Come estrarre oro dalle CPU

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Molte componenti del nostro PC contengono materiali molto importanti come l'oro. Uno tra questi è la CPU. In particolare, l'elemento viene utilizzato sui perni e sulle piastre di montaggio degli stampi del processore. Inoltre, i piccoli fili che collegano i pad e i pin sono fatti d'oro. Ecco la parte difficile, però: estrarre il metallo prezioso attraverso tecniche fai-da-te. In questo pezzo, recupereremo anche un altro metallo prezioso: l'argento. Si noti che i prodotti chimici utilizzati in questa dimostrazione sono estremamente pericolosi, specialmente nelle concentrazioni utilizzate. Pertanto, ti scoraggiamo vivamente dal tentare di riprodurre questo esperimento a casa.

27

Occorrente

  • Acido nitrico
  • CPU
  • Filtro
  • Cloruro di sodio
  • Acido cloridrico
  • Zinco
  • Crogiolo con una torcia ossi-butano
  • Acqua distillata
  • Perossido di idrogeno al 3%
  • Candeggina al cloro al 5%
  • Metabisolfito di sodio in polvere
37

Immergere la CPU nell' acido nitrico

Nel nostro primo passaggio, i processori vengono fatti cadere in un bagno di acido nitrico concentrato. Lasciate la CPU immersa per un bel po' di tempo e come vedremo l'esperienza non sarà particolarmente piacevole neanche per loro. Durante questa fase, l'acido forte reagisce con determinati metalli, in particolare rame e argento. L'acido nitrico non ha alcun effetto sull'oro, tuttavia. È interessante notare che la nostra CPU non sembra reagire immersa nell'acido. Dopo pochi minuti, la soluzione sta già assumendo un colore bluastro, caratteristica della presenza di nitrato di rame (II), e quindi dello ione Cu2 +. È anche importante notare che la soluzione sta emettendo un gas marrone (biossido di azoto o NO2). Cu + 4 HNO3 -> Cu (NO3) 2 + 2 NO2 + 2.
La reazione può essere più rapida (e violenta) a volte, ma è sempre pericolosa.

47

Filtrare la soluzione ricavata dalla CPU

Dopo alcune settimane, la soluzione è molto blu, a causa della forte presenza di ioni di Cu2 +. Il rame e l'argento (tra le altre cose) sono dissolti. Il prossimo passo è filtrare. L'argento è nella soluzione come nitrato d'argento (AgNO3), mentre l'oro e alcuni altri metalli che non sono stati attaccati dall'acido nitrico, più le impurità, rimangono nel filtro. Metteremo da parte il filtro per dopo e concentriamoci sulla soluzione. Aggiungiamo un po' di cloruro di sodio (sale da tavola ordinario) alla soluzione. Magicamnete l'argento nel nitrato d'argento precipita e forma cloruro d'argento. AgNO3 (aq) + NaCl (Aq) -> AgCl (s) + NaNO3 (aq).
Ora aggiungiamo un po' di acido cloridrico. Quindi, immergiamo un pezzo di zinco nella stessa soluzione. Attenzione: questa è una reazione esotermica! Dopo poche ore, l'argento metallico diventa evidente. Vediamo anche che il precipitato del cloruro d'argento ha iniziato a annerire alla luce. Lo zinco ha reagito con l'acido cloridrico per formare diidrogeno (e cloruro di zinco).
Zn + 2 HCl -> H2 + ZnCl.
Il diidrogeno ridurrà quindi il cloruro d'argento; si formerà quindi argento metallico.
H2 + 2 AgCl -> 2 Ag + 2 HCl.
Filtriamo la soluzione e risciacquiamo tutto. Il risultato è argento metallizzato! Lasciamo asciugare la polvere. Ora, tutto ciò che dobbiamo fare è sciogliere l'argento in un crogiolo con una torcia ossi-butano. E voilà: una piccola moneta d'argento! Certo, non è puro al 100%, il che è impossibile con questo tipo di processo fai-da-te, ma è ragionevolmente vicino. Sospettiamo la presenza di platino, palladio e rodio. Continuiamo.

