Come eseguire alcune riparazioni su un pianoforte

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
110

Introduzione

Il pianoforte è sicuramente lo strumento musicale per antonomasia, basti pensare alle famose e secolari composizioni che echeggiano nella testa di chiunque. Se chi lo suona è un pianista esperto, le sue note vi faranno sognare, portandovi lontano con i ricordi e con la fantasia. Chiaramente, con l'usura, anche un pianoforte necessita di riparazioni più o meno impegnative. Quando si tratta di piccole riparazioni, è possibile provvedere anche da soli, senza l'ausilio di un esperto in materia.
In questa guida vi mostrerò come eseguire le più semplici riparazioni su un pianoforte!

210

Occorrente

  • Spessore di legno
  • Lama sottile
  • Adesivo universale
  • Cacciavite
  • Panno morbido
  • Colla per legno
  • Una o più cordicelle
  • Detergente neutro
310

La manutenzione più ovvia e più frequente che vi troverete ad effettuare è senza dubbio l'accordatura. Per riuscire ad accordare un pianoforte ad orecchio serve molta esperienza con lo strumento, se non ne siete dotati potete affidarvi a qualche conoscente in grado di farlo, anche perché suonare con un'accordatura sbagliata potrebbe compromettere il vostro orecchio musicale se non siete allenati a suonare lo strumento. Se si decide di accordarlo in modo autonomo, è comunque importante avere a disposizione gli attrezzi appositi per farlo, e, magari, un accordatore elettronico.

410

Aprite il coperchio del pianoforte verticale per accedere alla meccanica (si trova in alto), dopodichéliberare i fermi che stanno sul lato, più in basso. Poi, tirate in avanti il pannello frontale e sfilatelo. Il copritastiera va sfilato verticalmente. Afferratelo dal centro, tenendolo con le mani le estremità opposte rispetto alla cerniera. Se è presente la traversa sui tasti, svitate le viti che la tengono bloccata e toglietela con cura.

Continua la lettura
510

Se dovete riparare la copertura in avorio che si è staccata da un tasto, procedete abbassando i due tasti bianchi adiacenti a quello da riparare. Sollevate il tasto interessato e infilate sotto uno spessore di legno, portandolo allo stesso livello dei tasti neri vicini. Raschiate la colla vecchia dal tasto, usando una lama sottile. Stendete uno strato molto sottile di colla universale sul tasto e riposizionate l'avorio. Premete bene col pollice, spingendo verso l'esterno. Eliminate la colla in eccesso con le dita e riposizionate il tasto al suo posto.

610

Se il problema è un tasto bloccato (succede molto spesso!), la causa molto probabilmente è l'umidità. I feltri di rivestimento dei fori, che ricevono i perni di guida e di bilanciamento, si gonfiano rendendo il tasto inutilizzabile. Il foro del perno guida è situato sotto l'estremità frontale del tasto, mentre quello del perno di bilanciamento è a metà della lunghezza del tasto. Sollevate il tasto bloccato fino a liberarlo dal perno di bilanciamento. Poi, tirate in avanti il tasto e liberate la leva della meccanica. Premete delicatamente sul feltro gonfio usando un cacciavite caldo (fondamentale per far evaporare l'umidità). Rimettete a posto il tasto, alzando la leva della meccanica e infilando il tasto sul perno di bilanciamento, e spingetelo delicatamente giù.

710

Il problema più comune che affligge molti pianoforti è la polvere. Per riuscire a pulire i tasti dovete alzarli 5 o 6 per volta e, tenendoli fermi con le dita di una mano, con l'altra passare un panno umido su di essi. Se fosse necessario (ma solo nel caso in cui lo sporco è veramente difficile da rimuovere!), usate un po' di sapone neutro e asciugate con un panno morbido. Non usate mai del detersivo oppure alcool denaturato per la pulizia dei tasti. Questi composti infatti, risultano essere detergenti troppo aggressivi e potrebbero rovinare irrimediabilmente il vostro pianoforte!

