Come eliminare il dentificio secco dai vestiti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La sostanza che rende sbiancante il dentificio è il diossido di titanio. Sebbene venga utilizzato sempre meno nei dentifrici moderni, lo troviamo ancora in molti marchi. Quando il diossido viene a contatto con i tessuti dei vestiti, diventa difficile fare in modo di eliminare completamente la macchia senza un trattamento vigoroso di lavaggio. In linea generale una macchia di dentifricio risulta lavabile più facilmente se si interviene nell'immediato, diversamente se il dentifricio diviene secco, il lavaggio manuale potrebbe essere non sufficiente. Tuttavia spesso il contesto di urgenza richiede rimedi manuali e semplici. Vediamo quali sono i metodi e i passi più efficaci per una rimozione manuale di questo tipo di macchia. Diamo dunque inizio a questa guida su come rimuovere il dentifricio secco dai vestiti.

26

Occorrente

  • Vaschetta in cui lasciare in ammollo il vestito
  • Acqua
  • Aceto
  • Detersivo
  • Panno per strofinare
36

È necessario preliminarmente controllare l'etichetta del capo, per prendere visione dei trattamenti di lavaggio consentiti. Nel caso in cui possa essere lavato con acqua calda procediamo con il primo tentativo. Inumidiamo il panno, che useremo per strofinare il capo, in acqua calda diluita ad una piccola quantità di detergente. È severamente sconsigliato l'uso della candeggina. Strofiniamo energicamente l'area sporca di dentifricio. Se l'effetto non è soddisfacente passiamo alla seconda fase.

46

Tra le moltissime proprietà benefiche che si attribuiscono all'aceto vi è anche una nota efficacia come detergente. Anche in questo caso può rivelarsi decisivo. È consigliato l'aceto bianco per la sua maggiore forza agente. Riempiamo dunque un contenitore di acqua tiepida diluita ad aceto bianco. Le quantità sono: una parte di aceto e due di acqua. Se abbiamo la possibilità immergiamo il capo interamente nella soluzione, lasciandolo in ammollo per circa 10-15 minuti. Diversamente utilizziamo un panno per strofinare. Prima dell'utilizzo quindi immergiamo il panno per strofinare nel mix di acqua e aceto e strizziamo non completamente. Strofiniamo in modo deciso la macchia di dentifricio fino ad ottenere un risultato accettabile.

Continua la lettura
56

Quasi sicuramente questi passi avranno garantito un risultato accettabile in condizioni di emergenza. Tuttavia il giorno dopo la vostra emergenza, la macchia presenterà un alone o residui non del tutto eliminati. A quel punto è consigliabile lavare in lavatrice il capo e se non dovesse ancora bastare, portare il capo in lavanderia per un rimozione totale e sicura. Ovviamente la valutazione andrebbe fatta anche sulla base del valore del capo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Assicurati che quando inizi a strofinare il capo non si deteriori.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come eliminare la colla dai vestiti

Può capitare che, alle prese con qualche aggiusto domestico o alle prese con dei lavoretti manuali di bricolage ecc, di ritrovarci con i vestiti sporchi di colla. Il panico ci assale e abbiamo paura di aver rovinato di colla per sempre i nostri vestiti....
Casa

Come eliminare le macchie d'erba dai vestiti

Una delle macchie più fastidiose e difficili da eliminare dai tessuti è senza dubbio quella lasciata dall'erba. Molte di noi lo sanno, sapone ed acqua non bastano, e allora come possiamo fare per salvare i vestiti macchiati d'erba? Potreste pensare...
Casa

Come eliminare le macchie di sangue dai vestiti

Le macchie di sangue sui vestiti rappresentano senza dubbio un grosso problema da eliminare. Esse infatti sono molto difficili da rimuovere e spesso lasciano un alone giallastro che non va più via. Tuttavia non tutti sanno che è possibile comunque risolvere...
Casa

Come produrre ghiaccio secco

Il ghiaccio secco è probabilmente molto conosciuto grazie alle sue qualità sceniche. È infatti molto utilizzato nel mondo del cinema per realizzare un vapore, molto simile al fumo, o il suggestivo effetto della pioggia finta. Il bellissimo effetto...
Casa

Come eseguire la pavimentazione a secco

La pavimentazione a secco è una soluzione innovativa che permette di di risolvere diversi problemi di infiltrazioni e umidità. In questa tecnica infatti non si utilizzano i massetti o la posa a colla, che non permettono il drenaggio dell'acqua. Inoltre...
Casa

Come togliere le macchie di cioccolato dai vestiti

All'interno della presente guida, andremo a parlare di macchie nei vestiti. Nello specifico, come anticipato nel titolo stesso della guida, ci concentreremo nello spiegarvi Come togliere le macchie di cioccolato dai vestiti. Togliere dai vestiti le macchie...
Casa

Come togliere una macchia di unto dai vestiti

Capita spesso, di macchiarci mentre mangiamo o cuciniamo. In particolare, le macchie d'olio, sono un nemico implacabile per tutti i capi d’abbigliamento e i tessili in generale. Se non si conoscono i giusti metodi per rimuovere le macchie d'unto, può...
Casa

Come piegare i vestiti per ottimizzare lo spazio

Se abbiamo un armadio non molto capiente, per ottimizzare lo spazio è necessario piegare bene i vestiti. Questa opzione ci consente infatti, di tenerli in ordine senza dover acquistare un guardaroba supplementare o piegare alcuni capi e riporli nei cassetti....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.