Come far germogliare il grano

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ultimamente va molto di moda un certo ritorno alle origini per quanto riguarda le nostre abitudini alimentari e quotidiane. Ricicliamo di più, cosa che fa bene all'ambiente, e si riutilizzano molte cose vecchie. Si prova a fare in casa di tutto, dagli abiti agli accessori, sia per risparmiare che per avere pezzi unici. Si sta anche molto più attenti all'alimentazione ed è per questo che ultimamente si consuma molto grano germogliato. I germogli di grano, infatti, contengono tantissime vitamine B, aumentano i livelli di carotene in maniera molto consistente, e eliminano l'acido citrico. Senza dimenticare il fatto che aiutano molto per quanto riguarda la digestione. Se avete deciso di cominciare a consumarli e volete ottenerli in casa, questa breve guida vi spiegherà proprio come si fa a far germogliare il grano.

25

Procuratevi l'occorrente

Per prima cosa dovrete procurarvi l'occorrente necessario per avviare e facilitare la germogliazione. Non vi preoccupare, le cose che vi occorreranno non sono molte e sono anche tutte reperibili senza problemi. Anzi, probabilmente le avete anche già tutte in casa. Si tratta di un barattolo, magari di latta, di dimensioni piuttosto grandi, ma che comunque possono variare in base alla quantità di germogli che volete ottenere, poi una garza (pulita, mi raccomando) e i l grano tenero, che poi sono quelli che naturalmente farete germogliare.

35

Preparate la germogliazione

Ora, prendete il vostro barattolo di latta e riempitelo per metà di grano tenero. Dopodiché riempitelo d'acqua. Mi raccomando, non usate acqua salata, oppure acqua sporca, ma acqua pulita e non calcarea. L'ideale, insomma, sarebbe usare acqua distillata. Attendete qualche minuto, poi scolate l'acqua e tappate il barattolo con il vostro grano bagnati all'interno con la garza. Dopo 24 ore circa, lavate di nuovo il grano con l'acqua, tappate di nuovo con una garza e aspettate altre 24 ore. Dovrete continuare così finché il vostro grano non avranno germogliato. Il tempo necessaria varia in base alla qualità del grano utilizzati e alla temperatura, potrebbero essere necessari quattro o cinque giorni, oppure soltanto un paio.

Continua la lettura
45

Informatevi sui germogli

Adesso che avete i vostri germogli, potete introdurli nella vostra alimentazione quotidiana, senza ovviamente esagerare. Se mangiati con moderazione, hanno effetti positivi su tutto il corpo, come vi accennavamo anche prima. Addirittura aiutano a rallentare l'invecchiamento e a ridurre il peso, accompagnati ovviamente ad un sano esercizio fisico e a un'alimentazione corretta ed equilibrata. Come potete vedere, far germogliare il grano è semplicissimo e possono farlo davvero tutti, con poche cose e poco tempo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come far germogliare presto i semi

Per preparare i semi per la semina occorre farli germogliare. Per fare questa operazione non è necessario essere esperti del settore: si devono, infatti, seguire dei semplici passaggi e avere un po' di pazienza. Prima di avviare tale procediento è opportuno...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi prima di piantarli

Come saprete, interrare i semi non è l'unica maniera per riuscire a far nascere una determinata pianta. Difatti esiste un metodo per far germogliare le sementi prima di piantarle, in modo da assicurarne e favorirne lo sviluppo. In questa guida affronteremo...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi di olive

L'ulivo è un piccolo albero originario della zona mediterranea. È una pianta che sopporta bene il caldo e la siccità ed è per questo che si coltiva prevalentemente nei luoghi soleggiati. La moltiplicazione dell'albero generalmente avviene per talea,...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi di lupino

I semi di lupino ovvero quelli ricavai dall’omonima pianta, oltre che commestibili si prestano anche per alcune particolari elaborazioni in erboristeria, e quindi usati per scopi medicali. La riproduzione è possibile ottenerla per seme e con essa...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi di glicine secchi

Il glicine, altrimenti conosciuto sotto il nome di "Wisteria", è una pianta dal bel colorito violaceo, che risulta perfetta per pergolati robusti a cui farla aggrappare, è adornare così il vostro balcone, terrazzo o il giardino. Ovviamente, è possibile...
Giardinaggio

Come coltivare l'erba di grano a casa

L'erba di grano è un'erba da cui si può ricavare una bevanda curativa. Questa "pianta" è in grado di fornire all'uomo tutto ciò di cui ha bisogno per vivere: vitamine, minerali, clorofilla, enzimi e aminoacidi. Ma allora ci chiediamo come si fa a...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi

Seminare qualcosa è un atto che per molti significa qualcosa di importante. Far nascere una piccola pianta e poi farla crescere non è semplice. Bisogna tener conto di alcuni fattori e di alcune precauzioni importanti. Generalmente quando si semina,...
Giardinaggio

Come preparare i piattini con i germogli di grano per i sepolcri

In Italia esistono tantissime tradizioni relative alla Settimana Santa di Pasqua, per lo più diffuse soprattutto nei piccoli centri. Tra queste ne troviamo una davvero molto particolare, ovvero la preparazione dei piattini con i germogli di grano, magari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.