Come eliminare le bolle nelle superfici in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La mobilia delle nostre case può essere di vario tipo. I legni che si impiegano per realizzare una cassettiera, un armadio, un tavolo o una credenza possono provenire da piante differenti. Quando abbiamo a che fare con le superfici in legno, uno dei danni più comuni che un mobile può subire è uno scollamento. Quest'ultimo deriva da un'eccessiva umidità e potrebbe generare una serie di bolle superficiali. Talvolta un'azione di restauro riesce solo ad aggravare la situazione, quindi sarebbe meglio risolvere il problema in altro modo.
Le bolle si formano quando il mobile è impiallacciato, cioè la sua superficie si compone di un foglio di legno nobile applicato su del legno di minor valore. In questa semplice e veloce guida vedremo come eliminare le bolle nelle superfici in legno.

26

Occorrente

  • Colla Vinilica per legno
  • Spugnetta
  • Blocchetto di legno
  • Morsetto
36

Per eliminare le bolle dai nostri mobili, dovremo agire con molta attenzione. Incidiamo la bolla con l'ausilio di uno spillo e adoperiamo una piccola spatola oppure un taglierino. Dopo aver eliminato l'aria all'interno del rigonfiamento, dovremo riposizionare i due lembi per ottenere una superficie liscia e priva di imperfezioni.
Procuriamoci della "colla aceto-vinilica ultra rapida" trasparente e iniettiamola direttamente all'interno della cavità. Ora immergiamo una spugnetta in acqua e passiamola sulla superficie del mobile. Così facendo, elimineremo la colla in eccesso.

46

Proseguiamo con la nostra riparazione disponendo uno strato di carta sulla superficie che abbiamo liberato dalle bolle. Esercitiamo una leggera compressione disponendo un blocchetto sul foglio di carta e pressandolo con un morsetto o del nastro adesivo. Generalmente il tipo di colla che andremo ad utilizzare ha bisogno di circa 3-5 minuti per agire efficacemente. Dopo aver atteso questo piccolo intervallo di tempo, cerchiamo di rimuovere con estrema delicatezza prima il morsetto e infine il blocchetto.

Continua la lettura
56

A questo punto, la superficie di legno del nostro mobile dovrebbe apparire liscia e priva di qualunque segno di incisione. Se il risultato che abbiamo ottenuto non ci soddisfa a sufficienza, allora proviamo ad iniettare altra colla all'interno della cavità. Scegliamo un altro punto in cui inserire il collante, magari aiutandoci con una siringa. In tal caso, dovremo ripetere la procedura che abbiamo seguito poc'anzi.
Se nel momento in cui ci apprestiamo a rimuovere il blocchetto dovessero restare dei residui di carta sulla superficie, niente paura. Ci basterà utilizzare una lama sottile, come ad esempio quella di un taglierino, e grattare via i frammenti di carta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lasciamo il morsetto non troppo stretto sulla superficie del mobile.
  • Cerchiamo di non eccedere con la colla per riparare le superfici in legno colpite dalle bolle.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come forare le superfici in legno

Forare le superfici in legno è sicuramente un lavoro di routine per gli amanti del fai da te, ma anche per tutti coloro che si ritrovano a dover montare una mensola o un tavolo. Tuttavia, per ottenere un risultato soddisfacente, è importante conoscere...
Bricolage

Come Eseguire La Doratura A Guazzo Sulle Superfici Di Legno Antico

La doratura a guazzo si adotta nel restauro di piccole superfici, nei manufatti di pregio storico oppure artistico. Naturalmente, assumendo un professionista, questo sarà in grado di realizzare il lavoro come voi lo desiderate, in cambio di un compenso...
Bricolage

Come realizzare l'effetto logoramento su superfici in legno

Quando si parla di effetto logoramento, ci si riferisce ad un particolare procedimento, utilizzato da artigiani ed ebanisti per dare ad un oggetto in legno l'aspetto vissuto e antico, tipico degli oggetti logorati dal tempo e dall'usura. Nell'epoca in...
Bricolage

Come eliminare la catramina dalle travi in legno

Quante volte avete visto delle travi in legno sporche di catramina? Camini, retrobottega, porzioni di muro dietro a forni o macchine del gas. Ma che cos'è la catramina? La catramina è un tipo di impermeabilizzante che si usa per rivestire le più diverse...
Bricolage

Come eliminare la vernice dal legno

Alla base di ogni buona verniciatura, c'è sempre la preparazione della superficie la quale, se non viene adeguatamente predisposta, si può facilmente deteriorare. Il sistema più rapido per eliminare la vernice dal legno, è quello di utilizzare la...
Bricolage

Come eliminare le macchie di inchiostro e bevande sul legno

Al giorno d'oggi è sempre più consueto abbellire la nostra casa con accessori in legno, per dare calore e renderla più accogliente. Il mobile antico cosi come i cassetti e altri oggetti sono sottoposti a tutti i pericoli d'uso quotidiano. La superficie...
Bricolage

Come costruire bolle di vetro

Creare degli oggetti particolari e un modo per riuscire a passare il tempo. Inoltre, se riescono bene si possono utilizzare anche per fare dei piccoli regali a Natale. Una delle idee più carine è quella di costruire delle bolle di vetro. Per farle bisogna...
Bricolage

Come eliminare ammaccature e bruciature nel legno

Il legno è un materiale che viene utilizzato tantissimo nella produzione dei mobili. Ad ogni non viene utilizzato solo in questo ambito, ma comunque è molto presente nelle nostre abitazioni. Può capitare nel corso del tempo che molti elementi di lego...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.