Come far crescere il prato nel giardino di casa

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se siete amanti del verde e volete dedicare un po' del vostro tempo alla realizzazione di un bel prato nel giardino di casa allora dovrete seguire con attenzione i consigli che seguono e potrete ottenere un risultato molto soddisfacente, sicuramente al di sopra di ogni aspettativa.
Nella guida che segue vedremo infatti, nel dettaglio, alcuni semplici ed intuitivi suggerimenti su come riuscire a far crescere il prato nel giardino della propria casa.

24

Aratura

Prima di passare alla fase della semina dovrete innanzitutto valutare se il terreno a vostra disposizione è incolto oppure già coltivato, anche parzialmente ed in modo sommario; se si tratta di un terreno incolto la preparazione si rivelerà leggermente più complicata. In questo caso per prima cosa dovrete eseguire un'aratura profonda andando a "scavare" a circa 50-60 centimetri di profondità per estirpare le erbacce e correggere eventuali difetti chimici fisici del terreno attraverso l'eliminazione di sassi. Se il terreno, al contrario, è stato coltivato in precedenza, procedete con traquillità alla preparazione del letto di semina.

34

Concimazione

Per preparare il letto di semina dovrete intervenire sul terreno in svariati modi il primo dei quali prevede la sua preparazione mediante un'aratura o una vangatura a 15-25 centimetri di profondità per portare in superficie eventuali sassi. Successivamente potrete recarvi presso un'azienda agricola ed acquistare un concime adatto per nutrire i tappeti erbosi. Una volta comprato il prodotto migliore, periodicamente, dovrete lavorare il terreno per eliminare le erbacce infestanti, frantumare le zolle ed interrare il concime. Eseguite queste fasi ricordatevi di rullare il terreno almeno 3-4 volte soprattutto se la terra è soffice, quindi passate alla semina.

Continua la lettura
44

Semina

Nel momento in cui decidete di seminare il terreno è bene farvi consigliare da un esperto sui migliori semi da acquistare, tenendo presenti alcune caratteristiche come il tipo di terreno, la "finalità" del tappeto erboso. Il periodo migliore per effettuare la semina è in autunno oppure in primavera anche a seconda della tipologia di erba impiegata. Per ottenere un risultato ottimale occorre spargere i semi in modo uniforme. Successivamente coprite i semi passando un rastrello, oppure distribuendo un leggero strato di terriccio o di torba. Da ultimo per quanto concerne le irrigazioni queste dovranno essere effettuate prestando attenzione a non "affogare" eccessivamente il terreno evitando così lo spostamento accidentale dei semi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come riseminare il prato in giardino

Un prato pulito, fresco e libero da erbacce infestanti è un toccasana per gli occhi e per il cuore. Purtroppo, per lo sporco e la crescita di fastidiose erbe invasive, il prato si riempie facilmente di fastidiosi elementi che ne ostacolano la bellezza....
Giardinaggio

Come realizzare un prato in giardino

Possedere un bel prato rigoglioso nel proprio giardino è da sempre il sogno di qualsiasi amante della natura. Non c'è nulla di meglio della propria oasi personale per far giocare i bambini in sicurezza oppure rilassarsi all'ombra nelle giornate primaverili...
Giardinaggio

Consigli per scegliere il prato per il giardino

Un giardino curato e in perfetto ordine, come quello che spesso ammiriamo nelle riviste specializzate, non è impossibile da realizzare! Ovviamente per ottenere un manto erboso folto e compatto, è indispensabile prendere in considerazione alcuni aspetti...
Giardinaggio

Come far crescere la lavanda nel giardino di casa

La lavanda è una pianta davvero straordinaria sia per la sua particolare bellezza che per il profumo dei fiori, ed inoltre si presta moltissimo per l'estrazione di oli essenziali e di altre sostanze che si rivelano antisettiche. Se dunque avete un ampio...
Giardinaggio

come far crescere le piante acquatiche nel tuo giardino

Le piante acquatiche sono proprio meravigliose e, abbastanza spesso, è possibile vederle all'interno di quei bei laghetti artificiali oppure in qualche parco della vostra città: esse donano, al paesaggio circostante, un aspetto romantico ed affascinante....
Giardinaggio

Come far crescere un acero giapponese in giardino

L'acero palmato o Momiji è un arbusto della famiglia delle Aceraceae che, provienente dall'estremo oriente, è più che altro conosciuto come "acero giapponese". Si tratta di una pianta detta "decidua" che può crescere dai sei metri di altezza fino...
Giardinaggio

10 consigli pratici per un prato perfetto

Sognate da sempre un prato come quelli che si vedono nei giardini delle case inglesi o americane? Avete provato più volte a far crescere nel vostro giardino un prato verde e brillante ma non avete ottenuto i risultati sperati? Allora questa è proprio...
Giardinaggio

Come utilizzare la torba per far crescere l'erba

In questa guida, vogliamo aiutarvi a capire come poter utilizzare al meglio, la torba, per poter essere in grado di far crescere l’erba, nella maniera più rigogliosa possibile.Sono in tanti coloro i quali amano avere nel proprio giardino un bellissimo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.