Come Effettuare Le Annaffiature Di Soccorso

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Quando le piante, sia all'interno che all'esterno della casa, rimangono per un periodo piuttosto prolungato senza essere annaffiate, subiscono indubbiamente dei danni dovuti all'eccessiva disidratazione; questo fenomeno è notevolmente più accentuato durante i mesi estivi. Quando ciò accade, molto spesso la pianta muore e deve essere buttata via, oppure, nel migliore dei casi, le radici possono essere utilizzate per far ricrescere altre piante. In alcuni casi, invece, ovvero quando la pianta non subisce eccessivi danni, si possono eseguire le cosiddette "annaffiature di soccorso", ovvero un processo di irrigazione che va fatto nel più breve tempo possibile. Vediamo allora come effettuare le annaffiature di soccorso.

24

Nonostante il fatto che l'azione che stiamo per effettuare sia da svolgersi in poco tempo, occorre comunque seguire delle norme di base per non danneggiare ulteriormente la pianta. Innanzitutto bisogna far ombra alle piante con delle stuoie, dei pezzi di cartone o giornali, dopodiché dobbiamo irrorarle con un getto nebulizzato di acqua a temperatura ambiente e a dosi molto contenute. Quest'operazione va ripetuta solo quando il precedente quantitativo d'acqua è stato completamente utilizzato. Se il sole è alto, è bene usare acqua tiepida, poiché il troppo calore creerebbe ulteriori danni.

34

Terminata l'annaffiatura, le piante vanno protette. Per fare ciò, utilizzeremo delle foglie secche che monteremo sopra. Inoltre, esse necessitano di particolari cure finché non recuperano completamente un buono stato di salute. Per qualche tempo occorre quindi evitare il contatto con i fattori evaporanti, ma continuare a bagnarle moderatamente ma con frequenza.
Le concimazioni sono da evitare, finché i soggetti non hanno ripreso vigore, perché ne stimolerebbero la crescita o la fioritura quando non sussistono i presupposti per una corretta e adeguata crescita. Aspettate prima che le piante abbiano ripreso a essere idratate correttamente.

Continua la lettura
44

Il metodo più opportuno per effettuare l'innaffiamento di piante che presentino uno stato di appassimento spinto, è l'irrorazione a pioggia. Quest'ultimo, che viene definito anche irrigazione di risparmio, consiste nel somministrare, ininterrottamente o a intermittenza, piccole quantità di acqua mediante una rete di tubazioni forate munite di gocciolatoi, che sono degli ugelli particolari studiati in modo da evitare l'intasamento da parte della terra.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come effettuare la semina a dimora

Questa guida fa al caso di chi voglia effettuare la semina a dimora nel proprio giardino o terreno. Seguendo ogni passo di questa guida riusciremo ad effettuare la semina a dimora senza grandi difficoltà, in modo semplice e veloce. La buona riuscita...
Giardinaggio

Come Effettuare La Sarchiatura

Per ottenere ottimi risultati in agricoltura è necessario effettuare precise operazioni. Una di queste prende il nome di sarchiatura. Questa manovra viene svolta quando la coltivazione è in atto++, in quanto non arreca assolutamente alcun tipo di danno...
Giardinaggio

Come effettuare la potatura della siepe

Se intendiamo effettuare la potatura della siepe del nostro giardino, è indispensabile conoscere alcune nozioni in materia di giardinaggio; infatti, è importante la sagoma da dargli, in quanto una base larga e che man mano si restringe verso l'alto,...
Giardinaggio

Come effettuare il trapianto delle piante

Ecco una guida utile per la manutenzione del giardino di casa o dell'orto. Infatti con questa guida spiegheremo come effettuare il trapianto delle piante dal semenzaio al giardino oppure direttamente all'orto. Infatti molte piante, che nei primi giorni...
Giardinaggio

Come effettuare l'innesto sul fico

Se avete un albero di fico selvatico e volete che invece vi dia dei buoni frutti, dovrete provvedere ad effettuare un innesto. Esistono vari tipi di innesto, ma quello che vi propongo all'interno di questa guida è quello a corona e quello a spacco. Vediamo...
Giardinaggio

Come effettuare la manutenzione del prato

In molti pensano che la manutenzione del prato sia una pratica da effettuare solo durante la primavera e l'estate. Invece non è cosi, per avere un bel prato verde e curato in ogni suo aspetto ha bisogno di cure anche durante l'autunno e l'inverno, oltre...
Giardinaggio

Come effettuare lavori sulle erbacee perenni

Con erbacee perenni si definisce una vasta serie di piante che non terminano il loro ciclo di vita annualmente ma che si sviluppano a dimora per più di due anni.  Sono una vera risorsa per tappezzare porzioni di terreno, creare bordure o impiantare...
Giardinaggio

Come effettuare un innesto ad un castagno

Il castagno, come l'ulivo e la vite, è un arbusto molto diffuso in Italia. Cresce spontaneamente nelle medie altitudini e si sviluppa creando delle zone boscose. Il legno viene ampiamente utilizzato in falegnameria perché abbastanza resistente e leggero....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.