Come Eseguire La Lavorazione Tubolare Con Perline Pari E Dispari

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se vi piace creare da sole i vostri bijoux, questa guida è quello che fa per voi! Vedremo subito ed andremo a illustrare una tecnica abbastanza semplice ma spettacolare nel risultato per creare collane e bracciali di perline. Vedremo quindi subito come eseguire la lavorazione tubolare con perline pari e dispari. Questa lavorazione di tipo tubolare di solito viene usata con perline pari ma in questa giuda illustreremo anche come farla con perline dispari. Vediamo quindi subito tutte le particolarità di questa tecnica, come eseguirla e il risultato finale che avremmo.

26

Occorrente

  • Perline di ogni forma e colore
  • ago e filo di cotone
36

Prendiamo il nostro occorrente e iniziamo la lavorazione delle perle infilandole bene nel filo, tenendo il filo tra l'indice e il medio, cosi che nel filo ci sia sempre la giusta tensione. Inserire il supporto nel tubolare e completare il ritorno del secondo giro di perle. Osserviamo sempre il filo, che abbia sempre la giusta tensione e che non scappi. Chiaramente scegliamo le perline che più ci piacciono, delle forma che più ci aggrada e del colore che preferiamo. Visto che creeremo da sole il nostro gioiello, osiamo con colori audaci e accoppiate strane. Non ce ne pentiremo sicuramente e ci ritroveremo a possedere un gioiello unico e dal carattere inconfondibile.

46

Per la lavorazione con le perle pari dobbiamo infilare un numero di perline pari,8 ad esempio e chiuderle ad anello facendo un doppio nodo ben stretto. Nascondiamo tra le perle il filo in eccesso di ciò che è diventato il primo giro del nostro bracciale. Nella lavorazione tubolare il primo giro è sempre da considerarsi doppio. Il filo e il modo di tenerlo resta sempre la cosa più importante. Bisogna tenerlo ben disteso ma nello stesso tempo morbido. Si consiglia quindi di fare prima pratica usando un filo elastico e solo dopo passare al filo di cotone. Una volta nascosto il filo, tagliare l'eccedenza a filo della perla, in modo che non si veda. Per fissare bene il nodo di chiusura puoi usare una goccia di colla ma fai attenzione a non incollare il filo alla perla.

Continua la lettura
56

. La creazione di bijoux con questa tecnica a primo impatto può apparire complicata ma non lo è, presuppone una dimestichezza con le perline, ma una volta imparato a leggere gli schemi diventa abbastanza meccanica come esecuzione, inoltre combinandola con altre tecniche, con diversi materiali e assemblaggi si possono ottenere gioielli complessi molto particolari e personalizzabili. E allora che aspetti a procurarti tutto l'occorrente e a cominciare anche tu a creare i tuoi gioielli preferiti?

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non avere paura di osare scegliendo perline dai colori vivaci.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come chiudere una maglia tubolare

Molte donne amano lavorare a maglia e si impegnano nella riuscita dei loro lavoretti, nonostante non sia un'operazione del tutto semplice. Di certo dopo aver realizzato un capo o altra lavorazione a maglia, vi sentirete davvero soddifatte per esserci...
Cucito

Come chiudere un lavoro a maglia tubolare

La maglia tubolare, denominata anche maglia doppia, è una particolare tipologia di lavorazione dove le maglie vengono inizialmente avviate e successivamente chiuse differentemente rispetto al solito. Questi due nomi sono giustificati dal fatto che in...
Cucito

Come Confezionare Un Profilo Tubolare Per Il Tuo Progetto

In questo articolo vogliamo tentare di dare una mano concreta a colei o colui che ama il cucito fai da te, tanto da avere in casa una propria macchina da cucire per realizzare qualcosa di unico e speciale da esibire ad amici e parenti. Nello specifico...
Cucito

Come applicare il metodo tubolare e metodo piatto a una maglia

Per applicare i bordi di maglia a quelli dell'indumento, si possono seguire due metodi: quello tubolare oppure quello piatto. Nel secondo caso, si lascia una cucitura aperta che verrà chiusa assieme alla cucitura vicina all'indumento. Nel caso del collo,...
Cucito

Maglia tubolare: tecniche di avvio lavoro

Tra le varie attività che ogni individuo può svolgere vi è la produzione di tessuti che si attua trasformando svariati filati, naturali e sintetici, esistenti in commercio, in prodotti che lui stesso può utilizzare o vendere. E’ importante, pertanto,...
Cucito

Lana pon pon: tecniche di lavorazione base

La lana è per eccellenza il materiale più usato e adatto per realizzare degli splendidi maglioni, da poter mettere durante i mesi più freddi dell'anno. Esistono alcune lane più pregiate di altre e questo dipende molto dalla loro lavorazione. Conoscerne...
Cucito

Come utilizzare i ferri circolari per la lavorazione a maglia

Al giorno d'oggi non si usa spesso lavorare i capi a maglia, perché è molto più comodo acquistare i capi già belli e fatti. Per non dimenticare la tradizione di questi lavori fatti a mano, molte donne amano utilizzare i ferri per creare dei fantastici...
Cucito

Come inserire le perline nel lavoro a maglia

Migliorare un capo d'abbigliamento lavorato a maglia inserendo le perline, lo abbellisce e, in modo particolare, avrete la soddisfazione di aver realizzato un capo tutto vostro e con la vostra fantasia. Non avrete che l’imbarazzo della scelta; ciò...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.