Come essiccare la zucca lagenaria

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La zucca lagenaria è un particolare tipo di zucca originario del centro America. Le sue doti culinarie vengono spesso trascurate a favore invece di altre. Questa pianta è infatti utilizzata come contenitore, che può avere sia uno scopo funzionale che uno scopo puramente ornamentale. Per trasformare una zucca in contenitore bisogna passare attraverso il processo di essiccazione. A tal fine in questa guida vi mostreremo come essiccare la zucca lagenaria. Vediamo come fare.

27

Occorrente

  • Pennello
  • Acqua
  • Candeggiante
  • Carta vetrata
37

Verificare che la zucca sia matura

Prima di tutto dovrete verificare che tali zucche siano arrivate ad una completa maturazione, nel caso voi stessi siate i coltivatori. Da tale momento, le potrete raccogliere: contrariamente, non soltanto la zucca non arriverà alle sue massime dimensioni, ma la carenza di azoto potrà favorire la formazione di muffe, oppure funghi nella superficie ed internamente la pianta. Per capire se il frutto è maturo abbastanza, dovrete percuoteteli semplicemente con le nocche: un rumore secco vi indicherà che la vostra zucca è giunta alla sua maturazione. Potrete anche provare a fare una pressione forte con l'unghia: una pianta matura resisterà senza segni evidenti di danneggiamento.

47

Preparare la zucca

Ora vi dovrete preparare per il processo di essiccazione. Partite con un pennello a togliere i residui di terra. In seguito, dovrete lavare la superficie con sapone ed acqua, poi la dovrete asciugare correttamente. Dovrete quindi fare una seconda passata con alcol oppure con una soluzione di acqua e candeggiante, circa di 60 grammi per litro sopra la zucca. Essa ora sarà pronta per essere disidratata.

Continua la lettura
57

Far riposare in un luogo arieggiato

A questo punto dovrete sistemare le piante in un luogo completamente asciutto, che sia ben arieggiato, in modo che loro possano godere della luce del sole splendente ed anche del venticello. La temperatura ideale dovrà essere compresa tra 18° e 28 gradi. Tale fase di essiccazione della superficie, dovrà durare 1/2 settimane circa: se vedete che ci sono muffe, dovrete lavare con acqua e candeggina immediatamente.

67

Realizzare la fase finale

Una volta che avrete fatto la prima fase del lavoro, dovrete spostare le vostre zucche in un ambiente asciutto, buio e ventilato. Certe volte alle zucche potrà cadere un liquido che è di color marrone: è la conseguenza naturale del processo di essiccazione. La formazione di muffe e funghi in tale fase la potrete trascurare, mentre la cosa fondamentale sarà evitare che la pianta diventi molle. Questa fase durerà un po' in più della precedente, cioè un mese per le zucche piccole, invece fino a sei mesi per le zucche più grandi. La zucca potrà passare alla fase finale di lavorazione quando avrà perso circa il 90% in peso. A questo punto levigare con della carta vetrata e lucidare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare oggetti con le zucche lagenarie

Le zucche sono delle vere e proprie risorse di benessere e creatività! Perfette in cucina per preparare deliziosi risotti o creme saporite. Ottime come fonte di ispirazione per dare vita a fantastiche creazioni decorative. La zucca, non a caso, è un...
Bricolage

Come essiccare fiori e foglie in vaso e su graticci

Senza dubbio il modo più veloce per essiccare i vegetali in generale è sicuramente quello di metterli all'aria. È possibile infatti effettuare l'operazione in vaso o su graticci. Questo è un metodo davvero molto semplice e abbastanza veloce, che dà...
Bricolage

Come essiccare i fiori

Il piacere che danno i fiori freschi purtroppo è breve e non può durare per sempre. Esiste però una tecnica che permette di essiccare e conservare i fiori mantenendo così intatta la loro bellezza. A volte, questa tecnica, fa si che anche il profumo...
Bricolage

Come essiccare le foglie

Al giorno d'oggi, esistono tantissime varietà di foglie davvero molto particolari, che se essiccate, possono anche diventare la decorazione di oggetti per la casa o di altri lavoretti artistici. Non costano nulla, poiché vengono regalate direttamente...
Bricolage

Come essiccare le foglie fresche

Con l'arrivo della primavera e dell'estate essiccare i fiori e le foglie non è difficile, basta procurarsi il giusto materiale, seguire determinate tecniche e selezionare con la dovuta attenzione le particolari foglie da essiccare. Potrete così realizzare...
Bricolage

Come essiccare fiori e foglie con sostanze essiccanti

Il piacere che un mazzo di fiori freschi può donarci è purtroppo di breve durata. Grazie a delle semplici tecniche di essiccazione e all'uso di sostanze essiccanti molto facili da reperire, potete però prolungarlo nel tempo. La sostanza naturale comunemente...
Bricolage

Come essiccare i fiori in pochi secondi: la pressa Microfleur e il forno a micronde

In America da anni viene adoperato un meccanismo molto semplice che permette di essiccare i fiori in pochi secondi con il forno a micronde. Si tratta della pressa microfleur che, ultimamente, anche qui in Italia è abbastanza conosciuto. Si tratta di...
Bricolage

Come essiccare i fiori nel forno o in acqua

Molto spesso ci capita di avere del tempo libero a disposizione che il più delle volte magari lo sprechiamo in attività che sono poco produttive. In realtà questo potrebbe essere sfruttato al meglio realizzando qualcosa con le proprie mani che può...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.