Come Eseguire Il Bloccaggio Di Viti E Dadi In Modo Corretto

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando esegui un lavoro che richiede il fissaggio di una o più parti di metallo, bisogna utilizzare logicamente le apposite viti o i dadi. Molto importante, è il bloccaggio di queste, che deve essere rigido e duraturo in modo che non si allentino in un secondo tempo (o a causa delle interperie). Proprio per questo motivo, attraverso i brevi e semplici passi di questa guida daremo utili consigli su come eseguire in modo corretto il bloccaggio di viti e dadi.

26

Occorrente

  • dadi o viti
  • chiavi specifiche
  • rondella semicurva
  • fermagli ad incastro
  • cacciavite
  • trapano con punta per il ferro
36

Innanzitutto, per quanto riguarda le viti, per far si che una vite, per esempio autofilettante eserciti una buona presa anche su lamiere sottili, puoi inserire uno degli appositi fermagli a incastro, dopo aver forato la lamiera. Quindi passa ad applicare il pezzo da bloccare, inserisci la vite autofilettante e avvitala. La filettatura del gambo della vite farà presa non sulla lamiera, ma sul fermaglio. Questa operazione richiede sicuramente molta forza, conoscenza di dadi e bulloni, cacciaviti e attrezzi vari, quindi se non conoscete queste cose vi sconsiglio di addentrarvi in questa operazione (sarebbe una perdita di tempo), ma di chiedere a qualcuno più esperto vi aiutarvi. Diversamente se conoscete e avete esperienza di lavori con bulloni, viti e cacciaviti questo lavoro e questa guida non dovrebbero risultare difficili per voi, ma anzi potreste trovare consigli utili che vi semplificheranno il lavoro.

46

Continuando, se non disponi di una chiave di spessore adatto al controdado, potrai sovrapporre quest'ultimo al dado, poiché anche così svolgerà perfettamente la sua funzione. A questo punto, Il dado autobloccante, dovrai avvitarlo sul gambo della vite tenendone ferma la testa con una chiave appropriata. La filatura deforma l'inserto plastico e blocca il dado. Una volta eseguita questa operazione, se devi effettuare il bloccaggio di un dado per mezzo di una coppiglia, ovvero senza il dado a corona, dovrai avvitare il dado ed effettuare quindi il serraggio a fondo. A serraggio avvenuto, fora contemporaneamente il dado e la barra, in modo da creare la sede per il corpo della coppiglia.

Continua la lettura
56

A questo punto, dovrai inserire la coppiglia nel foro che hai praticato e allarga i due gambo curvandoli in modo da disporli lungo la periferia del dado, per impedire alla coppiglia di sfilarsi. Ora per bloccare saldamente un bullone, ti servirà anche una semplice rondella semicurva, che esercita una pressione aggiuntiva a quella della rondella di sicurezza del dado.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usa sempre chiavi di qualità per bloccare viti e dadi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come piantare chiodi o avvitare viti più facilmente

Spesso vi sarà capitato di dover piantare un chiodo o di dover avvitare una vite, ma di riuscirci solo dopo mille tentativi e con molta difficoltà. Dopo aver piantato un chiodo può accadere che si stacchino pezzi di intonaco, che si sfili con facilità...
Bricolage

Come riempire i fori delle viti nel legno

In questa guida vedremo come riempire i fori delle viti nel legno, un'operazione sostanzialmente semplice e che se eseguita con attenzione eliminerà il problema antiestetico su tavole, ante, porte. Basterà un po' di stucco e un colpo di cartavetro per...
Bricolage

Come fissare un tassello nel modo corretto

Quando si desidera fissare qualcosa ad una parete, di qualunque materiale essa sia, il modo migliore è utilizzare uno o più tasselli. Il più pratico dei sistemi di fissaggio a parete è il tassello a espansione, il quale negli ultimi anni ha conosciuto...
Bricolage

Come Estrarre Un Cuscinetto A Sfera In Modo Corretto

I cuscinetti a sfera, sono degli elementi meccanici molto usati negli ingranaggi di oggetti metallici, poiché consentono la rotazione in modo perfetto e con un'ottima scorrevolezza. Per poter inserire un cuscinetto, ci sono dei procedimenti specifici...
Bricolage

Come impiegare le rondelle in modo corretto

Quando ci si occupa di meccanica o in generale di lavori che richiedano l'utilizzo di determinati strumenti, è buona norma informarsi e conoscere a fondo il nome e l'utilizzo specifico di tali strumenti.Le rondelle sono elementi semplici ma allo stesso...
Bricolage

Come usare una fresa per lavorare il legno in modo corretto

Nell'attività del fai-da-te, vengono spesso utilizzati strumenti per lavorare il legno e trasformarlo nell'oggetto che si desidera. Uno degli strumenti più importanti, è senza dubbio la fresa, utile per rifinire i lavori eseguiti con altri utensili....
Bricolage

Come saldare in modo corretto e veloce componenti smd

In questa guida vi spiegherò brevemente come saldare in modo corretto e veloce componenti smd. Per chi è pratico di elettronica saprà già di cosa si sta parlando. Chi invece non è afferrato in materia, ecco in breve di cosa si sta parlando. I componenti...
Bricolage

Come preparare e spedire pacchi postali in modo corretto

A volte ci troviamo a dover spedire qualcosa a qualcuno, un regalo, qualcosa di utile, a volte anche qualcosa di prezioso, ed eccoci che purtroppo dobbiamo affidarci alle tante aziende di spedizioni, che non sempre sono efficienti, vediamo in questa guida,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.