Come eliminare gli afidi dai fiori

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli afidi, esattamente come le cocciniglie, sono dei parassiti delle piante. Questi insetti perforano sia le foglie che i germogli, sottraendone la linfa e modificandone la struttura morfoanatomica. Per tale ragione, è necessario contrastare l'anfigonia con estrema rapidità al fine di preservare l'incolumità del proprio rigoglioso giardino o della propria piantina preferita. Gli entomofagi che contrastano naturalmente questi sgraditi ospiti non sono spesso efficaci sin dalle prime fasi dell'infestazione ed è pertanto necessario correre ai ripari con un approccio professionale. In questa guida vedremo nello specifico come eliminare gli afidi dai fiori.

26

Occorrente

  • Piante e fiori d'appartamento o da giardino infestate dagli afidi
  • Contenitore con spruzzino (nel quale inserire il decotto da vaporizzare)
  • Macerato di ortica, decotto d'aglio o decotto di tanaceto
  • Piretro
  • Aficida a base di imidacloprid
  • Insetti benevoli come la coccinella
36

Utilizzare decotti naturali e coccinelle

Bisogna dire, innanzi tutto, che se sono stati colpiti i fiori dai parassiti, non vanno curati solo questi ultimi ma tutta la pianta. La tempestività nella scoperta è vantaggiosa poiché ci permette di usare efficacemente i prodotti biologici, come il decotto di tanaceto (efficace anche contro gli scarafaggi e le formiche) ed il macerato di ortica. A questi due espedienti possiamo associare anche il decotto d'aglio che ha la capacità di essere un ottimo repellente per molte specie infestanti. Il decotto di tanaceto si ottiene mescolando 10 grammi di pianta essiccata in 1 o 2 litri d'acqua bollente. Questa in seguito si lascia raffreddare e la si vaporizza sulle piante. Alcuni usano una miscela meno carica (3 grammi su 10 litri d'acqua) ma dipende molto dall'entità dell'infestazione. In assenza di tali preziosi alleati, è possibile contrastare sul nascere la formazione di colonie di afidi depositando sulla pianta le coccinelle: un esemplare adulto, infatti, ne divora anche 90 al giorno!

46

Vaporizzare il piretro

Se il problema non è ancora grave, è possibile utilizzare un insetticida di origine vegetale, il "piretro", che si ottiene dai fiori di un particolare tipo di crisantemi. Sebbene questo approccio soft e assolutamente non chimico sortisca i suoi effetti, necessita di maggiori accorgimenti: le piante vanno infatti trattate soltanto durante le ore serali o le prime ore del mattino poiché il repellente teme sia le elevate temperature (>20 gradi centigradi) che la luce solare diretta. Il vantaggio non indifferente dell'uso di questo metodo naturale riguarda il fatto che non penetrando nelle fibre vegetali, le piante non corrono alcun rischio per la salute e non manifestano segni d'insofferenza. Anche in questo caso, il piretro va vaporizzato direttamente sui focolai di infezione, laddove notiamo la presenza di colonie.

Continua la lettura
56

Trattare con aficida sistemico

Nonostante le cure e l'impegno, le colonie possono mostrarsi particolarmente resistenti e resilienti ed in quel caso vanno adottate maniere forti che contemplino l'uso di aficidi sistemici ad ampio spettro. I prodotti a base di "imidacloprid" vengono quindi in nostro soccorso: facili da reperire, si vendono in vari formati e sono sempre provvisti di misurino dosatore. Oltre agli afidi, questi insetticidi combattono cicaline, tripidi, aleurodidi e altri fitofagi. Possedendo una buona sistemicità acropeta, il trattamento penetra nelle radici e, poco per volta, si sposta ad ogni fibra della pianta con movimento ascendente. La protezione che assicurano questi prodotti è talmente elevata che anche fiori e foglie generatesi dopo il trattamento vengono protette completamente. Trattandosi però di un rimedio più incisivo, è bene chiedere consiglio al negoziante sulle modalità di utilizzo onde evitare il danneggiamento delle piante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come eliminare gli afidi con aceto e sapone di marsiglia

Chi possiede un giardino può godere delle belle giornate di sole e vivere all'aria aperta. Tuttavia, sarà senz'altro capitato di imbattersi negli afidi, fastidiosissimi insetti, pidocchi delle piante che una volta prese di mira le piante le attaccano...
Giardinaggio

Come eliminare afidi, oidio e cocciniglia con aglio e cipolla

Molto spesso, la bellezza e la salute delle nostre amate piante, può essere messa a rischio dall'arrivo di indesiderati parassiti. Anche se in commercio ci vengono proposti metodi più o meno aggressivi per eliminare questo fastidioso problema, è invece...
Giardinaggio

Come prevenire le infestazioni di afidi

Se abbiamo un giardino, è importante sapere che le piante sono soggette agli attacchi di afidi che nella maggior parte dei casi tendono a distruggerle, vanificando le nostre quotidiane operazioni di cura e manutenzione. A tale proposito, ecco una guida...
Giardinaggio

Come combattere gli afidi con il tabacco

Tutte le persone che amano coltivare o che posseggono un giardino, devono, per forza di cose, affrontare il problema dei parassiti, ospiti involontari che minano la salute delle piante coltivate con tanta passione ed amore. Per questo motivo, nei passaggi...
Giardinaggio

Come combattere afidi e tripidi

Le piante sono un elemento di ornamento fondamentale per tutte le case e per tutti i giardini, ma per garantire la loro perfetta salute, e di conseguenza la loro bellezza, è fondamentale che esse vengano curate sotto tutti i punti di vista. Infatti,...
Giardinaggio

Come combattere gli afidi delle piante

Gli afidi, detti anche pidocchi delle piante per via della loro natura simile ai pidocchi che minacciano l'uomo. Essi attaccano sia le foglie che i rami succhiando via la linfa vitale. Per combatterli in commercio possiamo trovare diversi preparati ma...
Giardinaggio

Come coltivare i fiori di nemesia

La Nemesia è una pianta africana che appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae. Questo fiore viene coltivato nell'Europa centrale e classificato un genere annuale. Questo esemplare regala una fioritura sia estiva che autunnale e cresce facilmente...
Giardinaggio

Come eliminare i parassiti dalle gardenie

Della famiglia delle Rubiacee, comprendente oltre cinquanta specie quasi esclusivamente proprie delle regioni temperate e calde dell’Asia e dell’Africa, le Gardenie, nelle nostre zone litoranee e in quelle dei laghi, vivono bene in piena terra e sopportano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.