Come evitare i ristagni di acqua nei vasi

Tramite: O2O 29/07/2016
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Tra le minacce piú diffuse nei giardini e nelle terrazze, ci sono i ristagni di acqua nei vasi. Questo fenomeno può causare diverse malattie alle piante e, in alcuni casi, può farle morire precocemente. Esistono tuttavia dei piccoli accorgimenti per evitare che ciò accada e per mantenere le piante in salute più a lungo, specie in estate, quando hanno bisogno di una maggiore quantità di acqua e si rischia, purtroppo, di esagerare con le dosi. Vediamo, quindi, come procedere al meglio, per avere piante sempre ben nutrite e rigogliose.

27

Occorrente

  • vaso
  • trapano
  • punta da 5 millimetri
  • argilla espansa o ghiaia
  • sottovaso
  • piedini di cotto
37

Evitare i ristagni di acqua

Il metodo migliore per evitare i ristagni di acqua nei vasi è quello di migliorare il drenaggio dei vasi stessi, affinché l'acqua in eccesso non rimanga stagnante nel vaso. Quando acquistate le vostre piante al vivaio, accertatevi che il vaso abbia dei fori sul fondo. Fate attenzione: i fori devono essere liberi e non ostruiti da sassi o cumuli di terra. Nel caso in cui il vaso non abbia i fori, provvedete voi stessi, con l'aiuto di un trapano. Prendete una punta di piccolo diametro, 5 millimetri saranno sufficienti, ed effettuate quattro buchi. State attenti a non esercitare eccessiva forza sulla base: il vaso potrebbe rompersi.

47

Creare un substrato

Un altro metodo per migliorare il drenaggio consiste nel collocare sul fondo dei sottovasi uno strato di ghiaia o argilla espansa. L'idea è quella di creare un substrato dalla consistenza molto grossolana, cosí da aiutare l'acqua in eccesso a scivolare via più facilmente. Eliminate sempre i residui di acqua che rimangono dopo l'annaffiatura e non lasciate mai dell'acqua nel sottovaso: qui, infatti, germi e batteri si moltiplicano, attaccando la pianta e creando un ambiente poco salutare.

Continua la lettura
57

Collocare dei supporti sotto il vaso

Si possono collocare anche dei supporti sotto il vaso, come dei piedini di cotto. Questi servono a rialzare il vaso e ad agevolare l'acqua in eccesso a fuoriuscire, senza creare ristagni. Questo è un metodo da applicare per le piante da esterno, così che le radici non corrano il rischio di imputridire. Inoltre, serve anche a evitare il contatto diretto tra le radici e il suolo, evitando che si raffreddino eccessivamente e rischino il congelamento.

67

Versare ogni giorno una quantità di acqua stabilita

L'ultimo consiglio è quello di cercare di capire la quantità di acqua di cui la vostra pianta ha di bisogno. Aiutandovi con un recipiente graduato, versate ogni giorno una quantità di acqua stabilita, aumentando di una tacca al giorno. Quando notate che la pianta non accetta più acqua e la lascia scorrere nel sottovaso, vuol dire che la quantità è sufficiente.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non trovate della ghiaia, potete usare i sassi raccolti in spiaggia o la ghiaia per acquari che potete trovare nei negozi per animali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come evitare la formazione di ristagni acqua nel prato

Il prato che circonda la propria casa ha necessità di essere mantenuto sempre verde, sia in estate che nei mesi piovosi. Ciò in quanto un giardino in perfetta salute permette la coltivazione e la crescita di molte piante ornamentali, oltre ad essere...
Giardinaggio

Come riciclare i vasi rotti

Per gli amanti del giardinaggio non è cosa rara ritrovarsi con vasi rotti, dovuti alle intemperie o a piccoli incidenti di trasporto. Per gli appassionati di riciclo creativo, inoltre, la raccolta di quelli che possono essere definiti a tutti gli effetto...
Giardinaggio

Come Antichizzare I Vasi Con Lo Yogurt

Disporre di un'area verde privata, nella quale potersi rilassare è un lusso che pochi possono permettersi, a causa di diversi fattori. Nel caso in cui si avesse la possibilità di disporre di un ambiente esterno, allora è molto importante arredarlo...
Giardinaggio

Come creare composizioni di piante in vasi trasparenti con la ghiaia

È diventato sempre più di moda utilizzare vasi trasparenti che lasciano intravedere il substrato di una pianta, creando un effetto decorativo davvero bello da guardare. Questo sistema di composizioni non è soltanto questione di estetica ma è anche...
Giardinaggio

Come preparare un terriccio adeguato per grandi vasi

Vi sono degli ingredienti base necessari per la preparazione di un ottimo terriccio. Del resto, non bisogna dimenticare che le piante assorbono il nutrimento soprattutto dalla terra. Sarebbe consigliabile un mix di questi tre tipi di terreno: argilloso,...
Giardinaggio

Come Utilizzare Le Perle D'Acqua

Le perle d'acqua sono delle palline composte da un materiale idrofilo gli conferisce la capacità di accumulare una grande quantità d'acqua. Questi polimeri, infatti, riescono ad ingrandirsi da un diametro di un paio di mm fino a qualche centimetro e...
Giardinaggio

Come eliminare le zona a ristagno d'acqua nel prato

Dopo una violenta ed improvvisa precipitazione, specie se susseguente ad un lungo periodo siccitoso, è possibile che nel prato si formino una o più aree caratterizzate da un ristagno d'acqua, simili a grandi pantani. Il terreno del nostro giardino può...
Giardinaggio

Come utilizzare le sfere d'acqua per piante

Le sfere d'acqua per piante rappresentano delle piccole palline decorative a base di acqua, le quali possiedono un aspetto veramente piacevole (grazie alle varianti di colore esistenti in commercio) e hanno la funzione di mantenere sia freschi che intatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.