Come eliminare Il punteruolo rosso e proteggere la palma

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Le palme sono delle piante tropicali e vengono utilizzate, nei paesi asiatici, per la produzione di vino e di olio. Purtroppo nel nostro territorio hanno un potentissimo insetto nemico conosciuto con il nome di punteruolo rosso. In commercio si vendono diversi prodotti chimici che possono essere utilizzati per eliminarlo prima che infesti totalmente la palma ma vi sono anche altre soluzioni attuabili.
Vediamo dunque, con questa guida, come eliminare il punteruolo rosso e proteggere la palma.

27

Occorrente

  • Insetticida
  • Telo di plastica
  • Naftalina
  • Mastice per tagli da potature
  • Tanta pazienza
37

Proteggere la palma dal punteruolo rosso

Prima di eliminare il punteruolo rosso e proteggere la palma, è importante sapere che questo insetto deposita sulla palma delle larve che sono visibili solamente una volta che l'infezione si è propagata. Dunque, per prevenire questo stadio avanzato, conviene ispezionare la pianta frequentemente. Le uova in genere sono abbastanza lunghe e di un colore tendente bianco crema, la femmina ne riesce a deporre circa una decina, ma spesso questo numero raggiunge anche le centinaia.

47

Proteggere la palma dal punteruolo rosso con la prevenzione

Per proteggere la palma dal punteruolo rosso bisogna ricorrere alla prevenzione, in particolare occorre curare la palma e tenerla nelle migliori condizioni, cercando di controllarla accuratamente durante i vari periodi dell'anno. La via più facile per l'attacco dell'insetto è rappresentato dai tagli provocati dalla potatura per cui, se è stata appena effettuata, bisogna ricoprire la superficie con degli appositi mastici protettivi che sono per lo più a base di resina ricavata dagli alberi oltre che con ottimi fungicidi e battericidi.

Continua la lettura
57

Proteggere la palma dal punteruolo rosso con il repellente

Il punteruolo rosso, inoltre, trova un ambiente perfetto tra le palme morte. Per cui ci sono delle palme ormai morte, queste saranno sicuramente ricoperte dal punteruolo rosso. Bisogna quindi procurarsi delle bustine di naftalina e riporle all'interno della chioma. Per rendere ancora più forte l'odore repellente della naftalina è opportuno spruzzare anche un po' d'acqua sulle stesse bustine ampliando in tal modo l'odore. Così facendo il punteruolo non depositerà più le uova.

67

Proteggere la palma dal punteruolo rosso eliminandolo

Il compito più difficile che bisogna effettuare è quello di capire se il parassita ha già deposto le uova. Per scovare la sua presenza basterà avvicinarsi alla pianta e provare ad ascoltare l'eventuale presenza di un rumore di rosicchiamento di legno. In tal caso le parti danneggiate vanno pazientemente eliminate e bruciate e nel contempo la pianta in corrispondenza di nuovi tagli va protetta con dei teloni di plastica o anche con il suddetto mastice usato per le potature.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La guida è a solo scopo informativo.
  • Mantenere sempre la calma.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come potare una palma

La palma è una pianta subtropicale della famiglia delle Arecaceae, con alcune specie diffuse anche nell'area mediterranea. Le palme hanno gambi senza rami e foglie verdi disposte a ventaglio. Questa specie è molto comune perché abbellisce senza richiedere...
Giardinaggio

Come piantare una palma nel tuo giardino

Una famiglia di piante molto comuni nei nostri giardini è rappresentata dalle Arecaceae, quelle cioè che comunemente chiamiamo palme.Vi sono molteplici specie, come la Washingtonia filifera, che ben si adattano al clima mediterraneo delle aree costiere...
Giardinaggio

Come coltivare la palma reale

Le palme reali sono piante sempreverdi, caratterizzate da fronde lunghe ed arcuate e dotate di un fusto mediamente eretto. Il colore del fogliame anche durante l' inverno è verde. La palma reale può crescere tanto da raggiungere i 7,5 m di altezza....
Giardinaggio

Come coltivare la palma da cocco

La Cocos nucifera, più conosciuta come palma di cocco, è una pianta tipica delle coste di regioni tropicali. Essa infatti è ampiamente coltivata in Asia, Africa e America meridionale. Con le dovute accortezze, tuttavia, è possibile coltivare questa...
Giardinaggio

Come coltivare la palma della fortuna

La palma delle fortuna, conosciuta anche come palma Chusan, è una pianta di origine cinese coltivata soprattutto in parchi e giardini pubblici di tutto il mondo, ma in particolar modo nelle zone con climi temperati e subtropicali. La sua tolleranza di...
Giardinaggio

Come coltivare un acero rosso

L'acero è una specie vegetale che si adatta a ogni contesto, di grande impatto visivo, in grado di conferire grande fascino a ogni giardino. Può essere nano, oppure raggiungere anche 10 metri. Molto spesso viene scelto per l'arredo dei giardini, proprio...
Giardinaggio

Come coltivare il ribes rosso

Il ribes rosso è un arbusto molto diffuso. In Italia cresce spontaneamente nelle zone del Centro e sugli appennini. Può raggiungere i due metri di altezza, si sviluppa su fusti ramificati a portamento eretto, e si riconosce facilmente per i suoi caratteristici...
Giardinaggio

Come proteggere una pianta di limone dal freddo

Il limone è da sempre la risorsa più preziosa tra le mura domestiche, nelle quali trova impiego in campi che vanno dalla salute alla pulizia, dalla cucina alla cosmesi. Questo formidabile agrume, può essere coltivato a partire da innesti e talee reperibili...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.