Come far fiorire la Kalanchoe

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La Kalanchoe è una pianta originaria del Madagascar e diffusa anche in altri paesi come l'Africa e l'Asia. Appartenente alla famiglia delle Crassulaceae, grazie alla sua fantastica fioritura e alle poche cure (ma indispensabili) di cui ha bisogno, si è diffusa in Europa verso la fine del XIX secolo. Regalare una kalanchoe è, tradizionalmente, un buon augurio per la casa. Inoltre, i suoi fiori meravigliosamente colorati daranno un tocco di freschezza e allegria all'ambiente che le circonda. Una pianta ideale per chi è alle prime armi nell'arte del giardinaggio o non ha molto tempo da dedicargli.
Ma vediamo come far fiorire la vostra Kalanchoe.

25

Dove posizionarla

La Kalanchoe necessità di ricevere i raggi del sole in maniera diretta, quindi è preferibile posizionarla verso sud. Bisogna stare molto attenti, però, alla temperatura e ai tempi di esposizione. È preferibile, dunque, che la nostra pianta riceva il sole la mattina presto e al tramonto.

35

Le temparature

Per un'ottima fioritura, è indispensabile che la nostra Kalanchoe venga esposta alle giuste temperature. La pianta sopporta fino ai 35°C ma la sua temperatura ideale è tra i 20-25°C. In inverno ha bisogno di circa 15°C costanti, mai sotto i 10°C; mentre in estate è bene fare attenzione che la temperatura non sia troppo alta in particolare quando esposta ai raggi diretti del sole.

Continua la lettura
45

Cura e coltivazione

Oltre alla posizione, è importante dare alla pianta la giusta sistemazione all'interno del vaso e il giusto nutrimento. Quella di cui stiamo parlando, non è una pianta con radici lunghe quindi potete benissimo utilizzare anche un vaso piccolo, preferibile nel caso in cui la teniate sul vostro balcone. Il terriccio ideale per questa pianta è quello umido, ricco di torba e ben drenato. Per quanto riguarda il suo nutrimento, la kalanchoe va irrigata una volta a settimana ed in inverno anche ogni venti giorni circa. Dopo la fioritura, è bene spolverare la pianta e ripulirla dai fiori vecchi e dalle foglie, sia per lasciare spazio ai nuovi arrivati che per evitare che la pianta si ammali. Bisogna ricordare che la nostra splendida pianta in fiore è un'ambita preda da parte di alcuni parassiti, tra cui: cocciniglia farinosa, che preferisce stazionare nella parte inferiore delle foglie. In condizioni di umidità può subire l'attacco da parte di funghi. Ce ne accorgiamo grazie alla comparsa di macchioline insolite sulle foglie. La presenza di altri tipi di funghi è percepibile da comportamenti insoliti della nostra pianta, come muffa, arie tendenti al marcio ecc... Indispensabile, dunque, la pulizia e la cura della nostra pianta. In caso di attacco da parte di parassiti è utile far ricorso ad antiparassitari naturali facilmente trovabili in commercio. La kalanchoe è una pianta brevidiurna, quindi fiorisce più volte l'anno e renderà il vostro balcone o il vostro giardino ricco di colori e allegro. Buon giardinaggio!

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Kalanchoe: 5 consigli per coltivarla

Il nome Kalanchoe forse ci dice poco o niente ma probabilmente ce l'abbiamo in casa o l'abbiamo notata in qualche giardino. È una pianta succulenta, originaria del Madagascar e ne esistono circa 150 varietà. Il nome più diffuso in Italia è Calancola...
Giardinaggio

Bouganville: come farla fiorire

La bouganville è una vistosa pianta decorativa rampicante. Appartenente al genere Bougainvillea, vanta origini sudamericane. Il suo nome deriva dal navigatore francese che la importò in tutta Europa. Tipica dei climi miti, è ideale come ornamento per...
Giardinaggio

Come far fiorire un cactus

Non tutti amano le piante grasse come i cactus, solitamente a causa delle loro numerose e acuminate spine, ma ci sono comunque dei veri e propri appassionati di questo particolare genere di pianta succulenta, caratterizzata dalla capacità di adattarsi...
Giardinaggio

Piante grasse: come farle fiorire

Riuscire a curare adeguatamente le piante del proprio giardino o del proprio orto è uno degli obiettivi più ricercati dalle persone che hanno il pollice verde. Spesso non è semplice eseguire questa operazione in quanto occorre tempo e una certa dose...
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura delle viole

Le viole sono uno dei fiori utilizzati soprattutto per abbellire le finestre, ma forniscono delle belledecorazioni anche per tavoli e mensole. La particolarità di questa pianta sta nel fatto che una singola foglia può produrre più fiori; ma per mantenere...
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura delle orchidee

Una delle caratteristiche principali dell'orchidea, è la sua fioritura, che per molti è il motivo e la fonte stimolante per acquisirle. Il loro fiore sboccia per settimane, ma pur essendo una pianta delicata, seguendo dei semplici consigli possiamo...
Giardinaggio

Come coltivare l'anemone

L'anemone è una pianta molto antica che presenta un gran numero di specie e di colori differenti. I fiori sono particolarmente vistosi e sbocciano in periodi diversi dell'anno a seconda della specie di appartenenza. Si tratta di piante erbacee perenni...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.