Come Estrarre E Mettere Da Parte I Semi Di Cetriolo, Melenzane E Zucchine

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il nome melanzana, in particolare, veniva popolarmente interpretato come mela non sana, proprio perché non è commestibile da cruda. Il cetriolo ha forma allungata, simile a quella dello zucchino, buccia spessa, ancorché edule, leggermente bitorzoluta e di colore verde, polpa bianca succosa, leggermente acidula, con semi nella parte centrale. Viene mangiato crudo tagliato a fette in insalata ed entra come componente di insalate miste o come guarnitura di piatti freddi. Raccolto immaturo, di piccole dimensioni (cetriolino), viene posto sotto aceto e consumato in antipasti misti ed entra affettato nella composizione della giardiniera. La zucchina provenendo da una pianta annuale con fusto erbaceo flessibile strisciante o rampicante. L'impollinazione avviene per azione di insetti o del vento (vista la vicinanza sulla stessa pianta dei fiori maschili e femminili). Coltivare questi ortaggi non è un'operazione complessa e se si riconosce che si tratta di ingredienti di buona qualità si possono conservare i semi per poi coltivarli nell'anno successivo, quando si ripresenta la stagione estiva. Vediamo in questa guida come estrarre e mettere da parte i semi di cetriolo, melenzane e zucchine.

26

Occorrente

  • zucchine
  • melenzane
  • cetrioli
  • coltello
  • cucchiaio
  • acqua
  • bustine
  • schiacciapatate
  • pentola
  • colino
  • garza
36

Non appena i cetrioli iniziano a maturare, raggiungendo il colore giallo, è il momento di raccoglierli e conservarli in un posto asciutto e buio in maniera che si completi la maturazione. Quando saranno diventati morbidi raccogliere i semi dal loro interno e mettirli per 4-5 giorni a macerare in una pentola piena d'acqua. Poi sciacquare e farli asciugare per 3 settimane. Conservarli in un contenitore ermetico al buio, in un posto asciutto e fresco.

46

Anche le melenzane devono maturare sulla pianta, fino a quando non diventeranno opache. Poi tagliarle ed affettarle, passarle in uno schiacciapatate e mettere la purea dentro un tegame con abbondante acqua. Lasciare cuocere fino a quando i semi non si depositeranno sul fondo. Recuperare i semi e metterli in ammollo in acqua tiepida e lasciarli macerare per una notte. Trascorsa la nottata rimuovere la pellicina e lasciarli asciugare per qualche giorno mescolandoli spesso, poi conservali in una bustina chiusa nel frigorifero.

Continua la lettura
56

Quando le zucchine sono ben mature la quantità dei semi è maggiore, quindi è la situazione ideale per ricavarne i semi. Tagliare a metà per la lunghezza, togliere i semi con un cucchiaio e mettirli in un piatto o in una ciotola. Sciacquarli accuratamente con acqua fredda, poi lasciarli asciugare per almeno due o tre giorni, in un posto fresco ed asciutto. Non appena sono ben asciutti disporli all'interno di una bustina di plastica e conservarli in un posto asciutto ed al buio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si possono raccogliere i semi anche di altre verdure ed ortaggi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come far germogliare i semi di glicine secchi

Il glicine, altrimenti conosciuto sotto il nome di "Wisteria", è una pianta dal bel colorito violaceo, che risulta perfetta per pergolati robusti a cui farla aggrappare, è adornare così il vostro balcone, terrazzo o il giardino. Ovviamente, è possibile...
Giardinaggio

Come estrarre essenze dai fiori

Ognuno di noi ha dei gusti alquanto differenti quando si parla di profumi ed essenze preferite. Di fatti, c'è chi ama i profumi spray e chi, invece, adora i profumi ad olio oppure chi adora tutte e due le categorie. Sarebbe bello se ogni singolo individuo,...
Giardinaggio

Come ottenere semi di fragola e seminarli

Con una manciata di fragole, è possibile ottenere centinaia e centinaia di semi di questo meraviglioso frutto, relativamente costoso, ma amato da tutti, soprattutto dai più piccoli. Ricavare i semi da una fragola è un'operazione davvero facile, veloce...
Giardinaggio

Come coltivare la passiflora da semi

La passiflora da semi è una pianta molto particolare e viene comunemente chiamata "Fiore della Passione". Appartiene alla famiglia della Passifloraceae ed è una pianta perenne. Esistono due tipi di passiflora: rampicanti o a foglia caduca. Predilige...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi prima di piantarli

Come saprete, interrare i semi non è l'unica maniera per riuscire a far nascere una determinata pianta. Difatti esiste un metodo per far germogliare le sementi prima di piantarle, in modo da assicurarne e favorirne lo sviluppo. In questa guida affronteremo...
Giardinaggio

Trucchi per far germogliare presto i semi

Se acquistiamo dei semi, ed intendiamo farli germogliare velocemente, ci sono alcuni trucchi da adottare per ottenere questa performance. Di fondamentale importanza sono tuttavia tre elementi: un contenitore, del terriccio e l'acqua. Nella lista che segue,...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi di lupino

I semi di lupino ovvero quelli ricavai dall’omonima pianta, oltre che commestibili si prestano anche per alcune particolari elaborazioni in erboristeria, e quindi usati per scopi medicali. La riproduzione è possibile ottenerla per seme e con essa...
Giardinaggio

Come coltivare le zucchine

Le zucchine sono una tipologia di ortaggio che si può coltivare in qualsiasi periodo dell'anno, anche se il periodo di seminazione ideale è in primavera e il raccolto ottimale si ha nel periodo estivo. Si tratta di un ortaggio che si presta a numerose...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.