Continua la lettura
57

L'estrazione dell'oro dalla CPU

Non abbiamo ancora finito con le nostre CPU, comunque. Dobbiamo ancora convincerli a rinunciare al loro oro! Dopo un breve risciacquo con acqua distillata, li mettiamo in un bagno di acido cloridrico e perossido di idrogeno al 3%, in una proporzione di due a uno. È possibile vedere i fili d'oro molto sottili attorno al dado del processore che separa. Lasciamo i processori nella vasca da bagno per qualche ora. Dopo alcune ore, filtriamo la soluzione per recuperare i fiocchi d'oro e varie sostanze di scarto. Ciò che rimane nel filtro è una miscela di vari metalli e impurità. Mettiamo tutto in una miscela di acido cloridrico al 35% e candeggina al cloro al 5%, in una proporzione di due a uno. La reazione è altamente esotermica e produce gas di cloro estremamente pericoloso (Cl2)! 2 HCl + NaClO -> Cl2 + NaCl + H2.
Il gas di cloro è ciò che attacca l'oro per formare cloruro d'oro (III). Filtriamo tutto ancora una volta. Il filtro trattiene tutte le impurità e nella soluzione non rimane altro che il cloruro d'oro (III). Per recuperare l'oro metallico, abbiamo bisogno di ottenere l'oro che è in soluzione per precipitare. Per questo, usiamo il metabisolfito di sodio in polvere. In presenza di acqua, il metabisolfito di sodio produce bisolfito di sodio. Na2S2O5 + H2O -> 2 NaHSO3.
Il bisolfito di sodio è ciò che permetterà all'oro di precipitare.
3 NaHSO3 + 2 AuCl3 + 3 H2O -> 3 NaHSO4 + 6 HCl + 2 Au.
Ora dobbiamo recuperare la polvere filtrando la soluzione, quindi lasciarla asciugare. Dopo aver asciugato la polvere d'oro, dobbiamo fonderla in un crogiolo. La nostra torcia ossitanica può fare il lavoro, dal momento che il punto di fusione dell'oro è di circa 1064 ° C. Il risultato è una piccola pallina d'oro! Come con l'argento, il nostro processo artigianale non può estrarre oro perfettamente puro, motivo per cui le operazioni industriali utilizzano altri processi più pericolosi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come applicare la foglia d'oro

La  foglia d'oro, è una speciale lamina d'oro frequentemente utilizzata per decorare oggetti e complementi d'arredo (una lamina assottigliata in un modo tale da renderla facilmente utilizzabile come elemento decorativo per numerosi oggetti d'arredamento,...
Altri Hobby

Come trovare le pepite d'oro

Oggigiorno, le pepite d'oro rappresentano dei veri e propri oggetti con un inestimabile valore. Il metodo migliore per trovare le pepite d'oro consiste nell'utilizzare un metal detector, possibilmente di ultima generazione. Generalmente, i metal detector...
Altri Hobby

Come setacciare l’oro

Tra i tanti metalli apprezzati dal genere umano, fin dalla preistoria, ne esiste uno duttile, tenero, modellabile, plasmabile e di colore giallo, poiché si impregna del condizionamento della lunghezza d’onda del blu della luce naturale. Stiamo parlando...
Altri Hobby

Come estrarre il rame dai fili elettrici

Il rame è un materiale piuttosto prezioso, che se si possiede si può tranquillamente rivendere a peso dagli appositi acquirenti. Solitamente questo materiale fa parte di grondaie, ma soprattutto dei fili elettrici, dalla quale passano le dovute cariche....
Altri Hobby

Come pulire oro e pietre preziose

I gioielli sono deliziosi ornamenti che, sin dall'antichità, contribuiscono a valorizzare l'immagine di un individuo. Spesso hanno un valore sentimentale o spirituale, e si utilizzano pietre e metalli preziosi per la loro creazione. Molti di noi possiedono...
Altri Hobby

Fotografare: 10 regole d'oro

Fotografare è un hobby che piace a molte persone, ma per realizzare delle foto che riescano a cristallizzare un determinato momento, in modo perfetto, è necessario avere un po' di pratica. In questa guida vi illustreremo le dieci regole d'oro, che consentono...
Altri Hobby

10 regole d'oro per andare in bici in città

La bicicletta, oggi è divenuta un mezzo molto usato, sia nelle grandi città che nei piccoli paesi: facile parcheggiarla, amica dell'ambiente, economica e a costo zero, è l'ideale per muoversi in tutta facilità nel traffico, rispettare la natura senza...
Altri Hobby

Come identificare le monete antiche cinesi

Se siete degli appassionati di storia antica o se semplicemente avete ritrovato una vecchia moneta e volete sapere a che periodo appartiene allora siete capitati sulla guida giusta. Oggi infatti vi parleremo delle antiche monete cinesi. In particolare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.