Come evitare che l'aloe vera secchi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se abbiamo acquistato presso un centro per il giardinaggio una pianta di aloe vera, ci sono delle importanti regole da rispettare ai fini della manutenzione, in quanto l'apparato radicale è molto delicato. Nei passi successivi di questa guida, vediamo dunque quali sono le particolari attenzioni da rivolgere a questo tipo di pianta e come evitare che si secchi.

24

L'aloe vera è originaria dell'Africa

L'aloe vera appartiene alla famiglia della Aloeaceae ed è originaria dell'Africa, quindi si tratta di una specie che ama propagarsi in un clima decisamente caldo. Strutturalmente si presenta con delle foglie dalla tipica forma lanceolata, che la rendono simile ad un cactus o anche ai fichi d'India. La pianta produce un fiore con la parte centrale generalmente tendente al rosso o al rosa, che tuttavia non viene preso eccessivamente in considerazione, poiché come vederemo nel passo successivo, la bellezza e le caratteristiche migliori le offrono le foglie.

34

L'aloe vera viene coltivata per le sue foglie carnose

Il clima ideale per coltivare l'aloe vera è tuttavia anche quello che si può trovare nei paesi a ridosso del continente africano, per cui l'Italia e la Spagna possono godere di questo beneficio. Al di là della bellezza o meno dei suddetti fiori, l'aloe vera viene coltivata principalmente per le sue foglie carnose, da cui si estrae un preziosissimo liquido dall'aspetto gelatinoso che ha delle notevoli proprietà benefiche per il corpo umano, ed in particolare per curare le infiammazioni cutanee e l'acne, oltre che come lassativo e depurativo per il fegato. Dopo aver accennato alle caratteristiche strutturali e morfologiche di questa pianta, vediamo nel dettaglio come procedere per evitare che si possa seccare. Innanzitutto bisogna provvedere ad esporla alla luce solare per tutta la sua durata giornaliera, e per quanto riguarda le innaffiature possiamo dire che si tratta di una pianta che ne richiede molto poca; in estate, sono sufficienti appena due innaffiature settimanali, mentre nel periodo invernale addirittura due volte al mese.

Continua la lettura
44

Prestare attenzione a due importanti fattori

Altri due importanti fattori a cui bisogna prestare particolare attenzione per evitare il rischio che la pianta possa morire, è di utilizzare un terriccio ben drenato, e con l'aggiunta a cadenza bimestrale di un fertilizzante a base di potassio, anche se esperti del settore consigliano di usare anche quelli di tipo azotato. Infine, a margine di questa descrizione è importante aggiungere che pur rispettando la tabella specifica per quanto riguarda le suddette innaffiature, è importante tener presente che se il terriccio anche in estate si presenta piuttosto umido, è opportuno far slittare di qualche giorno l'innaffiatura, poiché la pianta possiede fin troppa acqua ed aggiungerne dell'altra, significherebbe danneggiare irrimediabilmente le radici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Riconoscere L'Aloe Vera

Appartenente alla famiglia delle Liliaceae, l'Aloe Vera, è una pianta "succulenta" che predilige climi secchi e caldi. Ha una tendenza cosiddetta arbustiva; il suo arbusto, può raggiungere fino al metro di altezza. Le foglie sono dispose a ciuffo e...
Giardinaggio

Come potare una pianta di aloe vera

L'aloe vera cresce rigogliosa formando nuove foglie carnose con margine seghettato, boccioli, nuove germogli attorno alla pianta madre. Infatti la pianta non si sviluppa verso l'alto, ma col tempo aumenta solo le sue dimensioni: le foglie diventano sempre...
Giardinaggio

Errori da evitare nella coltivazione dell'aloe vera

Se intendiamo coltivare l'aloe vera, e sfruttarne i suoi tantissimi principi attivi per tonificare la nostra pelle o purificare il corpo, bisogna prestare molta attenzione, poiché se si commettono degli errori sia nelle primissime fasi che in quelle...
Giardinaggio

Come Coltivare L'Aloe Vera

L'Aloe Vera è un pianta che fa parte della famiglia delle Liliaceae. Si tratta di una pianta molto diffusa e coltivata soprattutto laddove il clima è particolarmente secco come, ad esempio, l'Africa, l'Australia o l'America del sud. L'Aloe Vera è una...
Giardinaggio

Come riprodurre l'aloe arborescens

L'Aloe Arborescens, o Krantz Aloe, da non confondere con l'Aloe Vera il cui nome latino è invece Aloe Barbadensis Miller, è conosciuta da millenni come pianta dai grandi poteri curativi. La medicina moderna dopo approfonditi studi si è resa conto delle...
Giardinaggio

Come trapiantare l'aloe arborescens

L'Aloe è ormai piuttosto conosciuta, anche se non tutti sanno che ne esistono diverse tipologie. Si è soliti, infatti, pensare a quella che comunemente si chiama "Aloe vera". Nel caso di questa guida, però, parliamo di una tipologia differente, ovvero...
Giardinaggio

Come tagliare le foglie di aloe

L’Aloe vera è una delle piante più versatili e nel contempo offre innumerevoli vantaggi dal punto di vista della salute; aiuta infatti a migliorare le condizioni della pelle, come ad esempio a seguito di ustioni, e lenisce vari problemi respiratori....
Giardinaggio

10 consigli per coltivare l'aloe

L'aloe è una delle piante grasse che contiene più benefici per l'uomo. Il gel realizzato con le sue foglie e con la sua linfa, è utilizzatissimo dagli estetisti e non solo. L'aloe ha infatti proprietà lenitive, idratanti e rinfrescanti. Tali caratteristiche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.