Come far seccare una rosa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Hai ricevuto in regalo delle rose e desideri conservarle per ricordare quest'occasione anche tra molti anni? Questa guida è adatta a te. Troverai tanti modi per far seccare una rosa, a seconda del modo in cui vuoi conservarla. Sono i classici 'metodi della nonna', ma sempre efficienti e funzionanti!

27

Occorrente

  • Lacca per capelli
  • Un filo
  • Un forno
  • Un libro abbastanza spesso
  • Profumo
37

Disporre la rosa a testa in giù in un luogo caldo e ventilato

Un primo metodo per far seccare le rose è anche quello più semplice e veloce. Prendi le rose, se sono incartate togli le decorazioni, disponile a testa in giù in un luogo caldo e ventilato e lasciale per qualche giorno (una settimana sarebbe l'ideale, ma può dipendere dalle temperature). E' importate che il luogo sia asciutto per evitare che marciscano. Volendo, puoi anche spruzzarle con della lacca per capelli. Servirà a renderle lucide e durature. Per evitare che i petali si allarghino prendi una sezione di filo e disponila intorno al bocciolo, da togliere alla fine.

47

Inserire la rosa tra le pagine di un libro

Un secondo metodo è quello di conservarle 'piatte'. Anche questo è molto semplice: prendi la rosa quando è ancora fresca, chiudila in un libro abbastanza spesso e lasciala per 4-5 giorni. Dopo questo periodo avrai un bellissimo e profumatissimo segnalibro! Attenzione: le rose schiacciate possono macchiare il libro, quindi prendine uno che non ti interessa se si rovina! Un'alternativa è quella di avvolgere il bocciolo in uno strato di carta velina. Il procedimento da seguire è sempre lo stesso.

Continua la lettura
57

Utilizzare il forno

Ma se vuoi avere dei bellissimi fiori secchi in poco tempo, il prossimo metodo è sicuramente quello più veloce. Prendi una rosa fresca, schiacciala in un libro per pochi secondi e poi disponila in forno a 50° per circa un'ora. A questo punto potrai cospargerla di lacca per capelli. Una variante è quella di mettere la rosa intera nel forno, senza cioè schiacciarla. In questo modo però dovrai girarla ogni 15-20 minuti per evitare che si schiacci da un lato e dall'altro sia più voluminoso. Per un effetto glamour puoi utilizzare una lacca con i brillantini! Qualsiasi procedura tu scelga, potrai decorare la rosa con un nastrino o nel modo che più preferisci.

67

Creare un pout pourrì

Se invece non vuoi conservare la rosa per intero, un'idea carina è quella di creare del Pout Pourrì. Ti basterà staccare i petali del fiore, disporli in una ciotola o su un foglio di carta da forno abbastanza grande da non costringerti ad accavallare i petali e lasciarli ad asciugare per qualche giorno in luogo caldo e asciutto. Ogni tanto girali dall'altro lato per farle seccare bene. Una volta secche, cospargile con lacca per capelli e con del profumo per l'ambiente!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come conservare i petali di rose

I petali di rosa sono i componenti più belli ed ambiti della pianta. Tipicamente rotondi o ovali, i petali di rosa sono di tessitura setosa, spesso anche commestibili, e sono disponibili in un assortimento di colori (rosa, rosso, bianco, giallo ed arancio)....
Casa

Come rinnovare un tavolo usurato

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo è possibile rinnovare un tavolo che ora mai si è usurato. Se possediamo un tavolo che ha il proprio piano rovinato, non dobbiamo disperare, perché tramite questa guida semplice e veloce, saremo...
Casa

Come creare una brocca con la tecnica a colombino

La brocca è un recipiente usato per contenere alimenti liquidi, generalmente acqua. Tradizionalmente caratterizzata da una forma tondeggiante e panciuta, con un beccuccio per versare e sul lato opposto un manico ad ansa per reggerla, può essere realizzata...
Casa

Come essiccare e conservare l'origano

L'origano è una pianta profumatissima che appartiene alla stessa famiglia della menta. Il suo inconfondibile ed intenso aroma arricchisce tantissimi piatti diversi rendendoli più stuzzicanti, come ad esempio il sugo per la pizza. L'origano può essere...
Casa

Come realizzare un profumo per ambienti alla lavanda e timo

Una casa pulita si riconosce fin da subito: ogni oggetto è al suo posto, i pavimenti sono puliti, non c'è un filo di polvere in giro e c'è un buon profumo di pulito ovunque. Tutti coloro che sono amanti dell'ordine e della pulizia, sanno che a giocare...
Casa

Come isolare le finestre col silicone

Il silicone è un particolare isolante e, più precisamente una colla a gomma, che utilizza le sue proprietà per proteggere. La sua principale caratteristica è quella di isolare qualsiasi tipologia di superficie da spifferi, polvere e suoni. Nel caso...
Casa

Come Realizzare Un Porta Bomboniere Con Cartone, Stoffa E Legno

Devi fare il battesimo, la comunione o altro a tuo figlio/a e ti piacerebbe avere un'originale porta bomboniere? Puoi in maniera davvero semplice realizzarla tu stessa, un porta bomboniere a forma di casetta con la staccionata, dove stanno sedute le tue...
Casa

Come tingere la seta e la lana

A volte frugando nel baule delle lane e dei cotoni, potreste trovare qualche gomitolo avanzato da lavori precedenti, mediante i quali è possibile realizzare qualche altro lavoretto. L'unica cosa che vi trattiene però è il colore, infatti i gomitoli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.