Come eliminare l'intonaco vecchio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'intonaco della vostra parete sta iniziando a screpolarsi, macchiarsi di muffa oppure a gonfiarsi fino ad arrivare a distaccarsi dalla base? Se si, è necessario prendere alcuni provvedimenti. Finché si tratta di semplice muffa, e l'intonaco è ben saldo sul muro, non dovrete fare altro che applicare l'apposito prodotto antimuffa e far circolare spesso l'aria nel locale interessato, per evitare che le condense provochino appunto, la muffa.
Se invece, alcune parti della parete si sono gonfiate fino ad arrivare a screpolarsi e cadere in pezzi, allora dovrete agire direttamente con il mazzuolo e lo scalpello per ristrutturare quello specifico punto.
Anche se decidete di chiamare il muratore per capire la provenienza del danno, potete lo stesso asportare l'intonaco screpolato con le vostre mani.
Nella seguente guida vi spigheremo come eliminare l'intonaco vecchio dalle vostre pareti.

27

Occorrente

  • Teli di plastica
  • Scalpello
  • Mazzuolo
37

Se dovete intervenire su una parete interna, prima di iniziare con le operazioni di pulizia del pulviscolo e di cemento che dovranno essere rimossi, dovrete organizzarvi bene. Per fare ciò è bene seguire i seguenti passaggi:
- liberare intera parete sulla quale dovrete lavorare dai quadri, prese elettriche, mobili, e tutti quegli oggetti che potrebbero danneggiarsi o essere d'intralcio durante il lavoro;
- posizionare sia sul pavimento che a contatto con la parete un telo di plastica resistente, che andrà a raccogliere i residui di cemento e pietre;
- oltre al pavimento e la parete, ricoprire con dei teli anche i mobili per proteggerli dalla polvere che inesorabilmente si alzerà durante il lavoro.

47

Se avete deciso di iniziare a lavorare senza aver preso le precauzioni elencate precedentemente, abbiate in mente che i pezzi di cemento più grandi, cadendo sul pavimento, rischiano di provocare graffi e addirittura di rompere le mattonelle. Mentre la polvere andrebbe a infilarsi dovunque compresi i mobili.
Per togliere l'intonaco vecchio nella parete dovrete immaginare dei panelli rettangolare stretti e lunghi per lavorare a zone e ottimizzare i tempi. Per togliere l'intonaco gonfiano e screpolato dovrete usare il martello e lo scalpello. Iniziate sempre dal punto più alto, tenendo lo scalpello in posizione verticale, e scendete verso il basso.

Continua la lettura
57

Continuate a martellare sullo scalpello fino a far cadere tutto l'intonaco danneggiato, evitando di eliminare quello non soggetto a screpolature o rigonfiamenti. Seguite questa procedura dall'alto fino al basso fino a finire il primo pannello immaginario rettangolare, quindi, passate al pannello accanto. Continuate cosi finché non avrete eliminato tutta la parte danneggiata avendo cura di scavare fino ai mattoni rivestiti o il tufo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Durante le operazioni usate i guanti e le scarpe infortunistiche

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come eliminare l'intonaco da una parete Di Mattoni A Vista

Quando si acquista una casa non proprio nuova, è necessario talvolta svolgere degli interventi di ristrutturazione, anche piccoli. Molte persone decidono in questo caso di adottare il metodo del fai da te e risolvere il problema con le proprie forze....
Casa

Come Eliminare La Biacca Da Un Mobile Vecchio

Molto rinomata ed utilizzata sin dall'antichità la biacca è una pittura speciale a base di piombo (da qui anche il nome bianco piombo), La vendita di quest'oggetto è proibita sotto forma di polvere in particolare nella comunità europea ed anche negli...
Casa

Come applicare un intonaco al soffitto

Le pareti della nostra casa, come di qualsiasi edificio, sono sottoposte al deterioramento e a usura che rendono necessarie opere di restauro. Spesso è l'intonaco, con il passare del tempo, il primo materiale a subire dei danni e a cadere da un momento...
Casa

Come scegliere fra i diversi tipi di intonaco

Prima o poi in ogni casa arriva il momento di eseguire dei lavori di ristrutturazione, sia per ragioni di necessità strutturali, sia per migliorare l'aspetto estetico dell'appartamento. In ogni caso, questi lavori richiedono molto spesso uno sforzo economico...
Casa

Come applicare l'intonaco isolante

Nel campo dell’edilizia sono divenute di essenziale importanza due aspetti: da un lato, il risparmio sui consumi energetici e, dall'altro, una progettazione intelligente ed ecosostenibile. Per tale ragione si presta molta attenzione non soltanto alle...
Casa

Come Stendere L'Intonaco Di Malta Sulle Fasce A Muro

L'intonaco è un rivestimento composto dalle malte che si utilizzano per le murature, ma esse hanno una dose maggiore di leganti. L'intonaco oltre ad avere una funzione estetica, protegge ed assicura la necessaria traspirabilità della muratura. Infatti,...
Casa

Come riparare l'intonaco

L'intonaco è un materiale che forma lo spessore di copertura della muratura in mattoni ed è formato da due strati: uno in malta a base di cemento o di calce di due o tre centimetri di spessore e uno molto più sottile, di due o tre millimetri, che forma...
Casa

Come realizzare la tecnica di intonaco rustico

L'intonaco rustico è una tecnica alternativa al classico intonaco, che in passato veniva usata soprattutto in cantine e locali di poca visibilità. Questo perché si adoperavano i materiali più economici ed era un lavoro pratico e veloce da fare. Oggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.