Come far rifiorire le orchidee

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'orchidea appartiene alla famiglia delle Orchidacee: tra le numerosissime specie molte sono quelle che crescono nei climi tropicali e subtropicali, particolarmente interessanti per la bellezza e la magnificenza dei loro fiori, sovente profumati e ricercati per coltivazioni ornamentali, generalmente entro serre caldo-umide. Le orchidee, come quasi tutte le piante, hanno bisogno di cure per mantenersi sempre vitali e per non sfiorire: in questa guida vi spiegheremo come far rifiorire le orchidee senza pensare che la stessa pianta sia "esaurita".

27

Occorrente

  • Vasi in plastica
  • sfagno
  • corteccia essiccata
37

Sappiate che le orchidee non richiedono un particolare utilizzo di concime, pertanto la concimazione non è da ritenersi uno dei parametri importanti per la rifioritura. In ogni caso, per quel poco che la pianta necessita, ricordate che esistono specifici concimi per orchidee, ma possono essere usati anche dei semplici concimi per fiori e piante, prestando attenzione a non usarne eccessivamente perché potreste danneggiare le radici fino a bruciarle. Come per ogni pianta, la luce è l'artefice della fotosintesi che è vita per le piante, pertanto avrete cura di non esporre direttamente ai raggi solari le orchidee e soprattutto evitate di metterla su una finestra. Per far rifiorire le orchidee è' molto importante che scegliate il giusto materiale per il substrato d'impregnazione, cioè il materiale che utilizzerete per assicurare un corretto grado di umidità.

47

Utilizzate materiali che mantengano l'umidità con l'aiuto del vostro fornitore, scegliete in base al tipo di orchidee in vostro possesso. Preferite quindi corteccia di pino, fibra di cocco, in quanto ha una difficile decomposizione, polistirene, lava vulcanica, roccia macinata. Fate molta attenzione ai prodotti, perché non devono assolutamente essere impregnati di acceleranti per la combustione in quanto tossici per le orchidee. Uno dei materiali maggiormente usati per le orchidee è lo sfagno, un muschio leggero e permeabile a cui molti aggiungono del bark (pezzi di corteccia sminuzzati). Aiutate le vostre orchidee a rifiorire con l'acqua senza innaffiarle troppo altrimenti, cosi facendo, potreste arrecare un danno.

Continua la lettura
57

La scelta del vaso è importante e quindi sono vivamente sconsigliati i vasi di terracotta perché, a mano a mano che la pianta cresce, avrà bisogno di essere svasata per essere trasferita in un vaso più grande. Utilizzate sempre vasi di plastica economici e pratici che mantengano il giusto equilibrio di umidità e impediscano che l'acqua evapori troppo velocemente. Ricordate che i sottovasi devono essere distanziati dal vaso perché la loro funzione non è quella di mantenere la riserva d'acqua ma di evitare che l'umidità si azzeri. Usate perciò del terriccio che possa distanziarli opportunamente. Quando le orchidee saranno cresciute e il vecchio vaso sarà piccolo procedete alla rinvasatura quando la pianta non avrà più fiori. L'acqua, i concimi e i sali minerali accumulati nel tempo rendono il composto acido e salato e tendono a bruciare l'orchidea, quindi fatelo ogni due o tre anni e non ogni primavera, altrimenti delle vostre belle orchidea rimarrà solo il ricordo. Vi accorgerete che le orchidee hanno ripreso il loro ciclo vitale quando spunteranno le prime gemme e sarà solo allora che riprenderete a innaffiare le vostre orchidee.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate che ogni tipo di orchidea ha bisogno di determinate cure
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare le orchidee in casa

Orchidaceae è il nome di una famiglia di piante, per la stragrande maggioranza di origine tropicale, che incute curiosità a chi si accinge a coltivarne qualche esemplare in casa. Non tutti sanno tuttavia come prendersene cura in maniera corretta. Esistono...
Giardinaggio

Cura delle orchidee: 5 errori comuni da evitare

Chi ha la passione per il giardinaggio sa bene quanto sia importante curare le piante. Ne esistono diverse specie, alcune delle quali più delicate e bisognose di attenzioni. Molte di queste ultime rientrano nel gruppo delle piante da interno e decorative....
Giardinaggio

Come coltivare le orchidee in vaso

In questa semplice guida vi aiuteremo a sapere come coltivare le orchidee in vaso.Questo fiore è molto antico ed è di una bellezza veramente particolare. Se poi si pensa che in natura esistono ben 189 specie, si capisce al volo di quanta bellezza ci...
Giardinaggio

Come far rifiorire i ciclamini

Il ciclamino produce un bellissimo fiore colorato, per cui è presente in tantissimi giardini. Il nome di questa pianta deriva dal greco kyklos, che significa cerchio, il che ricorda la forma del fiore. Pochi sanno però che questa pianta è molto delicato...
Giardinaggio

Come moltiplicare e far rifiorire la stella di Natale

La famosissima “Stella di Natale”, conosciuta anche come Poinsettia, è uno dei regali preferiti per il Natale. Purtroppo però, una volta trascorse le festività, la maggior parte delle Stelle di Natale cade nel dimenticatoio, diventando quasi un...
Giardinaggio

Le 5 varietà di orchidee più facili da curare

Le orchidee sono piante dall'aspetto affascinante. L'orchidea proviene dai paesi asiatici, ma possiamo trovarla anche nel continente americano nelle aree tropicali. Anche in Italia è presente l'orchidea, ma in questo caso è molto diffusa sulle montagne....
Giardinaggio

Come piantare le orchidee

La coltivazione di piante e fiori è un ottimo passatempo per qualsiasi persona; inoltre, dà la possibilità di procurarsi un po' di soldi. Per mettere in atto questa passione non basta il pollice verde, ma bisogna anche conoscere le piante e sapere...
Giardinaggio

Come curare le macchie nere sulle foglie delle orchidee

Le orchidee sono tra le specie floricole più antiche. Le loro origini risalgono a circa 65 milioni di anni fa. Il nome orchidea comparve per la prima volta tra il VI ed il V secolo a. C. Nel "De historia plantarum", Teofrasto, filosofo dell'antica Grecia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.