Come far rifiorire una stella di Natale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le piante, sono ornamenti che abbelliscono: case, giardini, parchi, terrazzi, ognuna con attenzioni differenti per mantenersi sane e fiorite. La stella di natale è una delle piante più conosciute e più regalate nel periodo delle feste natalizie. Come far rifiorire una stella di natale, non è difficile per chi ama tale pianta, purtroppo dopo pochi mesi perde il fiore e le foglie, a questo punto dobbiamo prendere provvedimento per salvarla e portarla in fioritura per il prossimo anno, con l'ammirazione di chi ce l'ha regalata.
Iniziamo adesso questa guida..

27

Occorrente

  • terriccio organico, forbici
37

La stella di Natale, nome scientifico Euphorbia pulcherrima, è la pianta più richiesta in occasione del Santo Natale. Con una adeguata innaffiatura, può durare (due o tre mesi), per poi, cominciare a perdere le foglie e le brattee rosse o bianche. L'ambiente che viene accolta è la casa, ambiente secco, (dovuto ai termosifoni), aria malsana che contribuisce a farla seccare. Avere un po' di cultura, ci aiuterebbe a riconoscere tutti i processi di crescita e rifioritura.

47

Tenerla riparata da correnti calde o fredde è un' attenzione utile e importante per farla mantenere vigorosa più tempo possibile. Dopo tale periodo, il primo passo da fare: prendere una forbice da potatura, cominciare a tagliare tutti i rami a dieci centimetri dal fusto principale, prepariamo un altro vaso più grande, bisogna ridurre l'apparato radicale della pianta, dopo questo passaggio la mettiamo a dimora sino all'anno successivo, lasciandola tranquilla a un angolo su un balcone o terrazzino.

Continua la lettura
57

Non dimentichiamo di aggiungere un buon terriccio organico e procedere a mani nude, schiacciando e compattando, in modo che le radici siano coperte, completando con un altra manciata di terriccio e una buona innaffiatura. Non dimentichiamo che anche un fiore ha bisogno di cure, solo la nostra pazienza e costanza può dare risultati soddisfacenti, sentendoci per un attimo orgogliosi nei confronti di amici, che accogliamo nella nostra casa, e soprattutto rispettare la spesa e il dono che ci è stato fatto.

67

Verso la fine di febbraio, inizio marzo, spostare la pianta in un posto soleggiato, evitando sbalzi di temperature, aggiungere ogni 20 giorni poca acqua, riti importanti, che porteranno nel tempo a una rigogliosa fioritura, giusta per adornare nuovamente il nostro angolo natalizio. Avere passione a far rinascere una pianta, è un modo per fare un regalo a chi amiamo. Siamo giunti ormai al quarto ed ultimo passo di questa guida.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • ripararla da fonti di calore

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come moltiplicare e far rifiorire la stella di Natale

La famosissima “Stella di Natale”, conosciuta anche come Poinsettia, è uno dei regali preferiti per il Natale. Purtroppo però, una volta trascorse le festività, la maggior parte delle Stelle di Natale cade nel dimenticatoio, diventando quasi un...
Giardinaggio

Come far rifiorire le orchidee

L'orchidea appartiene alla famiglia delle Orchidacee: tra le numerosissime specie molte sono quelle che crescono nei climi tropicali e subtropicali, particolarmente interessanti per la bellezza e la magnificenza dei loro fiori, sovente profumati e ricercati...
Giardinaggio

Come far rifiorire la stella di natale per il periodo natalizio

Dopo che è trascorso il periodo natalizio la stella di Natale, che ci ha deliziato con il suo colore rosso intenso ed i suoi morbidi petali durante le festività, finisce quasi sempre irrimediabilmente nella pattumiera. Invece di buttarla si può anche...
Giardinaggio

Come coltivare l'aphelandra squarrosa

Purtroppo non tutti possiedono quella innata attitudine alla coltivazione e alla cure delle piante, cioè il pollice verde. In realtà comunque con le giuste conoscenze ed i giusti metodi applicati alla coltivazione, si possono ottenere risultati sorprendenti....
Giardinaggio

10 fiori viola per le proprie aiuole

Le tue aiuole sono sempre spente o difficili da gestire? Ormai ti stai arrendendo a lasciarle vuote o con semplici piante grasse? Non farlo, esistono un sacco di possibilità di fiori dalla semplice gestione e dallo splendido effetto visivo. In questa...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare l'orchidea cymbidium in casa

Chi ama i fiori e la loro coltivazione è sicuramente interessato all'orchidea cymbidium. Si tratta di una pianta che vive tranquillamente nei vasi ed in genere si tiene in casa. Fa parte dei sempreverdi e, se curata a dovere, ripete la fioritura, anche...
Giardinaggio

Come coltivare l' Aechmea Fasciata

La natura ci ha regalato delle cose bellissime, piante, alberi, fiori, che abitano il nostro pianeta, arricchendolo di colori e profumi. Molti sono gli appassionati che ogni giorno studiano le piante e che ne conoscono tutte le specie e le caratteristiche....
Giardinaggio

La potatura del glicine: perchè e come eseguirla

Dopo i lunghi mesi invernali, i primi tepori risvegliano dolcemente le piante dormienti. I rami tornano a imperlarsi di teneri boccioli, mentre i primi timidi fiori fanno capolino dal terreno. In questo delicato rifiorire, la suggestiva bellezza del glicine...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.