direzione di un cordino, fissato agli estremi del terreno e ben teso. Spostiamo il cordino alla fine della semina di ogni solco. La semina a righe, praticata su vasti appezzamenti, si esegue con macchine seminatrici. In questo modo il lavoro verrà facilitato e accelerato.

Continua la lettura
57

Come ultima semina, abbiamo quella a buchette. Si esegue facendo, a delle distanze regolari, delle piccole buche. Al loro interno disporremo qualche seme, che poi verrà, in un secondo momento ricoperto. Formiamo le buche con una zappa oppure con un cavicchio di legno. Quest'ultimo però non deve avere la punta acuta, ma arrotondata. Il cavicchio deve possedere un piolo trasversale per facilitare l'affondo del terreno, sempre alla stessa ed identica profondità. Il piolo fermerà l'utensile una volta raggiunta la profondità giusta. Così facendo formeremo un solco nel terreno perfetto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Impugniamo sempre la stessa quantità di semi da spargere sul terreno
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 consigli per mettere a dimora la lavanda

Amate le atmosfere della Provenza francese, con quei meravigliosi campi di color violetto pieni di lavanda in fiore? La lavanda è una delle vostre piante preferite e vorreste tanto avere una parte del giardino che emani celestiali profumi? Sappiate allora...
Giardinaggio

Consigli per fare la semina a spaglio

Quando si prende un seme e lo si mette in terra ad una determinata profondità, avviene la semina. Questa operazione è semplice e complicata nello stesso momento. Semplice perché l'atto di donare un seme alla terra è un gesto che gli uomini hanno sempre...
Giardinaggio

Come fare la messa a dimora delle rose

La messa a dimora delle rose è un'operazione che va effettuata, di regola, nel periodo che va da aprile a ottobre. È fondamentale scegliere una giornata in cui il tempo è buono, considerando che è sconsigliato fare il tutto quando piove.In questo...
Giardinaggio

Errori da evitare nella semina a spaglio

Se nella lista delle nostre cose da fare troviamo la voce orto, in questo caso prima di cominciare i lavori dobbiamo aver ben chiaro il procedimento in maniera tale da non incorrere poi in gravi errori. Per quanto riguarda la tipologia di semina ad esempio,...
Giardinaggio

Come fare la messa a dimora degli alberi da frutto

A seconda degli alberi da frutto che vorrete mettere a dimora, c'è da sapere che, in genere, questa viene fatta tra fine ottobre e fine aprile, evitando, quindi, la primavera inoltrata e l'estate, stagioni in cui la pianta si trova, in genere, in pieno...
Giardinaggio

Come Sperimentare La Semina Con I Bimbi

Per far crescere i bimbi con la voglia di fare e sperimentare, è necessario certe volte sottoporli ad alcuni lavori leggeri da compiere insieme, per capirne anche le tendenze e le passioni che potranno essere sviluppate in futuro. Bisogna compiere con...
Giardinaggio

Come mettere a dimora le ortensie

Il pollice verde è un attitudine che si rende necessaria soprattutto nel mettere a dimora piante molto particolari, che richiedono una conoscenza approfondita del giardinaggio, come le ortensie.Sono delle piante ornamentali molto apprezzate e indicate...
Giardinaggio

Come coltivare le fave: dalla semina alla raccolta

Uno degli alimenti più mangiati in questo periodo dell'anno è la fava, che accompagnata ad un buon formaggio rendono la pietanza ancora più squisita. Le fave possono essere anche cotte o preparate in diverse maniere, ma affinché siano davvero buone...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.