Come Effettuare Lo Stampaggio A Crosta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Fin dall'antichità l'argilla è stata utilizzata dall'uomo per realizzare oggetti di uso quotidiano, vasellame e piccole sculture, ed oggi esistono diverse tecniche per effettuare lo stampaggio dell'argilla. Tra queste troviamo quello definito a crosta, ovvero una delle più antiche tecniche di lavorazione. In riferimento a ciò, ecco come effettuare questo tipo di stampaggio.

25

Occorrente

  • Argilla
  • Gesso
  • Barbottina
  • Stampo
  • Smalto
  • Smalto a fuoco
35

Come primo passo, è necessario bagnare la superficie dell'argilla con la barbottina, poi si aggiungono tutte le parti in rilievo fino a quando non è stato completato tutto il disegno. Si prepara, poi, lo stampo in gesso da usare per realizzare lo stampaggio a crosta, che, nell'esempio seguente, viene effettuato all'interno di lamine in ferro.

45

Quando il gesso si è perfettamente solidificato, si possono staccare le due parti. A questo punto lo stampo è pronto per realizzare tutte le forme che si desiderano. Prima dello stampaggio a crosta, è necessario preparare alcune sfoglie di argilla spesse circa un centimetro, poi pressarle contro l'esterno dello stampo. Se il pezzo è dimensionalmente molto grande e richiede uno spessore maggiore, si devono sovrapporre più sfoglie. Successivamente, si modella uno strato omogeneo di argilla, rimuovendo le eccedenze di terra. Durante l'essiccamento, il gesso e l'argilla si staccano e, capovolgendo lo stampo, è possibile effettuare l'estrazione del pezzo. A questo punto è possibile effettuare la colorazione, che può essere effettuata tramite terra liquida colorata oppure con rivestimenti vetrosi, tra cui lo smalto. Nel primo caso, l'argilla conserva la sua caratteristica opacità, mentre, nel secondo caso, assume un aspetto liscio, lucente e impermeabile.

Continua la lettura
55

Gli smalti vengono preparati mischiando polvere e acqua, successivamente vengono cotti a circa 1000 gradi. Solitamente, si utilizzano 400 cm cubi di acqua per un chilogrammo di polveri; si mescola accuratamente, poi si filtra e lo smalto è pronto per essere utilizzato. A riguardo di ciò è tuttavia importante sapere che nei centri che vendono prodotti e materiali per oreficeria è possibile trovare degli smalti a fuoco davvero eccellenti, e che si possono anche scegliere tra il tipo piano e quello bombato, ideali quindi per massimizzare il look del manufatto ottenuto con la tecnica dello stampaggio a crosta. La cottura può avvenire in un normale fornetto, oppure è sufficiente esporre l'oggetto all'aria aperta, ma con la premessa che affinché lo smalto si essicchi del tutto, devono trascorrere almeno 24 ore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Effettuare La Smaltatura Per Aspersione E Per Immersione

Se vuoi smaltare per bene degli oggetti in ceramica di piccole o medie dimensioni puoi usare sia la tecnica di aspersione che la tecnica di immersione. Qui troverai tutte le informazioni che ti serviranno per effettuare la smaltatura di vari oggetti di...
Bricolage

Come Effettuare Le Prove Di Ritiro Dell'Argilla

Esiste un fenomeno che genera ogni anno ingenti danni su case, edifici e costruzioni. Questo fenomeno è quello del ritiro dell'argilla. Si rende evidente quando all'interno delle strutture argillose si manifestano delle fessure che tendono ben presto...
Bricolage

Come effettuare le opere murarie negli impianti elettrici

In caso di costruzione o di ristrutturazione di un immobile, necessitano inevitabilmente una serie di lavori edili. Fra questi si comprendono anche gli impianti elettrici, indispensabili per la funzionalità di tutto il contesto. Questo genere di interventi...
Bricolage

Come effettuare una saldatura ad arco

Se siete degli amanti del fai da te o comunque spesso vi dilettate nel bricolage, allora questa guida fa proprio al caso vostro. In brevi e semplici passaggi vedremo infatti insieme come effettuare una saldatura ad arco. Si tratta di una procedura molto...
Bricolage

Come effettuare il frottage con la ceramica

Il frottage è una tecnica molto usata in quasi tutti gli ambiti artistici, e tra questi non poteva mancare la ceramica. Il frottage è una tecnica di disegno, basata sullo sfregamento di una matita o altro, su un supporto appoggiato a un oggetto con...
Bricolage

Come effettuare la posa del parquet prefinito

Il parquet è un pavimento in legno formato da una serie di listelli affiancati tra loro a formare una sorta di disegno. Il parquet può essere realizzato in legno grezzo, e quindi necessiterà di essere rifinito durante la messa in opera, oppure può...
Bricolage

Come effettuare delle decorazioni su una corteccia d'albero

All'interno di questo breve articolo cercheremo di trattare un tema davvero appassionante, che pone il fattore creatività davanti a tutto il resto. Questo tema è la decorazione. Come avete già avuto l'occasione di scoprire attraverso la lettura del...
Bricolage

Come effettuare una saldatura elettrica

Il fai da te è sicuramente una la moda del momento, ma ovviamente occorre pratica. Una delle cose più difficili e unire due pezzi metallici tra di loro, Lo scopo di questa guida è proprio quella di semplificare l'utilizzo di questa procedura. È...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.