Come eliminare l’edera

Tramite: O2O 22/07/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'edera è una pianta molto bella, ma purtroppo ha il potere di crescere rigogliosa e invadere tanto spazio. Questa pianta ha delle qualità pregevoli, in quanto abbellisce il luogo dove viene piantata. Si tratta di un rampicante molto semplice da piantare. Questa però, delle volte può anche nascere e svilupparsi spontaneamente. Ed è proprio quando accade questo tipo di crescita, che l'edera non viene apprezzata. Poiché, delle volte stravolge l'andamento delle altre piante. Oppure, si innalza nelle mura esterna delle abitazioni e può dare involontariamente fastidio. Un terzo problema può interessare anche l'edera che avete piantato. Quindi, per ridurre il problema bisogna eliminare l'edera con dei metodi semplici. Nella seguente guida vi spiego come fare.

27

Occorrente

  • Forbici per siepi a lama ondulata
  • Guanti
  • erbicida
37

Prendere gli attrezzi

Prima di intervenire dovete analizzare, se realmente volete eliminare l'edera. Appurando se la vostra intenzione è quella eliminarla del tutto. Oppure, sfoltirla per poi regolare la crescita. Dopo, che avete preso in considerazione questa premessa, potete procedere ad eliminarla. Il lavoro che dovete fare per eliminare l'edera, prevede l'uso di alcuni attrezzi indispensabili. Gli strumenti da prendere sono delle forbici per siepi a lama ondulata. Questi facilitano la rimozione dell'edera. Oltre a questi dovete usare un troncarami a manico allungabile. Questo vi servirà per eliminare i rami più robusti. Infine, dovete procurarvi un paio di guanti, che vi serviranno per non farvi male.

47

Tagliare i tralci e le radici

La prima cosa che dovete fare è quella di stabilire da dove iniziare. Dopodiché, potete cominciare a tagliare i tralci con le forbici e togliere tutto senza lasciare traccia. Continuate a eliminare il resto dei tranci. Facendo dei tagli precisi, senza intaccare le altre piante o gli alberi dove si trova l'edera. Infine, potete togliere l'edera. La stessa tecnica la potete adoperare per eliminare l'edera dagli edifici. L'altro metodo consiste nell'eliminare le radici. Quindi, per eliminare l'edera occorre che fate dei tagli alla stessa. Creando così, delle sezioni a tappetino. Dopo averle sezionate, dovete tirarle fuori uno per uno. Infine, quando avete ripulito la zona, aspettate che l'edera rimasta secchi. In seguito le foglie diventeranno marroni e cadranno spontaneamente.

Continua la lettura
57

Usare l'erbicida

In alternativa potete agire, sempre alla radice della pianta, usando un erbicida. Questo lo potete acquistare direttamente pronto all'uso presso i negozi di giardinaggio o di fai da te. Oppure, potete prepararlo in casa aggiungendo a un litro di acqua, trecento grammi di sale e un bicchierino di caffè scarso di detersivo. Mescolate per bene e versate il composto direttamente alla radice dell'edera.  

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzare sempre i guanti prima di iniziare il lavoro di taglio dell'edera
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come impedire la crescita dell'edera selvatica

Se in prossimità dei muri di cinta del tuo giardino cresce a dismisura dell'edera selvatica, c'è il rischio che sia tra le coltivazioni floreali soffocandone le radici e nel contempo togliendone la luce. In tal caso puoi intervenire in modo adeguato,...
Giardinaggio

Come moltiplicare l'edera

L'edera è una pianta particolare, infatti, viene anche chiamata pianta rampicante, poiché, grazie alle sue ventose, riesce ad attaccarsi alle pareti, crescendo rigogliosamente. Molto spesso, l'edera, viene utilizzata per rivestire muri o pareti nel...
Giardinaggio

Come coltivare il geranio edera

Il geranio edera è una pianta che normalmente viene coltivata in cesti appesi per formare delle cascate di fiori e fogliame. Questa pianta è così chiamata perché ha delle foglie che assomigliano all'edera, sono abbastanza accattivanti e hanno una...
Giardinaggio

Come potare l'edera rampicante

L'edera rampicante è una pianta sempreverde, usata molto spesso per la decorazione e la copertura di muri divisori, di archi, di balconi, di facciate di palazzi e di pareti esterne. La particolarità dell'edera, consiste nella capacità di crearsi da...
Giardinaggio

Come Riconoscere Alcune Fra Le Tante Varietà Di Edera

Il genere Hedera fa parte della famiglia delle Araliaceae. A questa pianta si associano miti e leggende. In India, ad esempio, rappresenta il simbolo della concupiscenza. L'edera viene ampiamente impiegata nella cosmesi, in particolare per la riduzione...
Giardinaggio

Come coltivare l'edera

Se siete degli esperti oppure dei semplici appassionato di botanica, questa guida fa al caso vostro. Tratteremo di come coltivare l'edera in vaso. Vi forniremo degli utili consigli che vi permetteranno di ottenere un buon risultato. Potrete collocare...
Giardinaggio

Come coltivare l'edera in vaso

Se siamo degli amanti del verde e ci piacerebbe sistemare il nostro balcone o giardino con delle bellissime piante, ma non abbiamo mai avuto modo di imparare le varie tecniche per riuscire a coltivarle correttamente non dovremo assolutamente preoccuparci....
Giardinaggio

Come eliminare le infestanti dal prato

Tutti i possessori di un giardino, prima o poi, si ritrovano a dover affrontare il problema delle piante infestanti, che oltre a minare l'estetica del prato, ostacolano la crescita delle altre piante. Gli infestanti sono erbe spontanee che crescono spontanee...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.