810

Se l'asta del martelletto si è scheggiata, potete applicare un po' di colla animale, adatta al legno, all'interno della fessura, facendo attenzione a premere con cura. Fate, poi, scivolare un filo sottile attorno all'asta e legate (con un movimento a spirale), dopodiché fate un nodo e tagliate i capi.
Se l'asta risulta essere spezzata, dovete chiamare un tecnico capace e farla sostituire (sostituirla se non siete esperti potrebbe compromettere irrimediabilmente il vostro pianoforte!).

910

Come ultima cosa (ma non per importanza!) ricordatevi che il pianoforte è uno strumento complesso, costoso e, che se non si sa trattare, potrebbe compromettersi irrimediabilmente. Nel caso vi si dovessero presentare problemi più importanti per i quali non siete ben sicuri di quello che fate, contattate un esperto prima di agire!

1010

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Assicuratevi che il problema del vostro pianoforte sia di piccola portata, altrimenti il rischio è quello di peggiorare la situazione!
  • È importante non utilizzare prodotti aggressivi nei confronti del legno e degli altri componenti
  • Il miglior modo per mantenere funzionante è effettuare la manutenzione un po' alla volta e non aspettare molto tempo per farne molte assieme

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Creare I Cunei Per L'Accordatura Del Pianoforte

Gli strumenti per accordare un pianoforte sia orizzontale che verticale, sono molteplici e ognuno di essi assolve una specifica funzione che contribuisce alla buona riuscita dell'accordatura stessa. È possibile creare da sé alcuni tra questi strumenti...
Bricolage

Come Proteggere Il Pianoforte Dall'Umidità

Il pianoforte, così come tutti gli strumenti musicali, necessita di cure e manutenzione: si tratta, infatti, di operazioni indispensabili per farlo durare a lungo. Le parti più importanti che costituiscono la struttura di questo strumento sono in legno:...
Bricolage

Come Mettere Il Panno Sordina Del Pianoforte

Generalmente i pianoforti verticali da studio, presentano la cosiddetta "sordina". Questa viene azionata da un pedale posto precisamente alla base del pianoforte. La sordina è costituita da un panno di feltro che, attraverso un meccanismo, nel momento...
Bricolage

Come effettuare semplici riparazioni di porcellana e ceramica

In questa guida verrà indicato come realizzare delle riparazioni di porcellana e ceramica.Incollare i pezzi non è un esercizio difficile che richiede, però, molta pazienza e abilità. Per effettuare una buona riparazione e una buona riuscita del lavoro...
Bricolage

Come costruire un sedile amovibile per il seggiolino del pianoforte

La professione di pianista comporta di rimanere seduto per molte ore con conseguenti problemi alla schiena, specie se lo sgabello non è adatto. Per ovviare a ciò, in commercio ce ne sono alcuni specifici di tipo amovibile, atti a lenire sofferenze nell'immediato...
Bricolage

Come eseguire l'intaglio su osso

Prima di parlare di come eseguire l'intaglio su osso è bene sapere cos'è un intaglio. L'intaglio è un sistema antico che veniva utilizzato per segnare quantità numeriche, ma non solo di fatti veniva usato anche per annotare una qualsiasi cosa che...
Bricolage

Come eseguire la lucidatura di un mobile con la gommalacca

I mobili realizzati in legno possiedono una bellezza senza tempo, capace di "riscaldare" l'ambiente domestico. Frutto di un lavoro artigianale certosino e antico, i mobili in legno arredano la casa con un gusto rustico e allo stesso tempo molto ricercato....
Bricolage

Come Eseguire Un Taglio Nel Metallo Con Il Cannello

Molto spesso per eseguire dei lavoretti in casa preferiamo affidarci alle mani di professionisti per ottenere un lavoro perfetto, pagando però in alcuni casi cifre elevate. Tuttavia se questi lavori non risultano molto complicati, potremo provare a realizzarli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.