Come effettuare la finitura a buccia d'arancia

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La finitura a buccia d'arancia, detta anche "a fondo ruvido", consiste nell'applicazione di una particolare miscela di tinta, mischiata a una colla vinilica molto plastica. La miscela può essere applicata con una specifica macchina per finiture, oppure utilizzando un particolare rullo di spugna dura, la quale è composta da numerose cavità dove si deposita la colla vinilica. È una finitura molto adatta ai locali rustici, durevole, e che si applica con successo anche su precedenti tinteggiature. Inoltre, è molto facile effetture questa verniciatura

26

Occorrente

  • tinta mischiata a colla vinilica
  • rullo di spugna dura
36

Utilizzare un rullo di spugna

Il metodo più facile per applicare la miscela consiste nell'utilizzare uno speciale rullo di spugna dura con numerose cavità dove si deposita la colla vinilica; a seconda della grandezza di queste cavità, si otterrà un effetto più o meno marcato. Più diluita sarà la vernice, più tenue sarà il risultato; al contrario, se il prodotto sarà molto denso, le protuberanze saranno più accentuate. Quando si passa il rullo sulla parete, si viene a creare un effetto puntinato che ricorda la granulosità della buccia d'arancia, da qui il nome di questa finitura

46

Applicare la miscela

È possibile reperire lo speciale rullo e la miscela già pronta, (tinta più colla vinilica), in qualsiasi colorificio e nei centri per il fai da te. Alcune dritte per salvaguardare gli ambienti: per evitare di rovinare gli infissi, sarebbe bene coprirne tutti i bordi con nastro telato, facendolo coincidere perfettamente ai limiti; mentre per quanto riguarda i mobili o gli oggetti di arredamento, si potrebbe spostarli o semplicemente coprirli con un telo di plastica. Al fine di ottenere un buon lavoro quando si applica la vernice col rullo, è sempre meglio non partire dal centro della parete, ma dagli spigoli. In questo modo si eviterà quello spiacevole distacco che si verifica quando la pittura viene stesa in tempi diversi. La miscela deve essere applicata su superfici asciutte e pulite, possibilmente carteggiate. Infine, la miscela dovrà essere rigorosamente applicata su superfici asciutte e pulite, possibilmente carteggiate in anticipo.

Continua la lettura
56

Fare delle prove

L'effetto ruvido più o meno intenso che si può ottenere, si ha direttamente in funzione del diametro delle cavità sul rullo. Per scegliere quella che si preferisce, è possibile fare delle prove su una porzione della parete, oppure si può richiedere una dimostrazione del risultato finale in colorificio. L'unica pecca di questo tipo di verniciatura consiste nella sua difficile e faticosa rimozione, ma ovviamente, basterebbe rivolgersi ad un team di professionisti per risolvere il problema.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questo effetto può essere molto utile se si intende coprire qualche imperfezione delle pareti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come applicare la finitura sul legno

In questa guida, vogliamo approfondire con i nostri lettori, il discorso riguardante la finitura del legno. Nello specifico cercheremo d' imparare, come applicare al meglio, la stessa finitura, in modo tale da ottenere un mobile, una porta o qualsiasi...
Bricolage

Come fare il craquelè di finitura

Se siete amanti del bricolage e dei lavori manuali, dovete per forza provare la tecnica del craquelè di finitura. Basta con il solito Découpage! O meglio, sì al decoupage, ma decorato con la tecnica del craquelè di finitura! Apritevi a nuovi orizzonti...
Bricolage

Come eseguire la finitura su una parete intonacata a malta

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati del mondo del bricolage, a capire come poter eseguire la finitura su una parete, che è stata intonacata a malta. Sono in tanti coloro che amano il mondo...
Bricolage

Come tingere la lana con la buccia di cipolla

In questo articolo vogliamo dare una mano, a tutti quei lettori, che sono dei veri e propri appassionati delle nostre guide sul fai da te ed anche sul bricolage. Nello specifico vogliamo aiutarli a capire come poter tingere la lana con la buccia di cipolla....
Bricolage

Come realizzare la finitura a cera del legno

Generalmente la cera in pasta viene utilizzata per proteggere e rendere più bello il legno. Per secoli la cera d'api veniva impiegata per le rifiniture, prima che arrivassero le finiture moderne. La finitura a cera rende meravigliose le superfici in...
Bricolage

Come Eseguire una Finitura Di Impiallacciatura

In pochi e semplici passi vedremo in questa guida come eseguire una finitura di impiallacciatura. La finitura di impiallacciatura che viene incollata con collanti a presa rapida, può avvenire subito dopo che è stata esercitata la pressione sui rispettivi...
Bricolage

Come realizzare delle rose di Natale profumate con le bucce d'arancia

Se avete intenzione di preparare la cena o il pranzo di Natale ricchi di piatti gustosi ed esteticamente belli, sicuramente vi piacerà l'idea di arricchire anche la vostra tavola e, più in generale, la vostra casa, con degli ornamenti originali e creativi....
Bricolage

Come applicare la finitura sull'intonaco a gesso

L'intonaco è quel rivestimento compatto, composto da più strati, ognuno dei quali con caratteristiche e funzioni diverse che solitamente va a coprire la muratura, presentando uno spessore compreso tra 1,5 e 2 centimetri. In casi particolari lo spessore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.