Come far crescere una pianta di melograno partendo dai semi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il Melograno è una pianta arbustiva o arborea appartenente alla famiglia delle Punicacee, ed originaria delle zone a clima temperato dell’Asia sud-occidentale ma, diffuso in tutta la zona mediterranea. Questo frutto viene utilizzato fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche, ma anche come pianta ornamentale. Possiede un fusto piuttosto corto con foglie ovali o allungate di colore rossastro o verde scuro, a seconda della stagione. I fiori sono di forma tubolare, di colore rossastro e li possiamo cominciare a vedere sin dall'inizio della stagione estiva. I suoi frutti sono molto belli, con bacche globose anche di notevoli dimensioni, che contengono semi commestibili, con i quali si possono preparare anche delle marmellate, sciroppi e succhi di frutta. Tuttavia coltivare questa pianta è semplice ma, sappiate che non tollera i freddi intensi della stagione invernale. Adesso seguite attentamente i passi di questa guida su come far crescere una pianta di melograno partendo dai semi.

26

Occorrente

  • terreno soffice e ben drenato
  • semi melograno
  • vaso
36

Il momento in cui acquistiamo dei melograni e, dopo averne fatto uso a tavola, ne serbiamo i chicchi e li mettiamo in un contenitore ben coperti lasciandoli asciugare in un luogo buio e ventilato per almeno 15 giorni, fino a che la pellicina non si sia attaccata agli ossi. Quando il tutto è seccato si puliscono gli ossicini e poi si mettono di nuovo al buio, in un luogo ventilato, fino all'inizio di primavera.

46

Giunto il tempo per la semina, li mettiamo in un vaso con della terra, oppure in un terreno se possediamo un giardino. Se decidiamo per il vaso, disponiamo un buco al centro che, vada sotto il livello della terra di almeno 6 cm dove andremo a collocare un po dei nostri semi. Copriamo il tutto con la terra avendo l'accortezza di annaffiare costantemente.

Continua la lettura
56

Il terreno ideale per la coltivazione del Melograno dovrà presentarsi soffice, profondo e ben drenato. Le piane coltivate in piena terra generalmente si accontentano dell'acqua piovana, mentre quelle coltivate in vaso necessitano di interventi regolari e, facendo in modo che il terreno si asciughi completamente tra un'irrigazione e l'altra, evitando i ristagni di acqua. In genere questa pianta resiste all'attacco di parassiti, ma a volte può essere danneggiata da afidi e cocciniglie. Attenzione anche agli eccessi di umidità, che possono provocare la formazione di malattie dovute alla presenza di funghi difficili da debellare. Al termine della stagione invernale, per favorire lo sviluppo della pianta, si può utilizzare del fertilizzante a lenta cessione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come far crescere una pianta di nespolo dal frutto

Il nespolo è uno degli alberi da frutto più facili da seminare e da far crescere. Le nespole si possono trovare ad un costo ancora contenuto, perché sono costituiti da una polpa delicata che si ossida facilmente e, per questo motivo, vanno smaltite...
Giardinaggio

Come Crescere Una Pianta Di Curcuma

La curcuma è una spezia molto pregiata ed utilizzata soprattutto sia nella cucina italiana che in quella europea. Essa è riconoscibile principalmente dal suo colore bene acceso, ed è l'arancione. E'nativa dei paesi indiani e quindi di conseguenza,...
Giardinaggio

Come e quando potare un melograno

La passione per il pollice verde comporta una conoscenza delle varie specie di pianta in modo da potersene prendere cura nel migliore dei modi, infatti ciascuna pianta necessita di differenti accorgimenti, in questa guida ci concerteremo sul melograno.il...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del melograno

La pianta del melograno appartiene alle punicacee ed il suo nome scientifico è punica granatum. È originaria del medio oriente e viene coltivata largamente anche nelle aree del Mediterraneo e nel Caucaso. Per quanto in Italia non sia molto conosciuta,...
Giardinaggio

Come coltivare il melograno

Una pianta mediterranea abbastanza apprezzata è sicuramente il melograno; esso viene denominato anche "punica granatum". Il melograno è caratterizzato da un appariscente fiore di colore rosso vermiglio; inoltre, produce frutti rotondi o leggermente...
Giardinaggio

Come coltivare il melograno in vaso

Tra tutti gli alberi da frutto, uno in particolare spicca per il profondo simbolismo che racchiude. IL melograno è infatti presente in moltissime culture antiche, compresa la religione cristiana. I suoi frutti succosi, ricchi di grani vermigli, simboleggiano...
Giardinaggio

Come far crescere il gelsomino rampicante

Avete un piccolo muro o un'inferriata che volete rendere più piacevole con piante e fiori? Allora potreste pensare di far crescere il gelsomino rampicante: questa pianta, dai fiori bianchi e profumati, è perfetta per i climi miti e caldi. Non richiede...
Giardinaggio

Come piantare un albero partendo dal seme

Piantare e coltivare gli alberi da seme può essere una delle attività di giardinaggio più gratificanti, anche se i semi di un albero spesso richiedono un po' più di preparazione in più rispetto a quelli dei fiori e delle piante più comuni. Nella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.