Come essiccare e conservare l'origano

Tramite: O2O 12/07/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'origano è una pianta profumatissima che appartiene alla stessa famiglia della menta. Il suo inconfondibile ed intenso aroma arricchisce tantissimi piatti diversi rendendoli più stuzzicanti, come ad esempio il sugo per la pizza. L'origano può essere conservato per godere tutto l'anno il suo inconfondibile sapore. In questa guida vi spiego dettagliatamente come essiccare e conservare l'origano, per mantenere inalterato per lungo tempo questo prezioso ingrediente per i vostri piatti. Grazie a questa erba mediterranea anche le verdure sott'olio come i carciofi e le melanzane acquisteranno quel tocco in più.

26

Occorrente

  • Origano, spago per legare, vasetti di vetro
36

Prima di iniziare la preparazione dell'origano da essiccare voglio darvi qualche consiglio generico: l'origano di solito deve essere raccolto per tre volte durante l'estate e tagliato con le apposite cesoie quando la sua altezza è arrivata almeno ad una dozzina di centimetri. Fate attenzione a non ferirvi le mani durante questa operazione! Per evitare incidenti vi consiglio di usare un paio di guanti da giardino. È molto importante tagliare l'origano prima che inizi a fiorire, in modo da non fargli perdere il suo intenso aroma. Questo trucco, oltre a garantirvi di avere sempre origano profumatissimo, spinge anche la pianta ad irrobustirsi e crescere meglio. Una volta raccolto l'origano conservatelo dentro una bustina pulita di plastica per alimenti.

46

A questo punto legate l'origano formando dei mazzetti di misura simile, e legateli bene usando dello spago. Appendete poi i mazzetti a testa in giù scegliendo una stanza che sia molto capiente e ben areata. Evitate a tutti i costi gli ambienti angusti perché il basilico ha bisogno di locali che abbiano una buona ossigenazione. Fate asciugare i mazzetti di origano per una decina di giorni come minimo, e se vedete che questo lasso di tempo non è sufficiente lasciateli seccare per altri tre o quattro giorni. Adesso l'origano è pronto per essere sbriciolato: staccate con cura i gambi, e raccogliete le foglie sminuzzate versandole dentro dei barattoli di vetro asciutti e puliti.

Continua la lettura
56

Se avete fretta di seccare l'origano oppure non possedete un locale idoneo dove lasciare appesi i rametti, potete essiccare l'origano nel forno, procedendo in questo modo: disponete le foglie sopra una teglia asciutta che lascerete nel forno per pochi minuti e quando il basilico è asciutto sbriciolatelo con le mani. Ponetelo infine dentro alcuni vasetti a chiusura ermetica. L'origano essiccato può essere conservato per circa dodici mesi, poiché dopo un anno inizia a perdere il suo profumo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di utilizzare i vaseti di vetro sterilizzateli facendoli bollire per almeno venti minuti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come essiccare la ricotta

Se abbiamo acquistato un bel po di ricotta fresca ed intendiamo conservarla a lungo, l'unico rimedio è di essiccarla. La ricotta, come ben sappiamo, è un alimento leggero, molto digeribile e con poche calorie, infatti è consigliata a tutte quelle persone...
Casa

Come conservare i petali di rose

I petali di rose sono i componenti più belli ed ambiti della pianta; infatti, tipicamente rotondi o ovali presentano una tessitura setosa e spesso risultano anche commestibili. Oltre al loro profumo, i petali di rose sono in grado di deliziare l'occhio...
Casa

Come conservare un materasso gonfiabile

Il materasso gonfiabile è ideale per rilassanti e piacevoli giornate al mare. Si presta inoltre come letto supplementare per ospiti inattesi. Semplice da usare, è pratico e funzionale. Conservare un materasso gonfiabile richiede alcuni importanti accorgimenti....
Casa

5 regole per conservare i tappeti

Quando i tappeti vengono depositati, specialmente quelli di lana, sono vulnerabili agli insetti ed alla muffa. Nessun sistema di stoccaggio è in grado di proteggerlo completamente. Se però vengono seguite alcune regole si riesce a rimuoverlo dal deposito...
Casa

Come conservare il materasso in garage

Se si possiede un materasso e bisogna conservarlo è opportuno proteggerlo accuratamente, specialmente se la destinazione è il garage. Generalmente l'umidità caratterizza questo tipo di locale in quanto sono quasi tutti interrati per cui bisogna adottare...
Casa

Come conservare le decorazioni natalizie

Come afferma il detto "l'Epifania ogni festa porta via", il 7 Gennaio di ciascun anno termina il meraviglioso periodo festivo natalizio e, pertanto, arriverà il fatidico momento di togliere tutte le bellissime decorazioni di Natale che avete eventualmente...
Casa

Come conservare al meglio gli oggetti di acciaio

Come ben sappiamo l'acciaio è una lega di ferro che contiene più del 10% di cromo. La superficie è ricoperta di ossido duro ed, il momento in cui questo rivestimento viene rimosso, inizia il processo di ossidazione, favorendo l'insorgere di macchie...
Casa

Come profumare le lenzuola

Le lenzuola sono fondamentali per garantire un corretto livello d'igiene del proprio letto. È opportuno utilizzare quelle di colore bianco in quanto trasmettono una sensazione di pulizia. Le nonne utilizzavano cucire piccoli sacchettini di stoffa in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.