Come eseguire il punto invisibile con il lavoro a maglia

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La maglia è un'arte che si basa sull'utilizzo di entrambe le mani, nella quale le maglie vengono lavorate da un ferro all'altro da sinistra verso destra. La coordinazione tra mani ed occhi è molto importante per cimentarsi in questo tipo di lavorazione. Diverse sono le tecniche di cucitura, tra queste una di quelle più importanti è quella del punto invisibile. La cucitura invisibile è un tipo di cucitura che consente di unire due pezzo o lembi di uno stesso lavoro, cosicché non si veda, dal lato diritto del lavoro, nessun'ombra di cucitura. Per poter fare questo tipo di cucitura bisogna lavorare i vivagni (ossia la prima e l'ultima maglia del ferro) in un modo specifico. Ecco, quindi, una guida su come eseguire il punto invisibile con il lavoro a maglia.

27

Occorrente

  • Filato
  • Ago da lana
37

La prima tecnica su come lavorare i vivagni è quella della cucitura legaccio. In questo caso la prima e l'ultima maglia del ferro si lavorano sempre a diritto, sia sul diritto, sia sul rovescio del lavoro. La seconda tecnica su come lavorare i vivagni è quella della catenella alla francese. In questi casi, per quanto concerne il diritto del lavoro, si scivola a diritto la prima maglia, senza lavorarla, e si lavora a diritto l'ultima. Sul rovescio del lavoro, invece, si scivola a rovescio la prima maglia e si lavora l'ultima a rovescio. Quindi, affinché si possano unire tra loro due pezzi usando la cucitura invisibile, questi devono avere i vivagni o del tipo "cucitura legaccio", oppure del tipo "catenella alla francese".

47

Procediamo con la cucitura invisibile vera e propria. Il primo passo, è quello di guardare i vivagni del vostro lavoro. Tra le maglie vivagno e la prima fila di maglie ci sono dei fili orizzontali. Ovviamente, è proprio su questi fili che voi lavorerete. Prendete poi due pezzi da cucire sul lato diritto del lavoro ed affiancateli l'uno vicino all'altro. Successivamente prendete un ago da lana e usate lo stesso filo impiegato per lavorare i due pezzi. Inseritelo, poi, dal dietro verso il davanti a una maglia, dal bordo del pezzo di destra. Stessa cosa, la dovrete fare anche con il pezzo di sinistra, sempre inserendo il filo dal dietro verso il davanti.

Continua la lettura
57

Arrivati a questo punto, bisognerà tornare a destra ed inserire l'ago dal dietro verso il davanti del lavoro, entrando al di sotto di uno dei fili orizzontali che separano le maglie vivagno dalla prima fila di maglie e, poi, uscire proprio sopra al filo. Continuate, infine, passando l'ago in maniera alternata da destra a sinistra ed inserendolo dal dietro verso il davanti del lavoro, sino alla fine delle maglie. Avrete ottenuto, quindi, il vostro punto invisibile con il lavoro a maglia. Davanti non si vedrà assolutamente nulla, mentre dietro, ci sarà ovviamente la cucitura.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come chiudere un lavoro a maglia

Per molte donne lavorare a maglia rappresenta un hobby che può trasformarsi in un vero e proprio lavoro impegnativo e ricco di soddisfazioni. Per chi è alle prime armi, però risulta spesso molto difficile comprendere alcuni principi basilari del lavoro...
Cucito

Come chiudere un lavoro a maglia tubolare

La maglia tubolare, denominata anche maglia doppia, è una particolare tipologia di lavorazione dove le maglie vengono inizialmente avviate e successivamente chiuse differentemente rispetto al solito. Questi due nomi sono giustificati dal fatto che in...
Cucito

Come inserire le perline nel lavoro a maglia

Migliorare un capo d'abbigliamento lavorato a maglia inserendo le perline, lo abbellisce e, in modo particolare, avrete la soddisfazione di aver realizzato un capo tutto vostro e con la vostra fantasia. Non avrete che l’imbarazzo della scelta; ciò...
Cucito

Come fare i bordi nel lavoro a maglia

Il lavoro a maglia è tra gli hobby preferiti di molte persone, in quanto attraverso questa grande passione si possono creare numerosi capi di abbigliamento e accessori alla moda. Realizzare qualcosa con le proprie mani è sempre una bella soddisfazione...
Cucito

Come iniziare il lavoro a maglia

Ecco una guida, semplice e veloce, mediante il cui aiuto concreto, poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per iniziare il lavoro a maglia, nel modo più elementare possibile. Dobbiamo dire che lavorare a maglia, è molto bello, perché ci da...
Cucito

Come eseguire tutte le varianti della maglia bassa all'uncinetto

Se lavorare all'uncinetto potrebbe sembrare un po' complicato all'inizio, quando si comincia a prendere la mano, diventerà una cosa da fare in automatico. Oggi, lavorare all'uncinetto, è una pratica che sta via via andando a sfumare ma per chi, ancora,...
Cucito

Come eseguire il punto diamante a maglia

La lavorazione ai ferri è un hobby creativo molto apprezzato da donne e uomini di tutte le età. Da recente, come l'uncinetto, è nuovamente alla ribalta, specie in tempi di crisi. Rilassante e piacevole, non si limita ai classici calzettoni o alle sciarpine....
Cucito

Come aggiungere una frangia a un lavoro a maglia

La frangia è senza dubbio quel tocco in più che si può dare ad un capo realizzato a mano, a maglia o a uncinetto, già di per sè prezioso per il fatto di essere un lavoro artigianale. Che si tratti di una sciarpa, una coperta o un poncho, aggiungere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.