Come effettuare le opere murarie negli impianti elettrici

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

In caso di costruzione o di ristrutturazione di un immobile, necessitano inevitabilmente una serie di lavori edili. Fra questi si comprendono anche gli impianti elettrici, indispensabili per la funzionalità di tutto il contesto. Questo genere di interventi presuppone delle opere murarie, capaci di permettere il passaggio dei cavi e l'installazione dei punti luce. Occorrerà pertanto uno schema progettuale che indichi l'esatto percorso dei collegamenti elettrici, nonché la scelta delle zone per l'illuminazione. Sulla base di tale lavoro preliminare, ecco come effettuare le opere murarie negli impianti elettrici.

24

Partiremo, prima di effettuare le opere murarie negli impianti elettrici, da un concetto essenziale: la progettazione. Infatti l'installazione di questo tipo di impianto potrebbe portare un indebolimento della struttura muraria. È pertanto di fondamentale importanza una scrupolosa progettazione, onde evitare di corrompere le pareti in modo eccessivo. Con una buona progettazione si proteggerà la lunga durata delle mura. Si ridurrà anche la quantità di fori per il passaggio dei fili. E, conseguentemente, la creazione di spifferi ed infiltrazioni.

34

Per effettuare le opere murarie negli impianti elettrici, uno dei passaggi principali è la posa dei cavi nelle relative tracce. Una buona progettazione prevederà, prima di ricavare le tracce nel muro, l'esatto tipo d'impianto da realizzare. Ovvero la quantità di fili che dovranno passare per quella specifica traccia. Si calcolerà così la dimensione di ognuna di esse, evitando la possibilità di spese impreviste ed eccessive. Per attuare questo genere di lavoro, in caso di nuova costruzione, le pareti dell'immobile dovranno ancora essere prive di intonaco. L'elettricista dovrà considerare tutte le tracce e segnalarle, opportunamente, con l'utilizzo di una bomboletta spray. Si passerà poi alla fase di demolizione del nostro muro, per il passaggio del tubo corrugato e di tutti i fili necessari per gli impianti elettrici. Basteranno pochi centimetri di demolizione. Occorrerà la massima attenzione verso la posizione delle scatole di alloggiamento degli interruttori. Infatti, in queste specifiche zone, la traccia nel muro aumenta di dimensioni. Conoscere in anticipo la dimensione di queste scatole potrebbe salvare numerose risorse.

Continua la lettura
44

Per effettuare le opere murarie negli impianti elettrici, dopo l'inserimento del tubo corrugato, si chiuderà la traccia con la malta. Se la traccia risultasse troppo profonda, si potrebbe procedere con l'aggiunzione di parti di laterizio alla malta. Potremo usufruire delle parti di laterizio ricavate dalla demolizione. Con l'inserimento di questo elemento si otterrà una maggiore compattezza, evitando eventuali danni da ritiro volumetrico. Le nostre opere murarie negli impianti elettrici sono quasi al termine. Attendiamo che la malta si asciughi e poi potremo far passare i cavi. Applicheremo infine l'intonaco. http://www.afclima.it/elettrico_tempi_costi.html.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fissare al muro i cavi elettrici

Può capitare, per motivi lavorativi o semplicemente di estetica, di dover effettuare dei piccoli lavoretti nella nostra azienda o presso la nostra abitazione, come per esempio il fissare al muro i cavi elettrici. Il consiglio per questi lavori, è quello...
Bricolage

Come saldare i fili elettrici

Qualche volta sarà capitato a tutti di avere la necessità di saldare due fili elettrici che si sono scollegati. Ma come intervenire in questi casi? Non bisogna necessariamente essere degli elettricisti per procedere con la saldatura. Basterà infatti...
Bricolage

Come riconoscere i tipi di fili elettrici

Non sempre si è a conoscenza degli elementi che costituiscono le condutture elettriche. In modo particolare, risulta essere molto difficile, agli inesperti, riuscire ad identificare il filo neutro, quello di fase oppure di messa a terra. Questi sono...
Bricolage

Come nascondere i cavi elettrici

Con l'aumento esponenziale dell'utilizzo di apparecchiature elettriche ed elettroniche, le nostre case si ritrovano spesso letteralmente invase da cavi elettrici di ogni misura, colore e dimensione. I cavi esposti, oltre ad essere antiestetici, costituiscono...
Bricolage

Come collegare i fili elettrici di un lampadario

Il lampadario di casa fa parte di quegli oggetti che tendono ad essere sostituiti con maggior frequenza nelle case delle persone. Per risparmiare qualche soldo evitando di chiamare un professionista elettricista e per pura soddisfazione personale, seguite...
Bricolage

Come creare un tavolino con una vecchia bobina per cavi elettrici

Avete presente quella vecchia bobina di legno che serviva ad avvolgere i cavi elettrici che avete visto abbandonata in un magazzino? Se ne sta lì da anni, senza essere utilizzata; eppure è fatta di legno, un materiale che meriterebbe più rispetto....
Bricolage

Come Sguainare I Fili Elettrici Per Recuperarne Il Rame

Se avete sistemato l'impianto elettrico di casa e possedete i pavimenti ricoperti da avanzi di filo elettrico, se avete uno spirito particolarmente "risparmiatore" e una buona capacità nel maneggiare un coltello, non lasciatevi sfuggire la possibilità...
Bricolage

Come tracciare un impianto elettrico

Gli impianti elettrici rivestono notevole importanza negli edifici in genere, e qualunque sia la loro destinazione d'uso, sono indispensabili a garantire il regolare funzionamento degli apparati in sicurezza. Per questo motivo, è necessario che corrispondano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.