Come eliminare residui di silicone

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Utilizzare sigillanti al silicone è un metodo molto pratico per rendere giunti e fessure impermeabili all'acqua. Solitamente si trovano i sigillanti siliconici all'interno di tubi che, grazie ad apposite pistole, sono facilmente applicabili tramite estrusione. Nonostante il beccuccio terminale dell'attrezzo di applicazione faciliti non poco il lavoro, alcune sbavature sono inevitabili. Se volete sapere come eliminare i residui di silicone, continuate a leggere la guida che segue.

26

Occorrente

  • Lamette, cutter o attrezzi specifici
  • Prodotti rimuovi silicone
  • Eventualmente, uno straccio
36

Normalmente non è consigliabile rimuovere i residui di silicone quando questi sono stati applicati da pochissimo tempo. In questo modo si tenderebbe a spanderli su di una superficie molto più ampia, facendoli assumere uno spessore inferiore, difficile da eliminare. Inoltre potrebbero penetrare più in profondità, specie se la superficie non è perfettamente liscia. Quindi, onde evitare questi problemi, attendete almeno un'ora per poter facilmente eliminare i residui. A questo punto, con l'uso di un raschietto, un cutter o una lametta, iniziate a rimuovere il grosso della parte eccedente di silicone.

46

Durante questa operazione prestate molta attenzione, soprattutto se il materiale che state pulendo non è sufficientemente resistente. Lamette e cutter, se usati in modo malaccorto, possono graffiare le superfici in modo irreparabile. Alcune aziende propongono attrezzi specificatamente progettati per la rimozione meccanica del silicone. Se continuano ad esserci piccoli residui non eliminabili meccanicamente o aloni, bisogna passare alla seconda fase. Quest'ultima prevede proprio di eliminare i residui di silicone con l'ausilio di prodotti chimici. Per la rimozione di aloni e delle parti più tenaci di silicone non asportabili meccanicamente, è consigliabile affidarsi a prodotti specificatamente progettati per questo scopo.

Continua la lettura
56

Quasi tutte le aziende che producono sigillanti siliconici hanno a catalogo solventi adatti alla loro rimozione, facilmente reperibili in qualsiasi ferramenta. Per quanto riguarda le modalità d'uso di questi prodotti è necessario seguire fedelmente le istruzioni descritte sulla confezione. Generalmente, è sufficiente applicare il solvente sulle superfici da pulire ed aspettare un po' di tempo. L'azione del prodotto scioglie i residui di silicone, consentendone poi l'asportazione e la pulitura definitiva con uno straccio. Nel caso in cui la superficie da pulire risulta essere di un materiale non perfettamente conosciuto o non compreso nell'elenco dei materiali consentiti dal pulisci-silicone, provate la sua azione in una parte non visibile della superficie. Questo consente di verificare che il prodotto non provochi danni alla superficie stessa. Buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fissare le lastre di policarbonato alveare

Il Policarbonato è un materiale plastico molto rigido e trasparente. Questo viene utilizzato per creare delle coperture in luoghi che necessitano di abbondante luce, come per esempio delle tettoie, oppure delle verande. Le lastre si possono trovare di...
Altri Hobby

Come costruire una lenza leggera da pesca sportiva

Costruire una buona lenza leggera da pesca è il punto di partenza per la pesca sportiva, oltre a una buona pasturazione. I pesci nei laghetti sportivi sono in genere molto sospettosi; dobbiamo quindi costruire una lenza che sia efficace in termini di...
Casa

Come installare coperture metalliche su un tetto

Le coperture metalliche vengono utilizzate sempre più spesso sui tetti delle abitazioni grazie alla loro resistenza, ma anche per motivi estetici. Le coperture metalliche, inoltre, contribuiscono anche a ridurre i costi energetici della propria casa....
Materiali e Attrezzi

Come verniciare il calcestruzzo già verniciato

Dipingere il calcestruzzo è tutto sommato un compito semplice, ma il discorso cambia quando la superficie è stata già verniciata in passato. Le superfici in calcestruzzo sono abbastanza comuni nelle strutture moderne, in particolar modo sulle pareti...
Casa

Come riparare un tubo che perde

I problemi idraulici in casa sono all'ordine del giorno, e tra tutti il caso del tubo che perde è decisamente un classico. In questa situazione, normalmente, ci si premura di contattare un idraulico per provvedere alla perdita, anche se è possibile...
Materiali e Attrezzi

Come sigillare un pavimento di cemento

Con il passare del tempo i vari elementi presenti nella nostra abitazione tendono ad usurarsi per cui è inevitabile l'esecuzione di alcuni piccoli interventi di manutenzione, per riuscire a mantenere sempre in perfetto stato la nostra casa. Tuttavia...
Materiali e Attrezzi

Come usare la pistola silicone

È certo che un po' un tutti, per mantenere la nostra casa perfetta, abbiamo usato il famosissimo collante elastico, funzionale e maneggevole, praticando, per l'appunto grandi e piccole manutenzioni domestiche. Infatti, chi non deve, di tanto in tanto...
Altri Hobby

Come restaurare un'icona

Il legno è uno dei materiale che maggiormente veniva utilizzato per dipingere le cosiddette icone. Questa tipologia di pittura, ha conosciuto momenti di splendore nel Medioevo, e tra i suoi maggiori interpreti, non possiamo esimerci dal nominare Giotto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.